Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"Spesso ricordata solo come la moglie di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, che con lui perse la vita nella strage di Capaci il 23 maggio 1992, era una magistrata dalla carriera brillante e poco raccontata. 
Morvillo fu nel 1968 tra le prime donne a vincere il concorso di magistratura. 
Nel 1990 si ritrovò, nella Corte di Appello di Palermo, unica magistrata e si impegnò da subito nella lotta alla mafia. 
Trascorse 17 anni alla procura dei minori dedicandosi molto all’inclusione dei giovani, delle donne e delle persone più vulnerabili.
Il 23 maggio 1992, dopo l’esplosione, fu trasportata in ospedale dove morì durante l’operazione a causa delle ferite. 
Ricordiamo Francesca Morvillo per il grande contributo dato alla giustizia. 
Non solo per esser stata la moglie di Giovanni Falcone". Così in un post Facebook, la deputata Stefania Ascari.

Fonte: facebook.com

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos