Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Rocco Morabito, il boss della 'Ndrangheta per cui lo scorso 29 marzo l'Uruguay aveva confermato l'estradizione affinché scontasse in Italia la condanna in contumacia a 30 anni di carcere per traffico di droga, è evaso oggi dal carcere "Central" di Montevideo. La notizia è stata riportata dal quotidiano "El Observador" ed è stata confermata dal ministero dell'Interno uruguaiano.
Morabito, originario di Africo e detto anche il "Tamunga", dopo 23 anni di latitanza era stato arrestato grazie ad una lunga attività investigativa nel settembre del 2017 in un lussuoso hotel di Montevideo. Qui si era nascosto celato dalla falsa identità dell'imprenditore brasiliano di 49 anni, Francisco Antonio Capeletto Souza. Gli inquirenti confiscarono anche 13 cellulari, una pistola, 12 carte di credito, assegni, denaro contante e una Mercedes.
Ora la nuova fuga. Secondo quanto si apprende il boss della mafia calabrese sarebbe riuscito a fuggire insieme ad altri tre detenuti (Leonardo Abel Sinopoli Azcoaga, Matias Sebastian Acosta Gonzalez e Bruno Ezequiel Diaz) dalla terrazza del carcere ubicato nel pieno centro della capitale.

ARTICOLI CORRELATI

'Ndrangheta. Tribunale uruguayano conferma estradizione boss Rocco Morabito

Il boss della 'Ndrangheta catturato in Uruguay

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy