Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

scajola claudio c imagoeconomicadi Aaron Pettinari
Accolte le richieste del pm Lombardo

Moglie di Matacena sarà giudicata in abbreviato per l'accusa di aver favorito l'associazione segreta

Si arricchisce di un nuovo capitolo l'istruttoria dibattimentale del processo Breakfast, che vede tra gli imputati l'ex ministro dell'Interno Claudio Scajola e Chiara Rizzo, moglie dell'ex parlamentare forzista Amedeo Matacena, latitante a Dubai dopo la condanna definitiva per concorso esterno in associazione mafiosa, accusati di procurata inosservanza della pena per aver favorito la latitanza di Matacena.
Lo scorso dicembre il procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo, aveva contestato ai due imputati un nuovo capo di imputazione: aver agevolato un’associazione segreta collegata alla ‘Ndrangheta da un "rapporto di interrelazione biunivoca, destinata ad estendere le potenzialità operative del sodalizio mafioso in campo nazionale ed internazionale".
Per questa aggravante, all'udienza dello scorso 14 gennaio, il legale di Chiara Rizzo aveva formulato eccezione di incostituzionalità e in subordine l’abbreviato per la propria assistita. Il Tribunale di Reggio Calabria, Natina Pratticò presidente, ha accolto la richiesta così come l'ammissione di successive richieste probatorie della difesa, riguardante l'ammissione di ulteriori testi.
Ma non è questa la sola novità dibattimentale. Infatti sono state ammesse le richieste istruttorie del pm Lombardo e, dunque, saranno ascoltati i collaboratori di giustizia Cosimo Virgiglio, Giuseppe Lombardo e Pasquale Nucera, l’ex ambasciatore Giorgio Starace e del sostituto commissario Giuseppe Gandolfo, estensore dell'informativa "Stato parallelo" in cui si fa riferimento proprio all'associazione segreta. Il Collegio ha detto "sì" all nuove audizioni per dare compimento alla necessità di acquisire il materiale probatorio necessario a potersi pronunciare sull'eventuale sussistenza della contestata aggravante.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Processo Scajola, nuove prove contro Matacena: ''Partecipò ad un summit di mafia''

Processo Breakfast, nuova accusa contro Scajola: ''Ha agevolato associazione segreta''

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy