Il capo del Cremlino ha affermato che la Russia continuerà a cooperare con gli Stati Uniti "ma alle sue condizioni"

"Una risposta a Biden? Ci conosciamo personalmente. Gli direi, 'stia bene. Le auguro buona salute! Lo dico senza ironia, senza scherzare". E' così che il Presidente russo, Vladimir Putin ha replicato alle parole del Presidente americano Joe Biden, che ieri ha detto che la Russia "pagherà le conseguenze delle sue interferenze nelle elezioni statunitensi" per poi definire Putin "un assassino". 
Putin, parlando alla tv russa, ha poi aggiunto: "Ricordo che, durante la mia infanzia, quando discutevamo in cortile eravamo soliti dire: 'chi lo dice, sa di esserlo'. E non è un caso, non è solo uno scherzo tra bambini. Quando valutiamo altre persone, quando valutiamo altri Stati, altri popoli, ci guardiamo sempre allo specchio". Quindi ha proseguito: "So che gli Stati Uniti, la leadership statunitense, è generalmente incline ad avere certe relazioni con noi, ma sulle questioni che interessano gli stessi Stati Uniti e alle loro condizioni. Pensano che siamo uguali a loro ma siamo diversi. Abbiamo un codice genetico, culturale e morale diverso. Ma sappiamo come difendere i nostri interessi. E lavoreremo con loro, ma nei campi che ci interessano e alle condizioni che riteniamo vantaggiose per noi stessi. E loro dovranno tenerci in considerazione, nonostante gli insulti".
Sul botta e risposta tra i due Presidenti è intervenuto anche l'ex capo dello Stato russo e vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione russa, Dmitrij Medvedev il quale ha citato anche Freud: "Ho incontrato l'attuale presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, in vari eventi internazionali. Mi ha fatto una buona impressione. Ma, a quanto pare, il tempo non lo ha risparmiato. Non c'è nulla da commentare. Posso solo ricordare la citazione del dottor Freud: nella vita non vi è nulla di così dispendioso quanto la malattia e la stupidità".
Sulla questione è intervenuta anche la portavoce della Commissione europea, Nabila Massrali che si è espressa con termini vicini a quelli del Presidente Usa: "Vladimir Putin ha la responsabilità delle azioni e delle politiche delle autorità russe" e "tristemente c'è una lunga lista di omicidi e tentati omicidi in Russia a danno di personalità critiche e indipendenti, inclusi politici e giornalisti. Molti di questi casi non sono stati indagati, sono rimasti irrisolti e i responsabili non sono stati assicurati alla giustizia". Nel suo intervento ha ovviamente citato i casi del tentato omicidio di Alexey Navalny e l'omicidio di Sergej e Yulia Skripal, e gli scontri in Ucraina.
(Prima pubblicazione: 18-03-2021)

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Biden attacca Putin: ''E' un assassino''. Mosca replica: ''Un attacco a tutta la Russia''

L'ultimo scontro per il controllo planetario

Russia: l'ambasciatore lascerà Washington sabato

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy