Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

13 febbraio 2014
Bari. Oscillavano tra il 112% ed il 285%, su base annua, gli interessi praticati dal gruppo di presunti usurai arrestati stamani dai militari del Gico della Guardia di Finanza di Bari, in collaborazione con personale del Servizio Centrale Investigativo Criminalità Organizzata di Roma, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere. Cinque i provvedimenti emessi a carico di altrettante persone, tra le quali il pluripregiudicato Giuseppe Misceo, 50 anni, soprannominato 'u fantasm', ritenuto boss del quartiere San Paolo del capoluogo pugliese. L'uomo era già in carcere per altri motivi. Le accuse, per tutti, a vario titolo, sono di usura, estorsione e favoreggiamento reale e personale. Reati commessi con l'aggravante delle modalità mafiose. Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, sono state avviate dopo le denunce presentate da due imprenditori edili vittime di numerosi e gravi episodi di usura ed estorsione.

Adnkronos

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos