Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Marcello Dell’Utri domenica scorsa è stato spostato dal carcere di Parma a quello di Roma per essere vicino alla moglie.
Il carcere di Parma dove stava Marcello Dell’Utri è lo stesso carcere dove a suo tempo Salvatore Riina era stato trasferito dal carcere di  Milano, perché il penitenziario di Parma possiede un centro cardiologico d’eccellenza.
Marcello dell’Utri al carcere di Roma ha avuto un attacco di cuore e ora gioco forza, così si dice, si trova in un normale ospedale non per detenuti.
Non resta che l’auspicio di una pronta guarigione del detenuto per associazione mafiosa, perché la mafia stragista del 1993 guarda di sicuro a questi trasferimenti preferenziali e non sapendo come spiegarseli per altri e non per sé, in un Paese dove “tutti siamo uguali davanti alla legge”, proverà a far valere le sue ragioni.

Giovanna Maggiani Chelli
Presidente
Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos