Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

battaglia let rompiamoilsilenziodi Lorenzo Baldo
“Vogliamo che Di Matteo viva perchè deve vivere la nostra voglia di giustizia!”

“E' importante essere a Roma per sostenere Nino Di Matteo, per sostenere quella gran voglia di giustizia che c'è dentro di noi”. Letizia Battaglia, la grande fotografa palermitana premiata in tutto il mondo, si schiera al fianco del pm condannato a morte da Cosa Nostra. “Non possiamo accettare il silenzio che gravita attorno a Di Matteo – evidenzia Letizia –. Io ricordo tutti gli anni in cui altri giudici furono minacciati, malprotetti e infine ammazzati. Noi vogliamo che Nino Di Matteo viva, non solo perchè lui deve essere vivo, ma perchè deve rimanere viva la nostra voglia di giustizia”.
In prossimità della manifestazione nazionale del 14 novembre a Roma Letizia Battaglia lancia un messaggio per rompere “un silenzio che è attorno a noi”. “La mafia è quasi diventata un argomento da ultima pagina – sottolinea –. Ma l'altra mafia, Cosa Nostra, è ancora presente e sembra quasi che goda di protezioni”. Nel messaggio di Letizia c'è anche spazio per un'amara riflessione sulla sentenza di assoluzione nei confronti di Calogero Mannino, una sentenza che “è molto ambigua, che ha creato anche dolore, perchè noi abbiamo vissuto tanto di quel dolore a causa di personaggi come questi”. “Non erano colpevoli? - si chiede provocatoriamente la fotografa - ma c'erano loro ad amministrare giustizia e politica. Non è possibile che non siano colpevoli di tutto quello che è avvenuto”. “Bisogna esserci a Roma – conclude Letizia –, io non so se ci sarò, perché ho le gambe e la schiena che non vanno bene, ma ci sarò con tutto il mio cuore, sarò con tutti voi. E vi chiedo: con un sacco a pelo, con uno zainetto, con i soldi per una piccola pensione, o con i soldi per un grande albergo troviamoci a Roma!”.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy