Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

“Anche il giudice Di Matteo lo ammazzano. Gli hanno già dato la sentenza".
"A parlare è Gregorio Bellocco, boss della ’Ndrangheta, già a capo della cosca di Rosarno. E c’è ancora chi fa finta di non capire. Vi prego di accendere i riflettori sul dottor Nino Di Matteo. Basta lacrime di coccodrillo, successive ed ipocrite".
Sono state queste le parole con cui il vice direttore dell'AGI ha commentato sulla sua pagina Facebook la notizia odierna in cui si riporta che il boss della 'Ndrangheta Gregorio Bellocco, capo della cosca di Rosarno, nel carcere di Opera, durante l'ora di socialità con Francesco Cammarata, boss della famiglia di Riesi ha detto che: “Anche il giudice Di Matteo lo ammazzano. Gli hanno già dato la sentenza”. La notizia riaccende il faro sul progetto di morte contro Di Matteo che rimane “certamente operativo per gli uomini di Cosa nostra” come ha affermato nel 2017 il Gip di Caltanissetta nell'ordinanza di archiviazione dell'indagine sull'attentato.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

''Ammazzano Di Matteo'', nelle parole di Bellocco torna l'allarme per il magistrato

La solidarietà a Nino Di Matteo del compianto Giulietto Chiesa

Morra: per Di Matteo sentenza di morte dalla mafia ma politica pensa ad altro

0
Shares

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

0
Shares