Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
"Per quello che mi consta e ho visto, Di Matteo non ha mai fatto riferimenti o fatto dipendere la mancata nomina da pressioni che provenissero da ambienti mafiosi o da condizionamenti di questo genere, non ha mai espresso questo tipo di opinione, ha raccontato dei fatti, e mi fermerei a questo perché questa polemica più va avanti e peggio è". E’ così che ha commentato il consigliere togato del Csm, Sebastiano Ardita, in un’intervista a Rai News 24, riguardo lo scontro tra il collega magistrato Nino Di Matteo e il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, sulla mancata nomina del pm a capo del Dap nel 2018. Dopo la fine della trasmissione “Non è l’Arena”, in cui è avvenuta la telefonata del magistrato e poi successivamente la replica del Guardasigilli, è scoppiata la polemica, che Ardita ha definito "inopportuna", anche in merito alla nota diffusa ieri dai consiglieri laici del Movimento 5 Stelle, e quanto alla necessità di un chiarimento in Parlamento ha aggiunto "non faccio parte del Parlamento, quindi non è una questione che mi compete. Posso dire che la nomina del capo del Dap non dipende solo dal ministro, e su questo non ho altro da dire. - ha concluso - Non è una questione che ho affrontato personalmente e non mi va di attizzare polemiche in questo momento storico".

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Ringraziate Nino Di Matteo. Bonafede vuole riportare dentro i boss
di Saverio Lodato


Di Matteo, Bonafede e la nomina al Dap negata ''per lo stop di qualcuno''
di Aaron Pettinari

Di Matteo: ''Bonafede nel 2018 mi propose il Dap. Pronto ad accettare, ma poi vi fu dietrofront''
di Giorgio Bongiovanni ed Aaron Pettinari


Nino Di Matteo non è un magistrato omertoso. Chi ha legalizzato l'evasione dei boss?
di Saverio Lodato


La Trattativa Governo-Detenuti: Nino Di Matteo non ci sta
di Saverio Lodato

Ingroia: ''Io sono esterrefatto su Bonafede, che su Di Matteo dovrebbe chiarire e poi dimettersi''

Bongiovanni attacca la Mafia-Stato in una difesa storica al pm Di Matteo (Video)

Quando a perdere siamo tutti noi
di Lorenzo Baldo

Esclusivo, il Pm Nino Di Matteo: "Fui chiamato a dirigere il Dap, poi il Ministro cambiò idea. I boss non mi volevano" (Video)


''Question time'' per Alfonso Bonafede
di Giorgio Bongiovanni

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy