Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di-matteo-c-ansadi AMDuemila - 8 aprile 2015
Il Consiglio superiore della magistratura ha bocciato la candidatura del pm Nino Di Matteo, che insieme ai colleghi Teresi, Del Bene e Tartaglia si occupa del processo sulla trattativa Stato-mafia. La bocciatura riguarda il concorso per la copertura di tre posti alla procura nazionale antimafia. Il plenum ha nominato al suo posto tre colleghi meno noti, tra cui Eugenia Pontassuglia, pm del processo di Bari sulle escort che frequentavano le residenze di Silvio Berlusconi.
Una decisione che è stata presa a maggioranza. A Di Matteo, infatti, sono andati 5 voti, contro i 16 attribuiti agli tre magistrati scelti. Oltre a Pontassuglia, gli altri nuovi sostituti della Procura diretta da Franco Roberti sono il sostituto procuratore napoletano Marco Del Gaudio, pm del processo all'ex presidente di Finmeccanica Pierfrancesco Guarguaglini e il sostituto Pg di Catanzaro Salvatore Dolce, titolare di diverse inchieste sulle cosche calabresi.

Il nome del pm palermitano, inizialmente bocciato, era poi tornato in gioco a seguito della proposta del togato Aldo Morgigni (Autonomia e Indipendenza) che durante l'ultimo plenum del 17 marzo aveva evidenziato come la Terza Commissione, proponendo la propria terna di nomi, non avesse valutato nel giusto modo la candidatura di Di Matteo. Nella nuova graduatoria stilata da Morgigni Di Matteo era al primo posto secondo il meccanismo dei punteggi assegnati per ogni titolo. Il verdetto del Csm, però, ha confermato la bocciatura iniziale.

Foto © Ansa

ARTICOLI CORRELATI

Csm boccia Di Matteo alla PNA: il disprezzo della storia

Di Matteo ritira la domanda per Enna: ora l'attesa per il posto alla Pna

Csm, slitta ancora la discussione su Di Matteo alla Pna

Di Matteo alla Dna: l’appello di Letizia Battaglia a Sergio Mattarella

Il CSM, l’asino che cascò due volte
di Saverio Lodato

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy