Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Anche nell'operazione "Perseo", il maxi blitz dei carabinieri che ha smantellato nel dicembre 2008 i vertici di Cosa Nostra (99 arresti tra capimafia e boss minori), sono presenti intercettazioni che con la nuova normativa, non sarebbero stati possibili, impedendo così di approfondire le posizioni di un nutrito gruppo di fiancheggiatori.

L'intercettazione più importante dell'inchiesta, in cui emerge perfettamente non solo la frattura interna in Cosa Nostra, in procinto al tempo di creare una nuova Commissione provinciale, ma anche di individuare la nuova strutturazione dei mandamenti con gli stessi boss mafiosi che completano con le proprie parole l'intera mappa palermitana di Cosa Nostra.


Alla riunione del 15 novembre 2008 presso il terreno di proprietà di Vincenzo Di Salvo, si ritrovavano i capimafia Sandro Capizzi (villagrazia), Giovanni Adelfio (Villagrazia), Giuseppe Scaduto (Bagheria) e Antonino Spera (Belmonte Mezzagno).


Dopo un breve excursus inerente alcune "messe a posto" da effettuare nel territorio di Termini Imerese, Spera iniziava ad affrontare il tema della riorganizzazione di Cosa Nostra, palesando la volontà di ricomporre le fratture che si erano venute a creare nei vari mandamenti, senza però ricorrere ad azioni violente.

Affermava di aver convinto Benedetto Capizzi a desistere dal commettere azioni violente, come nel caso del "monrealese", con il quale la situazione era stata "sistemata".

Anche Scaduto diceva di essere della stessa idea.

Il "monrealese", come si vedrà nel prosieguo della conversazione, si identifica in Antonino Badagliacca, capo della famiglia mafiosa di Monreale.


...omissis...

SPERA: Allora... il discorso di questi di Palermo. Io ho sempre lottato per la pace per la ...

SCADUTO: Qua siamo tutti per la pace...

SPERA: Ma vero ... mi sono fatto anche odiare a volte da lui o da suo  padre perché dove è che è ho detto sempre: "picciotti aspettiamo" ... al massimo ... cioè quando si dice... basta sono arrivato sono con le spalle al muro ... con il MONREALESE se c'è problema si è sistemata...felice...

...omissis...


Scaduto riferiva ai suoi tre interlocutori di aver partecipato ad una riunione  il giorno prima (14 novembre 2008) con quella parte di Cosa Nostra contraria alla riorganizzazione capeggiata da Benedetto Capizzi in quanto  "non è buono per nessuno fare discorsi tinti per me".

Spera diceva di essere già al corrente di quanto accaduto e confermava di essere stato invitato anche lui, con Sandro Capizzi e Giovanni Adelfio.

Spera era a conoscenza, altresì, che alla riunione era andato anche "lo ZIO GIOVANNI", e  u picciutteddu, cioè il latitante Giovanni Nicchi.

Pino Scaduto aggiungeva che erano presenti "un mare di cristiani che in parte conoscevo e in parte non conoscevo".

...omissis...

SCADUTO: Prima che tu parli ...p.i... io ieri mi sono incontrato con tutti loro ... abbiamo fatto tanti discorsi ... l'altra volta ve l'ho mandato a dire "vedi che vogliono l'appuntamento con me" ed io l'ho mandato a dire e voi: "ci dice che non va da nessuna parte" ... invece io ci sono andato perché è giusto che io ci vado anche per sentire parlare i cristiani e vedere questa situazione come meglio potere ... se troviamo un punto di incontro perché non è buono per nessuno fare discorsi tinti per me... dopo...

SPERA: Sì

CAPIZZI: Certo...certo...

SCADUTO: Quello che viene ci prendiamo. Giusto è NINO?

SPERA: Sì...

SCADUTO: Io vi sto dicendo la situazione ... io mi sono ritirato ieri sera alle sette e un quarto ... tutta la giornata sono stato con loro ... mi hanno invitato a mangiare ... vi avevano invitato pure a voi

SPERA: Sì

SCADUTO: Giusto...

SPERA: ...pp.ii... dice che c'era lo ZIO GIOVANNI

SCADUTO: Dice siamo tutti là che siamo...

SPERA: ...e c'era pure u picciutteddu

SCADUTO: Ho trovato un mare di picciotti... un mare di cristiani che in parte conoscevo e in parte non conoscevo .. giusto... conoscevo i padri ... picciutteddi e via di seguito ... ed hanno avuto un poco di situazioni ... nessuno ... MASINO  si è incontrato con te diverse volte ... un colpo da voi ... non mi ricordo neanche ...


...omissis...


SPERA: Con me una volta solo si sono incontrati

SCADUTO: TANINO

SPERA: TANINO ed u SANSONE

SCADUTO: SANSONE... quello di Monreale ... c'era

SPERA: Non il MONREALESE

...omissis...

Scaduto affermava che questi avrebbero voluto "sistemare la situazione" e, in seguito a sue provocazioni, gli avevano mostrato dei pizzini giunti da Trapani ed Agrigento dal il contenuto dei quali emergeva che gli esponenti mafiosi delle due province non "parteggiavano" per alcuno ed erano "a disposizione" di tutti.

...omissis...

SCADUTO: No... mi hanno spiegato un po' la situazione. Ho detto: "picciotti vediamo di trovare un incontro... vediamo come possiamo sistemare la situazione" ...e vogliono p.i... nello stesso tempo mentre ero là si parlava di TRAPANI, AGRIGENTO ... CATANIA e cose ... perché io li pizzicavo da tutte le parti per vedere un poco le forze no... e mi escono pizzini pure, incontri che hanno fatto con TRAPANI ... biglietti che gli sono arrivati da TRAPANI ... biglietti che arrivano da AGRIGENTO ... e tutti sono tutti bloccati ... in questo punto non so quale strada dobbiamo prendere ... so .. sono tutti bloccati ... i pizzini li ho visti pure io... li ho letti io ... ho conosciuto la calligrafia dei pizzini che arrivano a me ... la stessa calligrafia... e ci dice: "noi non conosciamo a nessuno.. per come siamo stati .. dice siamo in rapporti con tutti ... chi ha di bisogno siamo a disposizione ... per altre cose non riconosciamo a nessuno"... questi sono le discussioni che mi hanno detto e che ho letto pure io nel pizzino ... c'erano altre cose scritte e mi sono fermato dove...

SPERA: ...certo non è che uno può invadere...

...omissis...

SCADUTO incominciava ad elencare i presenti alla riunione del 14 novembre: Giuseppe CALVARUSO, il quale vantava amicizie con Nino SPERA, il TAORMINA "che ha la mano "stroppiata" e i BIONDINO.   


...omissis...

SCADUTO: Io le vostre cose non le voglio sapere...ho girato subito il pizzino e mi sono fermato ... Poi non lo so ... mi hanno raccontato ..pp.ii... con te ... mi hanno raccontato il discorso del BADAGLIACCA... mi hanno raccontato il discorso che tu hai avuto con il picciutteddu quello di PAGLIARELLI.... GIUSEPPE

SPERA: Che discorso fu

SCADUTO: Diciamo ..p.i... questo GIUSEPPE voi eravate ... siete amici cose...

SPERA: Uhm!!

ADELFIO: Può darsi quando vi siete visti alla "DRIGAS" (fonetico) che ci sei andato a fare i mattoni...

SPERA: Ma per lavoro

SCADUTO: Per lavoro...cose

ADELFIO: È andato a fargli i mattoni a casa sua

SPERA: Ma lui lavorò là

ADELFIO: Ma lui lavora là...

SCADUTO: Io neanche lo conoscevo a questo picciutteddu ... GIUSEPPE

SPERA: CALVARUSO

SCADUTO: CALVARUSO ...c'era il TAORMINA... c'erano tutti quelli...

SPERA: Chi è questo TAORMINA?

SCADUTO: U picciutteddu di TAORMINA.... TAORMINA si chiama?  Quello che ha la mano "stroppiata" che è.... Come si chiama? ...non è TAORMINA è un altro nome... mi sbaglio io ... bù... erano tutti là Nì...

SPERA: Io  mi sono fermato nel discorso perché quando cominciano a dire ... quello è cornuto... quello è ladro..

SCADUTO: Questi discorsi nessuno ne sta facendo... onestamente ...pp.ii..

SPERA: ...giusto

SCADUTO: Io siccome mi sento di essere ...

SPERA: Quello è ladro... quello è farabutto

SCADUTO: Io vi dico i discorsi come stanno .. tuo padre e quelli più grandi di noi... diccelo quello che dobbiamo fare ... io sono qua a disposizione... io sempre cerco di mettere la pezza

SPERA: I BIONDINO c'erano ieri?

SCADUTO: I BIONDINO c'erano

CAPIZZI: ...loro lo conoscono pure il discorso...

SCADUTO: Dove incontravano un certo MARIO lungo

SPERA: MARIO TROIA ... Può essere?

ADELFIO: MARIO IL LUNGO

SCADUTO: MARIO LUNGO ... TROIA È?

ADELFIO: ...p.i... dello ZIO MARIANO

SCADUTO: Ed è spuntato adesso... lo avete fatto là

SPERA: Ma quando mai lo hanno fatto loro che è da molto già

SCADUTO: Dice: "loro non sapevano niente ... cose... " Io ho detto: "non lo conosco perciò non..." Mi raccontavano il discorso dell'ospedale dove mi sono operato io

CAPIZZI: Il Cervello

SCADUTO: Il Cervello ... questo lì dentro è? Ce l'ha lui nelle mani...

SPERA: Sì se ne occupa pure di là sì...

SCADUTO: Discorsi di soldi e cose ... No non so niente di questi discorsi non sono cose che mi riguardano a me. Hai capito? ...p.i... tutta...


...omissis...


SPERA: Il MONREALESE pure c'era ieri?

SCADUTO: No il MONREALESE non c'era ... doveva essere pure là però mi ha spiegato che non poteva venire ...p.i... "altri cristiani ... non ci sono però ma sono con noi presenti sempre della zona di là e di altri paesi mi ha detto"...Poi.. non sono voluto entrare nei particolari perché mi sono tenuto ...p.i...

ADELFIO: Poi gli hanno cominciato a dire: "quello è ladro... quello è infame"

SPERA: Io dico ..

ADELFIO: ...quello è sbirro...

SPERA: Io mi sento...

SCADUTO: Di te mi hanno parlato tutti bene

SPERA: No ma io non sto dicendo che loro devono parlare bene di me

SCADUTO: Hanno parlato... "NINO è una persona seria" ... mi hanno detto: "...è un ragazzo a posto..."

SPERA: Io ho cercato di mediare la pace fino all'ultimo ... quando è che poi mi dicono a me .. dice: "lui si deve ritirare padre e figlio si deve ritirare e noi possiamo discutere"

SCADUTO: No

SPERA: ...ma tu chi sei?

SCADUTO: Il discorso è stato ... a quello che mi hanno detto a me NÌ... tutti ... scusa se ti interrompo perché ieri...pp.ii...

ADELFIO: ...pp.ii...

SCADUTO: E' inutile che noi facciamo... diciamo... se no meglio che ce ne andiamo

ADELFIO: Certo...certo...

...omissis...

Scaduto riferiva che "loro" si ostinavano a non voler accettare il ruolo di Benedetto Capizzi quale Capo della Commissione poiché questi non rivelava l'origine della propria investitura, che poteva risultare legittima solo  se "... spunta quello che deve spuntare e lo manda a dire quello che deve mandare a dire..."

Gaetano Lo Presti e gli altri esponenti di varie famiglie mafiose presenti alla riunione del 14 novembre vantavano anche l'appoggio di Corleone, dove dicevano comandare "il piccolo", successivamente identificato dagli inquirenti in Giuseppe Salvatore Riina, figlio di Salvatore Riina, ultimo legittimo Capo della Commissione.

...omissis...

SPERA: Noi dobbiamo trovare il punto

SCADUTO: Loro il discorso di BENEDETTO non lo vogliono accettare perché lui non è autorizzato ... gli abbiamo chiesto chi è che lo autorizza e non ci vuole dire niente e noi e noi che siamo carabinieri ...p.i... a lui chi gliela dà tutta questa responsabilità ... come tu sai nessuno si può prendere in questo minuto ... salvo che spunta quello che deve spuntare e lo manda a dire quello che deve mandare a dire e il discorso cambia ...Mi hanno nominato CORLEONE ...pure i paesi ... CORLEONE dice lo hanno loro

SPERA: No, non è vero completamente

SCADUTO: ...c'è il piccolo

CAPIZZI: Fino a ieri ...p.i...

SCADUTO: Il piccolo gli dice... il piccolo gli dice che CORLEONE sono con loro...

SPERA: No... mi ascolti ZIO PINÙ

SCADUTO: Noi non conosciamo altre persone...

SPERA: No..no..no... CORLEONE fino a ieri mi sono incontrato

SCADUTO: Cioè cosa mi hanno detto...

SPERA: ....allora là...

SCADUTO: Secondo il discorso di BENEDETTO e di lui...no dice noi ... sono amici nostri hanno bisogno di noi ...noi siamo a disposizione ... se noi abbiamo di bisogno di un favore e ci favoriscono ... Qua dobbiamo trovare un punto d'incontro tutti... vediamo come ci dobbiamo situare tutti... non possiamo fare ... lì c'è di parlare sempre belli sistemati in un modo ... Facciamo un'altra cosa ... "mi ritiro io che lui pensa che sono io" ... dice: "io mi ritiro e si ritira pure lui" perché nessuno possiamo accettare un discorso ...p.i... come infatti hanno preso pure i discorsi dello ZIO... Lo ZIO quando scriveva diceva le cose di CORLEONE, io posso dare consigli, ordini non ne posso dare ... "BENEDETTO viene e mi viene a fare questi discorsi"... "chi lo autorizza a BENEDETTO?"  Dico io non so niente e non ho mai domandato niente a BENEDETTO di questi discorsi ...ognuno si assume le sue responsabilità

SPERA: Le sue responsabilità...certo...

SCADUTO: Gli ho detto... se BENEDETTO viene a fare questo discorso o è pazzo se non è vero e si mette contro... NÌ...o c'è stato qualcuno che lo ha autorizzato però non so chi è stato ... non posso dire... se è autorizzato o se non è autorizzato ... Io mi assumo le mie responsabilità e ognuno si assume le sue responsabilità

SPERA: Certo..

SCADUTO: Gli ho detto: però non è il primo arrivato e neanche penso che è pazzo se poi è uscito pazzo o se ha il cervello ubriaco sono cavoli suoi .. ho detto: a me non m'interessa... Quello si assume le sue responsabilità ... come io mi assumo le mie... come tu ti assumi le tue ... ognuno ci assumiamo le nostre responsabilità e quello che ci esce dalla bocca è giusto che noi lo manteniamo e se è il caso lo dobbiamo fare agli altri cristiani ... questo è il discorso per me... se poi voialtri come volete fare fate picciotti... io sono del discorso... dell'idea che dobbiamo fare un incontro ... Si sono girati qualcuno e mi hanno detto: "allora possiamo fare un'altra cosa" ... Io gli ho detto pure il fatto della COMMISSIONE ... "e noi non la possiamo neanche fare perché chi siamo noi" ... gli ho detto: "ragazzi ... qua ci siete pure cristiani grandi e il mestiere lo sapete pure... come lo so io lo possono sapere altri ... noi non possiamo fare COMMISSIONE perché non siamo nessuno autorizzati... almeno io non sono autorizzato da nessuno ... poi se qua ci siete persone autorizzate e potete disporre di fare una COMMISSIONE gli ho detto: la facciamo...Noi possiamo fare semmai... se ci mettiamo tutti d'accordo che dobbiamo essere tutti d'accordo ... prendiamo quattro...cinque cristiani grandi o più piccoli ...o chi o come... una specie ... una cosa di consiglio fra noi per cose gravi ... se dobbiamo fare cose gravi ...

SPERA: Questo è quello che...

SCADUTO: Allora per evitare che io sono al mio paese ed esco pazzo io e metto a fare danno e il danno che faccio io

CAPIZZI: ...si ripercuote sugli altri...

ADELFIO: ...p.i...

SCADUTO: Se uscite pazzi voi e lo sentiamo pure noi dei paesi per evitare questi discorsi ... però su altre forme... altre cose, responsabilità credo non ne possiamo prendere nessuno salvo se c'è uno ...una persona di là dentro che conosciamo tutti e manda a dire attraverso persone... no una sola ... a diverse persone lo deve mandare a dire: rivolgetevi a questo, santo o bene o male siamo tutti da quel santo ... ma se non mandano a dire certi discorsi... qua nessuno si può prendere la responsabilità di fare una cosa del genere... dopo se voi siete più grandi di me e c'è chi si assume una responsabilità... lui avanti e ho detto io da parte mia sono appresso però si devono assumere la responsabilità di persona io non me ne assumo responsabilità

SPERA: ZIO PINÙ...

SCADUTO: Sbaglio?

SPERA: Ieri chi c'era?

SCADUTO: Abbiamo fatto tutti questi discorsi ieri e loro non vogliono accettare questa situazione ... Se no noi dobbiamo fare il discorso ...p.i... dice: ognuno dice si tiene la sua ... il suo paese... Dice... ognuno siamo tutti d'accordo se io ho bisogno di loro vado da loro se loro hanno bisogno di noi per come si fa e tutte cose... e ognuno si tiene il suo paese ... facciamo una specie di COMMISSIONE così per le cose gravi per le situazioni e restiamo tutti amici ...alla fine aspettiamo altri ordini ... altre cose... come possono aspettare loro ... come possiamo aspettare pure noi dice... dice ed andiamo camminando ... strada facendo si va vedendo... a questo punto

ADELFIO: Sì... giustamente

SCADUTO: E' un discorso che già abbiamo messo a discutere in passato

...omissis...


SPERA: Ieri chi c'era per capire almeno...

SCADUTO: GIOVANNI

ADELFIO: Giustamente vossia dice se devo mediare giustamente devo

SCADUTO: Per evitare bordello... per evitare discorsi e trovare un punto d'accordo fra tutti ... ripeto ci dobbiamo impegnare tutti ... di qua non si passa... di qua non si passa noi facciamo solo "mali discorsi" con tutti...

ADELFIO: Mali discorsi ...

SCADUTO: Siamo già tutti ...p.i... di sopra con gli sbirri di sopra ... non ci possiamo muovere nessuno... già gli sbirri sanno quello che sanno ... mettono a spuntare pentiti che già ci sono e ci andiamo ad inguaiare tutti senza che risolviamo un problema ... se siete voi d'accordo ... Io i discorsi di ieri là ...p.i... l'appuntamento. Vi sto dicendo i discorsi come sono. Tu vuoi sapere chi c'era? C'erano un "munzeddu" di picciotti ...

SPERA: Sì ma come rappresentanti delle famiglie chi c'era? Nessuno

SCADUTO: TANINO rappresentava il suo paese

SPERA: PALERMO

SCADUTO: Poi c'era NICCHI... e mi diceva che rappresentano loro tutto ... il BORGO VECCHIO mi hanno detto

SPERA: PALERMO CENTRO

SCADUTO: PALERMO CENTRO

SPERA: ...E PAGLIARELLI

SCADUTO: ...E PAGLIARELLI

SPERA: Stop è finito

SCADUTO: Poi doveva venire MONREALE

SPERA: MONREALE non c'entra niente

SCADUTO: ...e SAN GIUSEPPE dovevano partecipare pure...

SPERA: ...e non può venire

CAPIZZI: ZIO PINÙ mi ascolti

...si accavallano le voci...

SCADUTO: Mi hanno parlato pure di questo di MONREALE

SPERA: Scusate...

CAPIZZI: Sì ma non c'è nessuno

SPERA: Dobbiamo chiarire una situazione

SCADUTO: Ora loro che dicono... perché noi dobbiamo cambiare quando noi siamo rimasti ... noi veniamo da un discorso ...(dice una cosa a bassa voce)...

SPERA: Uhm

SCADUTO: Dice: abbiamo fatto un discorso ... ci sono stati discorsi... ci sono state cose ... si sono aggiustate un po' di cose e adesso dobbiamo cambiare di nuovo cristiani ... rimaniamo i discorsi per come siamo rimasti

SPERA: Sì ma loro...

SCADUTO: Restiamoci tutti  ..p.i... ognuno si vede il suo paese ...vogliamo fare un discorso ... una specie di COMMISSIONE ... scegliamo cinque, sei cristiani... otto cristiani ... I CAPI MANDAMENTO....dice: "li prendiamo... si siedono e facciamo una specie di COMMISSIONE" dice...

...omissis...

A questo punto interveniva, con un chiarissimo intervento esplicativo, Nino Spera, il quale tracciava una mappa aggiornata delle gerarchie inerenti i mandamenti di Corleone e San Giuseppe Jato.

Innanzitutto sconfessava chi aveva vantato l'appoggio del "FIGLIO DEL CORTO", comunicando che a Corleone, che è mandamento, "c'è lo zio Rosario Lo Bue", il quale avrebbe detto a Nino SPERA "...vai e tu sei la mia voce...quando tu hai di bisogno mi vieni a prendere e io con te vado in cima al mondo... da parte mia tu vai avanti per la mia voce...".

Il "FIGLIO DEL CORTO", e cioè RIINA Giuseppe Salvatore, aveva avuto l'ordine, per il tramite di sua madre BAGARELLA Antonietta, di non uscire e non si deve immischiare al di fuori delle cose di casa sua...

Per quel che riguarda San Giuseppe Jato, SPERA Antonino affermava che faceva mandamento con Monreale e lì era stato designato  lo zio AGRIGENTO persona ... capofamiglia e quindi ha la sua famiglia bella sistemata.

...omissis...

SPERA: Ora la interrompo però io perché dobbiamo capire... CORLEONE è mandamento...

SCADUTO: Loro mi dicono che...

SPERA: Mi ascolti

SCADUTO: Loro mi dicono che CORLEONE lo hanno nelle mani loro

SPERA: Mi ascolti... mi ascolti..

SCADUTO: U NICU

SPERA: Allora, CORLEONE c'è lo zio ROSARIO LO BUE... Lo zio ROSARIO LO BUE che è sano e pieno di vita persona... è stato messo lì da loro a rappresentare là ... ROSARIO a me dice, a me ed io ne rispondo di quello che dico

SCADUTO: Certo uno risponde

SPERA: Io ne rispondo

SCADUTO: Noi siamo responsabili di quello che ci esce dalla bocca

SPERA: Gli è stato posto il discorso di riprendere a dialogare con tutti. ROSARIO mi ha detto: "NINO tu vai avanti per tutto quello che tu fai a fine di pace", perché stiamo parlando ai fini di pace...

SCADUTO: Di pace stiamo parlando perché di guerra non se ne può parlare

SPERA: ...vai e tu sei la mia voce...quando tu hai di bisogno mi vieni a prendere e io con te vado in cima al mondo... da parte mia tu vai avanti per la mia voce... stiamo parlando di CORLEONE

CAPIZZI: Poi c'era da fare una piccola precisazione giusto...

SPERA: Precisando che c'era Benedetto CAPIZZI... due SAN GIUSEPPE

ADELFIO: Scusami... IL FIGLIO DEL CORTO lui dice che ha avuto

CAPIZZI: ....no..no...

SPERA: No...no...no..

SCADUTO: Loro dicono che è così

ADELFIO: No, se lo è chiamato

SPERA: Perfetto il figlio.... Il figlio del corto è a casa con l'obbligo di non uscire, di non andarsi a mischiare e se si va a mischiare fuori c'è l'ordine di ROSARIO di trattarlo male ai fini che se ne torna là... tanto è che ora io... Perché ci sono stati discorsi per adesso ed io l'ho precisato tanto è che io adesso vado da sua madre che siamo cugini perché è una persona sua madre...

SCADUTO: Ci mancano le palle a sua madre...

SPERA: ... e lui di dentro non deve uscire e non si deve immischiare al di fuori delle cose di casa sua...

SCADUTO: Certo..

SPERA: Stiamo parlando a CORLEONE ... SAN GIUSEPPE... fino a ieri sera siamo stati assieme ... quindi fanno mandamento con MONREALE

SCADUTO: Come infatti mi hanno chiesto: "ma tu lo sai chi c'è là a SAN GIUSEPPE?" Ho detto io non lo so ...

SPERA: Fino a  ieri sera

SCADUTO: Non lo so...

CAPIZZI: Loro lo sanno?

SCADUTO: AGRIGENTO mi hanno nominato

SPERA: Sì ed AGRIGENTO lo ha messo

SCADUTO: A questo punto gli ho detto ...

SPERA: Ne abbiamo parlato tutti assieme compreso ROSARIO

SCADUTO: Non conosco... lo conosco ho detto per...

SPERA: Scusi ZIO PINÙ le cose quando mi toccano.... Ne avevo parlato con ROSARIO ... ne abbiamo parlato pure con suo padre ... lo zio AGRIGENTO persona ... capofamiglia e quindi ha la sua famiglia bella sistemata ... e handicap MONREALE perché il MONREALESE veda che è una bomba ad orologeria ... ora le spiego anche il motivo ... Dico io sono....lo sa mi piace essere ... non invado però... questo cristiano pazzo.... Con suo padre non va d'accordo con quell'altro non va d'accordo, si incontra con questi cristiani ed adesso va d'amore e d'accordo felice e contento e non si immischia più a niente

SCADUTO: Chi sarebbe?

SPERA: IL MONREALESE

SCADUTO: IL MONREALESE

SPERA: TOTÒ BADAGLIACCA

SCADUTO: Il BADAGLIACCA e loro portano a lui

SPERA: Ma io ci sto dicendo tutta questa... perché fino a ieri sera quello mi ha detto... dice...

SCADUTO: Loro portano a BADAGLIACCA

SPERA: E io gli sto dicendo...

ADELFIO: Loro portano...

SCADUTO: ...il padre (riferendosi a CAPIZZI n.d.r.) dice che lo aveva tolto a BADAGLIACCA e ci aveva messo un altro picciutteddu

SPERA: Non è così...

SCADUTO: Un'altra persona...

SPERA: Non è così ne rispondo io ... ne rispondo io. Fino a ieri sera questi di qua.... dice come siamo combinati? Perché lo ZIO TOTÒ è venuto ed ha portato questi discorsi ... ma per cose all'interno....anzi per il fatto del cemento là... gli abbiamo detto che lui si fa i fatti suoi che ci parliamo noi con questo del cemento che tu sai chi è... è suo parente. Quindi dico d'amore e d'accordo. Questo di qua... l'unica cosa che questo BADAGLIACCA è un pazzo ... perché non è che si ferma lì... la settimana scorsa se ne è andato a Montelepre ... è andato a trovare lo ZIO TURIDDU ... non lo so se...LOMBARDO.

SCADUTO: LOMBARDO

SPERA: ...ed è andato a raccontargli: "lo sai NINO si è interessato ...bim ... bum... ora siamo tutti così". A te chi ti dice di andarglielo a dire. Quel cristiano dice: "statti zitto lo hai detto a me" ... e quel cristiano mi ha mandato subito a suo nipote ... dice: "io gli ho tappato la bocca però vedi che questo ... in qualsiasi posto si ferma e chiacchiera" ... Quindi per quanto riguarda tutti questi paesi ... dico io fino a qua sono stato portavoce ...portavoce di bene.... Quindi stiamo parlando SAN GIUSEPPE e dintorni ..

...omissis...

I quattro continuavano nell'esame dei mandamenti mafiosi della provincia di Palermo e discutevano del mandamento di Termini Imerese  retto temporaneamente da NINO ...IL TRABIOTO, genero del boss SALPIETRO Vincenzo , che però era accusato di essere "troppo lento" e per questo stava per essere destituito.

...omissis...

CAPIZZI: C'è SAN MAURO CASTELVERDE...

SPERA: No...no..no...

CAPIZZI: Affrontiamoli tutti i mandamenti

SPERA: Io sto facendo...

CAPIZZI: Quali voci portano

SPERA: Per SAN GIUSEPPE... p.i... per MONREALE ...lì MONREALE ... CORLEONE è con loro.... A NINO questo di qua gli è stato detto e non lo so questo di qua se a questo punto ci fa il doppio gioco

SCADUTO: NINO chi?

SPERA: IL TRABIOTO

SCADUTO: Ne ho parlato pure io ieri ... NINO tu le cose le vai pensando... scusami se t'interrompo NÌ. Io ne ho parlato pure... Come TRABIA... c'è pure TERMINI sono questi paesi di lì e c'è questo NINO gli ho detto che...

SPERA: Si conoscono

SCADUTO: Che si conoscono...gli ho detto che allora... siccome io conosco che questo è un ragazzo troppo lento non è una persona che può affrontare tutta questa situazione e ultimamente ne ho parlato con NINO... con i picciotti e devono vedere di metterci a qualche altro

SPERA: Abbiamo parlato assieme di questa situazione

SCADUTO: E poi non so più niente se c'è messo e non c'è messo... ultimamente gli ho mandato un discorso a lui

SPERA: I discorsi che abbiamo fatto li abbiamo fatto alla vista di tutti alla luce del sole

SCADUTO: E mi sono fermato lì perché non sapendo altri discorsi...

SPERA: Come altri paesi a fianco a loro chi ci sono

...omissis...

CAPIZZI: CARINI mi pare che problemi non ne abbiamo.

SPERA: Quindi qualche fesseria la dicono perché questo cristiano che ci ho parlato anche io guardi che è esaltato. A che eravamo seduti a che mi chiama NINO a che mi chiama GIOVANNI a che mi chiama TOTÒ...

SCADUTO: Hanno parlato di OLIVERI

ADELFIO: Lo ZIO MICHELE

SCADUTO: Lo ZIO MICHELE OLIVERI che è con loro

CAPIZZI: ZIO PINÙ allora la facciamo una cosa facciamo un incontro e ci vediamo ZIO PINÙ

SCADUTO: E' d'accordo con loro diciamo nelle situazioni però...

SPERA: Sì ma loro...

CAPIZZI: Facciamo un incontro ....

SCADUTO: ...pp.ii...

CAPIZZI: Loro hanno portato a NICCHI ieri? Giusto? Guardi che a NICCHI se lo sono venduto per carne di macello e glielo dico in faccia... noi ci dobbiamo vedere. Stiamo parlando dello zio Michele OLIVERI? Loro mi devono dire a me lo zio Michele OLIVERI com'era combinato per loro. ZIO PINÙ noi in questo numero non ci sediamo ... io non mi ci siedo perché per me sono infami

SCADUTO: Non diciamo queste parole

SPERA: Hanno sbagliato...

(CAPIZZI Sandro alza la voce e si altera)

CAPIZZI: Portano a quello... portano a quello... e tutti sappiamo...

SCADUTO: Se sbagliano loro a parlare non sbagliamo noi

CAPIZZI: Sto dicendo... stanno portando avanti u picciutteddu

SCADUTO: Sono amici nostri...

CAPIZZI: Lo hanno venduto per carne di macello

SCADUTO: Nel bene e nel male sono amici...

CAPIZZI: ZIO PINÙ ieri le hanno portato u picciutteddu

SCADUTO: Ognuno si fa la sua strada...

CAPIZZI: ZIO PINÙ le hanno portato u picciutteddu e loro se lo sono venduti davanti a me... Lo zio Michele OLIVERI  lo hanno venduto per carne di macello davanti a me ... responsabile... non sono l'unico a poterlo dire e c'è ancora gente fuori e ne possiamo parlare 

...omissis...

SPERA: E in quella occasione mi ha nominato Brancaccio ..

CAPIZZI: BRANCACCIO c'era ieri?

SCADUTO: Sì...

SPERA: E' venuto lo ZIO LUDOVICO?

SCADUTO: LUDOVICO

SPERA: E le discussioni come sono state?

SCADUTO: Si è presentato con i discorsi che noi avevamo avuto... avevamo avuto tanti discorsi

SPERA: Un poco di cristiani

SCADUTO: ...pp.ii.. noi siamo rimasti per come eravamo ... noi siamo a disposizione loro sono a disposizione con noi e siamo a posto. C'era il discorso dei SAVOCA e...

SPERA: Risulta tutto chiarito e tutte cose

SCADUTO: Si è chiarito tutto ... ho detto: quelli si stanno facendo i fatti suoi... sono a disposizione se hanno bisogno sanno dove devono andare e basta...

CAPIZZI: Allora gli unici che non vogliono aderire chi sono?... questo il problema è ZIO PINÙ!

SCADUTO: Altri discorsi di BRANCACCIO non ce n'è... c'era LUDOVICO

CAPIZZI: Sì...si ne abbiamo parlato

SCADUTO: ... a Palermo due volte ci siamo incontrati noi io avevo altri appuntamenti con suo nipote gli ho detto... raccoglietevi tutti e discussioni non ce n'è ... di BRANCACCIO se hanno bisogno dei picciotti ci vanno se i picciotti hanno bisogno di BRANCACCIO lui si mette a disposizione

...omissis...


SPERA: Chiarito questo, loro portavoce di che cosa erano ieri... di PALERMO CENTRO e PAGLIARELLI... altre zone non ce n'erano

ADELFIO: ...e PASSO DI RIGANO

CAPIZZI: PASSO DI RIGANO chi? PASSO DI RIGANO picciotti è BOCCADIFALCO!

ADELFIO: BOCCADIFALCO sì ma quelli... perché lì c'è u ...p.i... loro per BOCCADIFALCO hanno...

SCADUTO: Di BOCCADIFALCO non c'era nessuno ieri

CAPIZZI: Perché viene MIMMO SANSONE che è di PASSO DI RIGANO

SCADUTO: SANSONE

CAPIZZI: ...che è di UDITORE....

SCADUTO: C'era l'UDITORE un certo BALDO

CAPIZZI: BALDO

ADELFIO: BALDO

CAPIZZI: Ci stavo dicendo giustamente questo MIMMO SANSONE di dov'è?

SCADUTO: UDITORE

CAPIZZI: UDITORE ... UDITORE dove fa mandamento? Lei me lo insegna che io sono picciutteddu...

ADELFIO: BOCCADIFALCO

CAPIZZI: BOCCADIFALCO chi c'è? GIOVANNI BOSCO. Chi lo ha messo? Non lo messo né io, né vossia e neanche mio padre.

SPERA: Invece questo sostengono che lo avete messo voi...

CAPIZZI: Non esiste! Lo ha lasciato ENZO GRECO che allora stava bene ... loro allora se ne andavano da ENZO GRECO e non capisco perché adesso a questo non lo devono riconoscere e loro si vanno a fare gli appuntamenti. Veda che MIMMO SANSONE, lei mi insegna, che ieri non doveva venire o no? Se fa parte di un altro mandamento!

SCADUTO: Certo

CAPIZZI: A quale voce e titolo è venuto?

SPERA: Perché non riconoscono a quello

CAPIZZI: Ma non riconoscono a quello ... non è che oggi mi sta bene... domani arrestano a NINO... scusami, facendo corna e non esiste più niente. GIOVANNI...Non è che lo abbiamo messo noi.

ADELFIO: Quando senti che dice e mi portano...

CAPIZZI: Lo portano perché ....allora la parola che non si può dire... scusate non la dico più

SPERA: Noi dobbiamo mediare le cose ... ZIO PINÙ, vossia è grande...

SCADUTO: Io sono qua per vedere...

SPERA: Allora per quanto riguarda

SCADUTO: Ora loro mi devono dare il giro ... io ci vado all'appuntamento per andare a sentire i discorsi...

SPERA: Per quanto riguarda i paesi...

SCADUTO: Se sono sballati ... e voglio cercare di trovare la soluzione

ADELFIO: Andiamo a sentire...

SCADUTO: Capace che con loro non ci arrivano e con me ci arrivano... per vedere di trovare una soluzione

...omissis...

Secondo Nino Spera la situazione dei "paesi" era chiara tanto  che aveva,  ricevuto l'incarico di fare il   portavoce di altri due importantissimi mandamenti della provincia: CORLEONE e SAN GIUSEPPE JATO


...omissis...

SPERA: Per quanto riguarda i paesi le cose sono chiare ZIO PINÙ? Mettiamoci ora i puntini noialtri ... le cose per quanto riguarda i paesi non erano chiare le situazioni?

SCADUTO: Dei paesi loro mi hanno nominato solo CORLEONE

SPERA: Ma non esiste!

CAPIZZI: Al prossimo incontro vado a prendere ...

SCADUTO: Di altri paesi né io ho chiesto e né loro ..

SPERA: Allora ... per quanto riguarda CORLEONE ne rispondo io

SCADUTO: Giusto... a me mi fanno: è così

SPERA: Perché adesso ... no, non è così e glielo garantisco e ne rispondo io di quello che sto dicendo... di quello che parlo ne rispondo perché io ...

SCADUTO: Un momento fa l'ho detto io ...

SPERA: ...fino ad oggi...

SCADUTO: Cosa ci esce dalla bocca..

ADELFIO: L'unica cosa che...

SPERA: Per quanto riguarda i paesi dico fino a qua mi hanno avuto fiducia e io sono stato portavoce almeno di questi due mandamenti ... dico almeno di questi due... NINO lo sappiamo quello che è e non è che noi possiamo stare. Giusto?

SCADUTO: NINO...

SPERA: Per quanto riguarda il mio mandamento ne rispondo sempre io. Quindi diciamo che già una buona par... fetta sono portavoce ... poi quelli che mancano non lo so sono qualche paesetto all'interno ma quelli non c'interessano. Per la città... quindi se per loro sta bene per i paesi io mi faccio ridare l'incarico sia il mandamento di SAN GIUSEPPE... sia il mandamento di CORLEONE ... quindi all'incontro posso venire come portavoce... se loro vogliono venire qualcuno di loro va bene pure... Noi dobbiamo fare una situazione se lei è d'accordo ..

SCADUTO: Dobbiamo essere tutti d'accordo no io

SPERA: No se lei

SCADUTO: Io sono per...

SPERA: Per la soluzione sto parlando

SCADUTO: Io sono fuori...

SPERA: Per la soluzione sto parlando io

SCADUTO: Per trovare una soluzione....

SPERA: Per la soluzione

...omissis...


Anche "Paoluzzo BARONE" non era presente alla riunione ma, come aveva fatto Michele OLIVERI, aveva mandato i suoi saluti a Giuseppe SCADUTO.

I quattro interlocutori concordavano nel voler organizzare una riunione con i soli capimandamento e SPERA confermava di rappresentarne tre (Belmonte Mezzagno, Corleone e San Giuseppe Jato).

...omissis...

CAPIZZI: Paoluzzo BARONE c'era?

SCADUTO: No...doveva venire pure però... mi porta i saluti di lui ed i saluti di questo che ho nominato poco fa... questo ... io i nomi li dimentico ... OLIVERI... lo zio Michele... mi manda i saluti chi e come

SPERA: Noi dobbiamo incontrare i capimandamento ai fine di pace. E' giusto?

SCADUTO: E' come dico io...pure...

SPERA: Sì... noi dobbiamo incontrare

SCADUTO: Noi quando abbiamo messo noi a cercare...

CAPIZZI: Noi sempre di questo ...

SPERA: I capimandamento e io già ne rappresento più di uno ed eventualmente li porto. Dico eventualmente...

SCADUTO: Portavoce ...puoi portare la voce e ti prendi la tua responsabilità

SPERA: Io me le prendo le mie responsabilità

SCADUTO: Come mi posso prendere la responsabilità io se devo portare altri nomi ...

SPERA: Giusto...

SCADUTO: Ne rispondo io

SPERA: Perché ne rispondo

SCADUTO: Siccome è una cosa molto difficile oggi poterci riunire tutti ...

SPERA: E tutti non ci possiamo riunire...ma i capimandamento ci potremmo riunire

SCADUTO: Giusto è?...invece di riunirci 50 persone ci riuniamo 10 persone

SPERA: ...mandamento... nel suo mandamento facevano riferimento ... ce lo da aaaaa.... A loro come cognome ... scusami...

SCADUTO: A GIOVANNI?

SPERA: Gli hanno tolto.... Il cognome

ADELFIO: ADELFIO

SCADUTO: ADELFIO

SPERA: Allora dice: lì in questo mandamento ci levano ADELFIO per metterci a lui ...Ho detto: che io sappia per quello che mi consta GIANNUZZO ADELFIO è là ... Non è...non è...

SCADUTO: Noi parliamo per GIANNUZZO...

SPERA: È in famiglia loro quindi diciamo già c'è. Noi prendiamo per il loro mandamento viene lui ... viene lui perché rappresentano lui.....

SCADUTO: Ma io questo gliel'ho detto... vengo per rappresentare la famiglia di VILLAGRAZIA

SPERA: Noi ci riuniamo tutti i capomandamento

SCADUTO: Sono sistemati per i fatti suoi...

SPERA: Noi pure li possiamo portare 30 cristiani ZIO PINÙ non è che ...

CAPIZZI: ...ci dici a TOTÒ che vengono i suoi parenti...

SPERA: ZIO PINÙ mi scusi io li posso portare pure 30 cristiani

SCADUTO: Noi dobbiamo portare i cristiani...

CAPIZZI: Siccome lei ...

SPERA: Ieri hanno portato un sacco di cristiani ... io non ho apprezzato la volta scorsa perché io sono uno di quelli che mi piace...

SCADUTO: C'era la mangiata ed io ho trovato...

SPERA: E noi mangiata non ne dobbiamo fare ..

...omissis...


Capizzi obiettava che le trenta persone incontrate nella riunione del giorno prima "non rappresentavano nessuno", mentre Scaduto ribatteva che erano presenti, oltre a "PAGLIARELLI", anche UDITORE con "i SANSONE ...LO ZIO MIMMO E GIUSEPPE, questo picciutteddu... BALDO", I BIONDINO  per quel che riguarda SAN LORENZO, "il fratello di PIERUCCIO...U TUMMINIA" per la famiglia di ALTARELLO.

...omissis...

CAPIZZI: Sì ma non rappresentavano nessuno

SCADUTO: Ti ho detto che ho trovato là PAGLIARELLI... L'UDITORE

SPERA: PALERMO CENTRO... L'UDITORE no... ZIO PINÙ, UDITORE no perché se lei dice UDITORE dobbiamo mettere un sacco... BOCCADIFALCO ...

SCADUTO: BOCCADIFALCO non c'era ...c'erano i SANSONE ...LO ZIO MIMMO E GIUSEPPE, questo picciutteddu... BALDO

SPERA: BALDO... e non c'interessa ...Ci devono essere solo i capimandamento...

SCADUTO: Dopo c'era ...questo picciotto come si chiama... di SAN LORENZO...

ADELFIO: I BIONDINO

SPERA: I BIONDINO

SCADUTO: I BIONDINO, il figlio di... GIUSEPPE ...un picciutteddu...

CAPIZZI: Questi bravi picciotti sono giusto?

SCADUTO: Io conosco i padri ai picciotti ...

CAPIZZI: Loro sostengono che sono bravi picciotti ... ne parleremo appena c'incontriamo... i padri non c'è nulla da dire perché sono amici di mio padre... sono amici suoi e sono amici nostri.

SCADUTO: Altri discorsi io non li so. Giusto? Poi c'era il fratello di PIERUCCIO

ADELFIO: U TUMMINIA

SCADUTO: TUMMINIA... lo sbaglio che io ti ho detto il nome ...

SPERA: TUMMINIA...TUMMINIA..

SCADUTO: ..ancora per il fatto dei soldi

ADELFIO: ...di ALTARELLO

SCADUTO: Di ALTARELLO ... Poi chi c'era.... Il centro di Palermo era rappresentato ... erano tutti là

SPERA: Perfetto... ora

SCADUTO: NICCHI era pure là

SPERA: ZIO PINÙ lei giustamente...

SCADUTO: Mi portano i saluti di questi due cristiani... di PAOLUZZO e di OLIVERI... dice: noi ci andiamo come infatti abbiamo parlato con lo ZIO MICHELE quando sono venuti là a chiacchierare con qualcuno di voi ... non ricordo come mi hanno detto ... lo dimentico... se mi viene a mente il discorso.... A me mi fa piacere avervi incontrato e chiarirvi le cose ... questo lo ZIO MICHELE voleva venire pure e gli hanno detto: "ZIO MICHELE lei è combinato così..."

CAPIZZI: Lo zio Michele non può venire

SCADUTO: E invece i suoi figli ci sono andati a parlare

CAPIZZI: Allora ZIO PINÙ...

SCADUTO: Allora scusami 

...omissis...

Un altro punto su cui vi era disaccordo tra Capizzi e la "fazione" facente capo a Lo Presti era la situazione del mandamento della NOCE-CRUILLAS, di cui faceva parte la famiglia di ALTARELLO.

Sandro Capizzi affermava che CRUILLAS faceva mandamento così come "Lo Piccolo lo ha lasciato" mentre gli altri non lo accettavano, considerando evidentemente CRUILLAS quale parte del mandamento della NOCE.


...omissis...

CAPIZZI: L'ALTARELLO di dov'è perché io ho iniziato a confondermi... ALTARELLO dove fa mandamento? Perché ALTARELLO è una famiglia... dove fa mandamento?...il capomandamento c'era di ALTARELLO ... glielo dico io è CRUILLAS e il capomandamento di CRUILLAS c'era?

SCADUTO: Dice che CRUILLAS non fa mandamento

CAPIZZI: Ah! Non fa mandamento e perché chi lo ha deciso?

SCADUTO: CRUILLAS dice è stato aggregato

CAPIZZI: Aggregato...

SCADUTO: E dopo....

CAPIZZI: CRUILLAS... lo avete conosciuto il capomandamento di CRUILLAS?

SCADUTO: Ultimamente so ... ultimamente a me mi avevano presentato a GIANCARLO ... per il passato se noi prendiamo i discorsi vecchi ... Cruillas non è mai stato mandamento

SPERA: I discorsi che stavano bene a tutti

SCADUTO: Ora che sono cambiati i discorsi ...

CAPIZZI: ...ma non li ha fatti mio padre questi discorsi ... CRUILLAS LO PICCOLO lo ha lasciato ... lo ha fatto così e stava bene a tutti ... stava bene pure...

SPERA: ...questi di qua contavano ...pp.ii.. cristiani perché...p.i.... suo padre

SCADUTO: Puoi fumare non ti creare problemi

SPERA: No dico è stato lui l'artefice ... o detto a lui...

SCADUTO: Non fumo più...

CAPIZZI: Sicuro?

SPERA: Io gli ho detto: che io sappia questo cristiano tutti questi cambiamenti non li ha fatti ... quindi io dico una buona volta...

...omissis...

SCADUTO aggiungeva che "Loro" lamentavano una presunta destituzione di BADAGLIACCA Antonio dalla 2reggenza" della famiglia di MONREALE, circostanza negata da ADELFIO e CAPIZZI poiché "LO ZIO TOTÒ là era e là si trova...".

CAPIZZI Sandro, dal canto suo, rivendicava una potestà decisionale sul mandamento di PAGLIARELLI, poiché era stato deciso che "si doveva aggregare a VILLAGRAZIA".

...omissis...

SCADUTO: Loro hanno portato il discorso di BADAGLIACCA il cambiamento che gli avete fatto ...

SPERA: Quale cambiamento con BADAGLIACCA?

ADELFIO: LO ZIO TOTÒ là era e là si trova...

SCADUTO: PAGLIARELLI ... il mandamento è stato sempre da noi perché se lo dovevano tenere loro ... Non lo so ho detto...

CAPIZZI: I PAGLIARELLI in sua presenza ... e penso che se ne ricorda ... in presenza di tutti ... PAGLIARELLI me ne occupavo io... si doveva aggregare a VILLAGRAZIA si aspettava che usciva papà... detto davanti a tutti...

SCADUTO: Questo discorso l'ho fatto pure io ... ho detto: quello che so io quando c'era GIOVANNI  ...p.i... e mi sono incontrato con GIOVANNI... so che poi c'era il figlio di BENEDETTO

CAPIZZI: Io ero ai PAGLIARELLI .. e poi lì c'è stato ...pp.ii....

SCADUTO: ...pp.ii..si doveva parlare con il figlio di BENEDETTO. I discorsi che io ho avuto allora con ANDREA ... mi sono incontrato...una volta... o due volte...o tre volte che mi so no incontrato...come usciva BENEDETTO si dovevano sistemare altre cose però alla fine se le cose si sono sistemate non gli ho domandato...pp.ii...

...omissis...

Scaduto riferiva che, in definitiva, la fazione rappresentata dal Lo Presti era disposta a prestar fede all'eredità lasciata da Lo Piccolo ma era assolutamente contraria ad accettare Benedetto Capizzi quale rappresentante di Palermo.

Per risolvere ogni controversia si rendeva quindi  necessaria una riunione di tutti i capimandamento della provincia, a cui avrebbero legittimamente partecipato tutti i presenti, ma un ulteriore problema era "stabilire i mandamenti", cioè mettere tutti d'accordo sull'individuazione dei capimandamento.

...omissis...

ADELFIO: ZIO PINÙ togliendo qualche errore perché gli errori li facciamo... riconoscono la strada fatta da LO PICCOLO

SCADUTO: Sì...in parte gli ho detto pure io

ADELFIO: ...pp.ii... e mettiamoci pure

SCADUTO: Abbiamo preso il discorso di TOMMASO

SPERA: TOMMASO chi scusa?

CAPIZZI: TOMMASO LO PRESTI

SCADUTO: Allora c'erano discorsi... gli ho toccato tutti i discorsi... non ricordandomi tutti i discorsi bene io lanciavo la...

ADELFIO: Queste cose io non c'ero...

SCADUTO: Lanciavo la pietra e mi ritiravo...

SPERA: Lo ZIO PINUZZO c'era pure ...p.i...

SCADUTO: ... quando c'era tuo nipote ci sono stati pure un po' di discorsi, cose... però si erano chiariti... come infatti ci doveva essere un altro appuntamento e ci doveva essere pure io prima che ... dopo è successo il discorso che lo hanno arrestato e si sono rinviate tutte cose ... per chiarire tante altre cose ... c'erano cose successe con il figlio di BENEDETTO... c'erano discorsi con altri... pure il discorso dei PAGLIARELLI ... avete trovato un incontro che c'era ANDREA ADAMO... gli ho detto: si era trovato un incontro di tutte cose...dopo a me mi hanno detto ... mi hanno fatto sapere quando hanno arrestato ad ANDREA ADAMO e quelli e mi hanno detto: non è cambiato niente tutte cose rimangono per come sono. Ho detto: adesso non lo so quali sono i discorsi ...

CAPIZZI: Quindi i discorsi non è che li stiamo cambiando noialtri

SCADUTO: Adesso loro che dicono... loro dicono che i discorsi rimangono per come sono... il discorso di LO PICCOLO per come ho capito io ...il discorso che loro non vogliono accettare è il discorso di tuo padre (rivolto a CAPIZZI. n.d.r.) ...

ADELFIO: Che è portavoce...

SCADUTO: Che come portavoce che è rappresentante di...

ADELFIO: Di PALERMO

SCADUTO: Di PALERMO e provincia e noi non possiamo accettare questi ordini... questa responsabilità non la prendiamo e ci sono stati tutti questi discorsi... Perciò...

CAPIZZI: Sì ma loro possono parlare di PALERMO e forse di PAGLIARELLI.

SCADUTO: Allora se siete d'accordo voialtri e c'è pure NINO... cerchiamo un incontro i capimandamento ... chi c'è che rappresenta voialtri? Questo...questo e questo... uniamoci i capimandamento ...

SPERA: Se no è una confusione... 30 cristiani... 30 cristiani....

SCADUTO: I capi mandamento quanti sono, otto, dieci cristiani?

CAPIZZI: Tredici i mandamenti in tutta la provincia contando quelli dei paesi compreso SAN MAURO CASTELVERDE

SPERA: Compreso SAN MAURO

SCADUTO: Noi possiamo fare così...

SPERA: Noi stiamo parlando la città noi...

SCADUTO: Prendiamo la città... i capimandamento

SPERA: Noi di paese possiamo mediare a fini di pace

SCADUTO: A noi ci spetta... a noi ci spetta... ci spetta a noi partecipare ... per due motivi...

SPERA: Ai fini di pace...

SCADUTO: Uno perché facciamo mandamento ed io voglio essere informato

SPERA: Dico ... giusto è?

SCADUTO: ...e un altro perché siamo nel discorso della pace...

ADELFIO: ...p.i... i discorsi...

SCADUTO: Per vedere di trovare un incontro

ADELFIO: Ma di loro chi deve venire ZIO PINÙ? Questo è quello che vogliamo sapere

SPERA: Questo è quello che volevo spiegato dallo ZIO PINUZZO...

SCADUTO: Io gliel'ho detto a lui, io non ho niente da nascondere con nessuno parliamone chiaro ..

CAPIZZI: Di loro chi deve venire questo vogliamo sapere noi

SCADUTO: Io con i picciotti ci rispettiamo... ci vediamo ... ci facciamo... ci diciamo

ADELFIO: ZIO PINO bisogna stabilire....

SCADUTO: Il quadro per me è uguale ...gli ho detto: io domani m'incontro con i picciotti ... gliel'ho detto che io m'incontro con voi...

CAPIZZI: Che c'è da nascondere...

SCADUTO: Non voglio nascondere.. io non ho niente da nascondere...

CAPIZZI: Certo

ADELFIO: Bisogna stabilire i mandamenti

SCADUTO: Voi che mi dite che io lo dico ai picciotti.... Dice: il discorso di BENEDETTO....

SPERA: A me mi ha detto questo... a me...

SCADUTO: Per altre cose? No, dice siamo a disposizione

SPERA: Mi ha detto tu sei proprio....

SCADUTO: Siamo a disposizione dice... rimane tutto per come siamo... e lì il discorso... ho detto: io quello che so ci fu un accordo fatto con LO PICCOLO e cosa ... perché non prendiamo sempre questa linea?

...omissis...

ADELFIO: Se loro accettano questa strada fatta di...

SCADUTO: Rimane il tutto com'è ...

CAPIZZI: A TOMMASO NATALE chi c'è?

SCADUTO: U LO VERDE ...

SPERA: Non esce neanche LO VERDE

CAPIZZI: Non c'è neanche LO VERDE

ADELFIO: Lui dice che il LO VERDE è chi e come

SPERA: Allora il LO VERDE non lo riconoscono...

SCADUTO: ...pp.ii...

CAPIZZI: Rimane qua... Giusto? Il LO VERDE è ladro...

ADELFIO: Detto da ...

SCADUTO: Ragazzi nei discorsi ... se sbagliano tutti a parlare

SPERA: ... pp.ii... che da noi....

CAPIZZI: ... questo è ladro.... Quelli i GENOVA la sono farabutti...

SCADUTI: I GENOVA?

CAPIZZI: RESUTTANA...

ADELFIO: RESUTTANA...

SCADUTO: RESUTTANA...

SPERA: LUIGI è l'altro fumere dico LUIGI CARAVELLO ... sopra a LUIGI...

SCADUTO: Di questo mi hanno parlato pure Non lo conosco

ADELFIO: Di CRUILLAS...

SCADUTO: Questo CARAVELLO...per quello che mi hanno raccontato piangeva là...dopo dice che non voleva sentire niente

SPERA: Sopra di questo altro fumere (stallatico) ... sopra a questo GIOVANNI BOSCO l'altro...

ADELFIO: Sono scappati ...di qua... di là...

SPERA: Dico sopra il suo mandamento

SCADUTO: Mi hanno toccato il discorso di SANSONE ... INZERILLO... ho detto: questi sono altri discorsi... qui non ci dobbiamo entrare né noi e né voi

SPERA: Quindi stava bene anche a loro e lei lo sa meglio di me ZIO PINÙ

SCADUTO: ...pp.ii... entrare...

CAPIZZI: Ci stava bene anche a loro

SCADUTO: Io devo tagliare...

SPERA: Sì...sì..

ADELFIO: ...pp.ii... da chiarire...

CAPIZZI: È giusto che le affrontiamo le cose

SCADUTO: Ma io devo tagliare... ho detto: di altre cose non posso rispondere io e neanche mi posso prendere responsabilità di niente... uno che non so i discorsi e dopo non è competenza mia ...

...omissis...

ADELFIO: Lo ZIO TANINO...

SCADUTO: Se c'è di prendere altri discorsi ci devono essere altre persone

CAPIZZI: Davanti a tutti ha parlato in un certo modo di NICCHI... adesso ci vanno a mangiare a me mi stranezza... ma davanti a tutti dopo che hanno arrestato allo ZIO TOTÒ erano tutti là presenti ... quindi certe cose ...

SCADUTO: Tutte queste situazioni allora io per vedere se possiamo trovare un accordo... un accordo... se siamo tutti d'accordo ... io sono qua ... uniamoci come dice pure NINO... ci riuniamo i capimandamento ... allora se NINO dice che io rappresento altri dieci paesi ... 5 paesi dell'altra parte e quelli non possono venire...  ci sediamo...

CAPIZZI: No se è il caso possono venire

SPERA: In caso vengono...

SCADUTO: Si presenta lui per evitare di unirci 50 cristiani

SPERA: ...pp.ii.... io ho puntualizzato il discorso...

SCADUTO: ...pp.ii...

SPERA: Ma loro... l'unica cosa le ripeto che non ho capito bene ... scusate la mia... loro si fanno portavoce di un sacco di cose che non ho capito bene. Aldilà di questo i capimandamento che ci dobbiamo vedere ...di loro chi deve venire....l'unico capomandamento che conosco io può essere TANINO LO PRESTI di Palermo, altri non ne conosco ...

SCADUTO: Scusate ma di voi chi è che viene... noi gli diciamo i capimandamento ...

CAPIZZI: E loro a chi porteranno questo è il discorso ... MIMMO SANSONE a che titolo viene... BALDO a che titolo viene ... dico portano pure a questi? Può venire GIANNI NICCHI può venire ... mio padre gli ha detto

SCADUTO: GIANNI NICCHI rappresenta ..

CAPIZZI: ...la famiglia di PAGLIARELLI

SCADUTO: PAGLIARELLI... l'UDITORE

CAPIZZI: No, GIANNI NICCHI rappresenta PAGLIARELLI ...

SCADUTO: ...e siamo tutti d'accordo ...

CAPIZZI: Perché CORSO CALATAFIMI e MOLARA non ne vogliono sentire parlare ... è meglio che ...p.i...

SCADUTO: CORSO CALATAFIMI...

CAPIZZI: ANNATELLI c'è!

SCADUTO: C'era il genero di...

CAPIZZI: DI MICHELE ARMANNO.... Filippo ARMANNO

SCADUTO: MICHELE ARMANNO che io conosco

ADELFIO: Sì

CAPIZZI: E sta uscendo anche ZIO MICHELE

SCADUTO: Ed era là il genero di MICHELE ARMANNO

CAPIZZI: Quelli della MOLARA c'erano?

SCADUTO: Della MOLARA chi è?

CAPIZZI: BENEDETTO CAPPELLO il fratello dello ZIO PINUZZO...

ADELFIO: Il fratello dello ZIO PINUZZO

SCADUTO: No mi pare che non c'era...

ADELFIO: No non c'era ... lo ZIO NITTO

CAPIZZI: Lo ZIO PINUZZO...

...omissis...

SCADUTO: Di lì c'era un picciotto .... Un picciotto

CAPIZZI: Questo di ALTARELLO...

ADELFIO: ...o di PAGLIARELLI sempre?

CAPIZZI: GIUSEPPE CALVARUSO

SCADUTO: Il CALVARUSO questo ...

CAPIZZI: Uno scuro robusto

SCADUTO: No biondino questo

CAPIZZI: U CALVARUSO

SCADUTO: U CALVARUSO ... bassino... parla in italiano

ADELFIO: Sì...sì...

SCADUTO: ... un ragazzo pulito... giusto? C'era questo... poi chi c'era ... il genero dello ZIO MICHELE

ADELFIO: ...pp.ii...

SCADUTO: Pure questo picciutteddu il fratello di PIERUCCIO...

CAPIZZI: U TUMMINIA

SCADUTO: TUMMINIA.... Quello SANSONE lo ZIO MIMMO E GIUSEPPE ... u picciutteddu che hai nominato adesso tu...

ADELFIO: BALDO

SCADUTO: BALDO...

ADELFIO: Più i cugini diiiiii.... Di cosa...

CAPIZZI: Sì questi sono comitiva ...

SPERA: ZIO PINÙ lei deve convenire a quello che diciamo ...

SCADUTO: ...p.i...

ADELFIO: I BIONDINO i due cugini

SCADUTO: I BIONDINO c'erano

SPERA: Fanno mandamento?

CAPIZZI: No. Io questo non capisco ...

SCADUTO: Questi nomi che io sto facendo che erano presenti sono tutti d'accordo in questo discorso che porta TANINO LO PRESTI e questo NICCHI ... "noi siamo qua tutti d'accordo"

SPERA: E chi è che fa mandamento di tutti questi ... dobbiamo convenire ad un discorso che noi dobbiamo essere ... se io ho altri quattro dentro al mio paese ... altri tre nell'altro paese a fianco ...

CAPIZZI: Già diventiamo 15

SPERA: Che senso ha che tutti e quattro ... è normale che quelli del mio paese e quelli del paese a fianco bene o male portiamo

SCADUTO: Questo GIUSEPPE... GIUSEPPE ... scusami... mi dice che ha parlato con lo zio MICHELE OLIVERI

SPERA: E se c'è qualcuno che è d'accordo ...

CAPIZZI: E lo zio Michele OLIVERI va bene per loro è una brava persona....E' giusto?

SCADUTO: Mi ha portato i saluti.... Dello ZIO MICHELE e di PAOLUZZO per farmi capire che sono tutti una cosa ... se tu mi porti i saluti ad esempio da te ... giusto? Mi fai capire che è assieme a te ...

SPERA: Perché vossia i discorsi non li sa bene

CAPIZZI: Se ci portano i saluti...

SCADUTO: Mi devi scusare.... Se mi porti i saluti di GIOVANNI ... io capisco che state assieme. Giusto è NINO?

CAPIZZI: Ma vero glieli deve portare i saluti...

SCADUTO: Non lo so...

ADELFIO: Dobbiamo mettere un punto

SCADUTO: Dobbiamo mettere.... Quello che voglio fare io ... scusa...

SPERA: Lui a me mi ha fatto un'altra proposta ... ci mettiamo i cristiani e facciamo all'antica e si sceglie se si deve scegliere ... tre - quattro cristiani

SCADUTO: E' una cosa di responsabilità... è una cosa singola che noi facciamo fra noi... almeno così si usa picciotti...

SPERA: Stiamo parlando

SCADUTO: Io responsabilità non me ne posso prendere e penso che nessuno ci possiamo prendere responsabilità per fare una cosa del genere. Una cosa del genere la stiamo facendo a fine di bene tra di noi ... prendiamo quattro, cinque, sei cristiani quelli che si decide... quelli che si decide ...  i più grandi... i più piccoli non lo so

SPERA: Non ha importanza io...

SCADUTO: Per fare un discorso del genere ... parli vedi come decidete di fare vi riunite...

SPERA: Quello che dico io in questo minuto è ...

SCADUTO: Se si può trovare una soluzione

SPERA: Loro devono venire però per evitare confusione e discussioni perse

SCADUTO: In sostanza loro che dicono... dicono: io le cose di casa mia non li devo andare a raccontare ad un altro che non c'entra niente ...

...omissis...


Giovanni Adelfio nutriva dubbi circa la legittimità di alcune prese di posizione dei partecipanti alla riunione tenutasi il 14 novembre, chiedendosi "Allora le famiglie sono diventate tutte mandamento?".

I quattro interlocutori passavano ad esaminare il mandamento di TOMMASO NATALE e, in particolare, la composizione dei sui vertici.

...omissis...

ADELFIO: Allora le famiglie sono diventate tutte mandamento?

SPERA: SAN LORENZO zio PINÙ fa parte...

CAPIZZI: ...di TOMMASO NATALE

ADELFIO: Di TOMMASO NATALE

CAPIZZI: E penso...

ADELFIO: Loro potevano venire ieri ...

SCADUTO: A TOMMASO NATALE chi c'è?

CAPIZZI: L'ARCHITETTO ... L'ARCHITETTO

ADELFIO: ...e LO VERDE

SCADUTO: A LO VERDE a quanto io capisco non vanno d'accordo...

CAPIZZI: E non gli sta bene a loro

ADELFIO: SPERA... p.i... è l'architetto ...

CAPIZZI: Neanche lo conoscono

...omissis...

CAPIZZI: Il cugino di TOTÒ LO PICCOLO ed U BIONDINO lo conosce bene... perciò

ADELFIO: Loro lo accettano come...

SCADUTO: Noi abbiamo parlato soltanto di LO VERDE

CAPIZZI: Di PINUZZO LO VERDE....

ADELFIO: Cammina PINUZZO ma...

SCADUTO: Io non è che so tutti i discorsi di chi c'era ... chi non c'era ....noi eravamo rimasti allora con ANDREA dice dopo ci riuniamo e ti presentiamo a tutti... dopo questa cosa non è potuto essere

ADELFIO: I tempi giustamente

SCADUTO: Successe quello che successe ... siccome io mi sono tenuto mezzo chiuso e mezzo aperto ... mi sono tenuto sempre nel mio dei cristiani che conosco

ADELFIO: Certo...

SCADUTO: Non sono andato fuori

CAPIZZI: A GIOVANNI BOSCO se lo ricorda ... lo conosce pure ... PINUZZO LO VERDE era pure con noi

SCADUTO: No io non l'ho visto a PINUZZO LO VERDE ... Fu forse l'appuntamento quando io ho rigirato per gli sbirri ... che io l'ho fatto pure presente questo. Lo vedi questo io mi vado ricordando un po' di cose ... come faccio a ricordarmi tutti i caspiti di ieri ... io l'ho fatto pure presente ... io ne ho dato mani... a chi ti hanno presentato a te ai cristiani... ai tempi che io li conosco non c'era bisogno che me li presentavano ... poi c'era un appuntamento con altre persone che io .... Persone che conosce e persone che non conosco ... però successe questo e questo gli ho detto. Dopo so che mi sono incontrato con SANDRO e con GIOVANNI e mi dissero che c'erano cristiani... quando io ho rigirato ...l'appuntamento per conoscerci e spiegarmi delle cose solo che dopo non è potuto essere e questo appuntamento si è rinviato ... come io aspetto pure un appuntamento di tutti voi e ce ne dovevamo andare al Mezzano. Gli ho detto: vi è arrivato? Dice sì ... Mi hanno dato un appuntamento gli ho detto di qualcuno...

ADELFIO: Ma anche in tempi passati loro sono stati invitati e dice che non uscivano per il fatto degli sbirri ... questo mandavano a dire ..

...omissis...

SCADUTO: Al Mezzagno dissi da NINO... mi avevano mandato l'appuntamento io gli ho detto dove dite voi io vengo basta che mi avvisate due giorni prima io mi organizzo e vengo ...

SPERA: Dico...

SCADUTO: NÌ

SPERA: Loro hanno avuto tutti questi contatti... io ci sono andato posto là dentro la sua casa

SCADUTO: Me lo ha detto...

SPERA: Pulito...pulito

SCADUTO: Me lo hanno detto che hanno conosciuto a te e a TONINO e a FILIPPO uuuu...

SPERA: BISCONTI...

SCADUTO: BISCONTI

SPERA: Dico... mi ci sono presentato pulito...pulito senza avere nessuna preoccupazione

SCADUTO: E quale problema dobbiamo avere noi ...

SPERA: E loro...

CAPIZZI: Loro non vogliono venire da nessuna parte

SCADUTO: Nooo

CAPIZZI: Come no?

SCADUTO: No... lui il discorso che faccio io adesso qual è... il discorso di tutti i mandamenti...

CAPIZZI: Eh...

SCADUTO: Il discorso di tuo padre per adesso non lo accetta

CAPIZZI: Perfetto.... Lo possiamo fare un incontro di tutti i mandamenti? Perché loro non si muovono...

SCADUTO: Glielo faccio sapere

CAPIZZI: Lo dobbiamo fare alla Vucciria assieme

SCADUTO: Vediamo dove lo possiamo fare e lo facciamo ... vediamo dove ci viene più comodo dove poterlo fare ...

CAPIZZI: Dove dice lei..

ADELFIO: Una volta a NINO lo ha ricevuto a Piazza Ingastone dentro un ristorante che ci mangiavano fare e dire e NINO si è trovato a parlare con lui a tavolino ...

SCADUTO: Io dentro un ristorante con TANINO mi sono incontrato ... Hai capito?

ADELFIO: Che era a Piazza Ingastone?

SCADUTO: No da un'altra parte... siamo stati cinque ore assieme

ADELFIO: Ma lui a Piazza Ingastone ...

SCADUTO: Sono arrivato all'una e me ne sono andato alle sei...

SPERA: Io sto dicendo... noi a casa sua ci andiamo lui da casa sua non....

ADELFIO: Loro hanno mandato a dire...

SCADUTO: Dopo mi hanno mandato l'appuntamento e ci sono andato di nuovo

ADELFIO: Avevano mandato a dire che non escono di là perché in tutti i posto è pieno di sbirri e loro se vogliono venire dice noi qua li riceviamo noi non andiamo da nessuna parte....

SPERA: Comunque

SCADUTO: Se è un posto che possiamo andare perché non ci dobbiamo andare che problemi abbiamo

ADELFIO: No dico

SCADUTO: Noi possiamo andare dappertutto

ADELFIO: Nei vari incontri non è che loro non sono stati tenuti in considerazione si ci è mandato a dire

SCADUTO: ...per andare a mangiare... vi avevano detto...

SPERA: Noi a mangiare...noi dobbiamo discutere di cose non è che dobbiamo andare a mangiare

SCADUTO: A mangiare e nello stesso tempo

SPERA: ...p.i... a me mi piace discutere le cose non mi piace...

ADELFIO: Il genero dello zio Peppino FARINELLA ci ha detto a noi ultimamente è sorvegliato dice: se devo scendere devo fare un incontro produttivo se io devo scendere per venire a mangiare...

SCADUTO: No qua  non è discorso di mangiare

ADELFIO: Noooo... abbiamo noi altri...

...omissis...

La conversazione continuava con SPERA che sottolineava quanto le cose delicate ce le dobbiamo discutere i cristiani che poi ne rispondiamo e SCADUTO che, ancora una volta, auspicava che ci riuniamo tutti e qualcuno si decide chi si deve prendere la patata bollente prende e se la prende ... se BENEDETTO è autorizzato, se BENEDETTO non è autorizzato, se voi avete cose da dire o io ho cose da dire le dico ed ognuno si assume le sue responsabilità..

...omissis...

SCADUTO: E' il discorso che io gli ho detto ... l'altro giorno quando ci siamo incontrati con TANINO che l'ho conosciuto in quella sede ... a suo fratello lo conoscevo... a tutti gli altri li conosco ci siamo incontrati lì e nello stesso tempo abbiamo mangiato e abbiamo fatto i discorsi... Me la fate una cortesia parla con chi devi parlare tu ...U PACCARÈ ... quattro cinque cristiani più grandi . Giusto?

ADELFIO: .... e con il PACCARÈ loro neanche lo hanno calcolato

SCADUTO: ...di parlarne tutti... facciamo una riunione tutta generale ci riuniamo tutti ... chi sarebbero... i capimandamento ... è inutile che porto un picciutteddu mio

SPERA: No perché lì già era quello..

SCADUTO: Oppure mi porti u picciutteddu a me... ‘u picciutteddu non mi serve a me ...

SPERA: C'era u picciutteddu che mi accompagnava... gli ho detto: non ti seccare vatti a sedere là sotto...

SCADUTO: A me mi accompagnano e u picciutteddu si deve stare dove deve stare ... dipende dai discorsi prende ed entra...

SPERA: ZIO PINÙ le cose delicate... ecco perché succedono le cose ... le cose delicate ce le dobbiamo discutere i cristiani che poi ne rispondiamo... i picciutteddi sono amici nostri però è giusto che...

SCADUTO: Io il discorso che ho fatto ieri ... la giornata prima quando mi sono incontrato con lui che abbiamo mangiato ... una settimana prima... io l'ho mandato a dire a voi...

SPERA: Sì ....e lui me lo ha precisato che lo aveva visto... però non sono cose...

SCADUTO: Io non mi nascondo niente ... io alla luce del sole cammino da questa parte e dall'altra parte... con tutti e cerco di trovare un incontro con tutti se è possibile... se non è possibile ognuno... p.i... Giusto è?

CAPIZZI: Sì

SCADUTO: Esatto... allora io il discorso che gli ho fatto ... Lui fa sempre BENEDETTO... BENEDETTO ... tu mi stai facendo perdere quel po' di voce che ho ... Tu mi devi fare una cortesia gli ho detto ... Tu parla con chi devi parlare di voi ... parla con i grandi... con i picciutteddi non lo so e gli dici che io voglio un appuntamento generale con tutti ... chi è responsabile dei mandamenti ci riuniamo ... ci riuniamo tutti e qualcuno si decide chi si deve prendere la patata bollente prende e se la prende ... se BENEDETTO è autorizzato, se BENEDETTO non è autorizzato, se voi avete cose da dire o io ho cose da dire le dico ed ognuno si assume le sue responsabilità..

SPERA: Le responsabilità certo..

SCADUTO: Su cosa restate si decide se ci dobbiamo mettere davanti o se ne... p.i... Giusto è?

SPERA: Sì...Sì

CAPIZZI: E' quello che ci dico io... lo predichiamo noi da anni

SCADUTO: Prendiamo una settimana di tempo.... Otto giorni di tempo quello che è ... dopo mandi l'appuntamento e io vengo. A questo punto mi ha detto: noi ora ci dobbiamo fare una mangiata tra di noi tutti da una parte ... dice: mi onora lei che viene a mangiare ... mi fa piacere e io vengo. Fammi trovare un po' di cristiani ... io cristiani volevo trovare U PACCARÈ... U TIGNOSO altre persone io penso. Giusto? Mi arriva l'appuntamento la sera ... avevo mandato l'appuntamento a voi per giovedì ...giovedì o venerdì mi sembra che è stato ve l'ho mandato a dire

ADELFIO: No... comunque

SCADUTO: E' stato che non ci siete andati o non vi siete visti con mio figlio .. non mi ricordo com'è il discorso

ADELFIO: Comunque...

SCADUTO: Nel frattempo arriva questo discorso ... nel frattempo arriva l'appuntamento. Dice: così così domani a tale orario a tale posto . Io aspetto l'appuntamento da voialtri e a mio figlio non lo avevo visto... vediamoci tra un altro ora e ti so dire se ci posso andare o non ci posso andare ... nel frattempo vedo a mio figlio e mi dice non è venuto SANDRO non l'ho visto ... allora fai una cosa se lo vedi digli a loro quando sono comodi o per venerdì o per sabato che per me sta bene...Va be. Mi arriva l'appuntamento di lui ... io so che loro mi devono avvisare due giorni prima ... Giusto? Dov'è che ci siamo visti al ristorante ... ma io là trovo a lui solo o trovo altri cristiani o di là ce ne dobbiamo andare che mi avevano invitato per il fatto della  mangiata ... allora io ho detto: come mischia faccio io. Prendo il picciotto quello che me lo ha mandato a dire e gli dico: vacci e ci dici mi ha detto PINUZZO che vuole sapere se vi state fermi qua o di qua vi dovete spostare per io capire se mi dovevo incontrare con altri cristiani o mi dovevo incontrare con uno... due cristiani di nuovo là dove ci siamo visti o mi doveva dire un'altra cosa... No dice vi dovete spostare. Allora mi devo andare ad incontrare con tutti e calo... arrivo all'appuntamento e dice: andiamo e mi hanno portato dove mi dovevano portare. Siamo arrivati là e trovo tutti questi cristiani ... me li hanno presentati... in parte li conoscevo ed in parte non li conoscevo e gli ho fatto tutto questo discorso. Io sono rimasto io domani mattina mi devo incontrare con i picciotti... lo dico io non cose da nascondere gli ho detto... io ho rapporti con tutti ... anche di altri paesi gli ho detto ho i rapporti ... gli ho detto: che cosa devo riferire ... io glielo dico che noi ci siamo visti oggi non niente da nascondere con nessuno ... Il fatto di BENEDETTO dice ci ritiriamo noi e lui e voi cosa volete fare fate. Io non ho niente di decidere... non sono solo io ci altri cristiani che possono decidere e persone più grandi di me che sanno altre cose e se siamo tutti d'accordo noi decidiamo tutti d'accordo ... Io ci devo andare a dire a BENEDETTO levati di lì che tu lì non ci devi stare io non glielo posso andare a dire perché non so se è autorizzato se non è autorizzato... lui si prende le sue responsabilità ed ognuno si prende le sue ... Dico io mi posso prendere le mie responsabilità le responsabilità degli altri cristiani e di quello che gli esce dalla bocca ne rispondono loro a me che m'interessa ...

CAPIZZI: E questo è chiarissimo se nel momento in cui ci incontriamo io voglio sapere di loro chi c'è

SPERA: ...p.i..

CAPIZZI: Con loro

SCADUTO: Ora su cosa insisto...

SPERA: Io non lo so

SCADUTO: Io ieri insistevo e siamo rimasti così... io domani mi vedo con i picciotti ... noi ci possiamo vedere secondo quello che vedo io tutti i capimandamento ... per come io sapevo che avevamo un appuntamento generale ... lasciamolo andare a BENEDETTO per adesso ... gli ho detto: BENEDETTO non esiste ... BENEDETTO si fa gli arresti domiciliari ... BENEDETTO non esiste ...BENEDETTO...

SPERA: A Palermo ..p.i... mandamenti ci sono sempre ...

SCADUTO: Per il momento BENEDETTO non è nessuno

...omissis...

quindi venivano elencati i nomi degli otto mandamenti mafiodi della città: VILLAGRAZIA-SANTA MARIA DI GESÙ, BRANCACCIO, BOCCADIFALCO, PAGLIARELLI, PORTA NUOVA, CRUILLAS, TOMMASO NATALE e RESUTTANA

...omissis...

SPERA: Scusa... mi perdoni ... perfetto

SPERA: A PALERMO quanti mandamenti sono?

CAPIZZI: VILLAGRAZIA-SANTA MARIA DI GESÙ, BRANCACCIO

SPERA: E sono due

CAPIZZI: ...eeeee... BOCCADIFALCO

SPERA: E sono tre

CAPIZZI: PAGLIARELLI

SPERA: Quattro...

SCADUTO: Sedici sono

SPERA: No a Palermo solo

CAPIZZI: PORTA NUOVA e sono cinque ... CRUILLAS se non ci sono cambiamenti...

SPERA: Sei

SCADUTO: CRUILLAS... esatto... giusto... andiamo

CAPIZZI: CRUILLAS e sono sei...TOMMASO NATALE e sono sette... e RESUTTANA che per ora c'è la situazione che c'è...

SCADUTO: RESUTTANA c'è

CAPIZZI: Sono otto... basta sono finiti..

SPERA: Allora ZIO PINÙ ...noi

SCADUTO: Dobbiamo vedere chi viene da RESUTTANA dato il discorso che c'è...

CAPIZZI: Quello allo SPATARO lo hanno portato...TANINO non può venire

SCADUTO: Il primo o il secondo?

CAPIZZI: Quello il LO CICERO

SCADUTO: All'ACQUASANTA

SPERA: All'ACQUASANTA...

SCADUTO: All'ACQUASTANTA è LO CICERO ...che questi non riconoscono a quelli

SPERA: Non riconoscono...

SCADUTO: Che non riconoscono a questo..

ADELFIO: Ma di quelli a LO CICERO...

SCADUTO: Dovrebbe essere al contrario ..

SPERA: otto mandamenti sono ...

SCADUTO: Perché il mandamento lo ha avuto lui ...

SPERA: ...per quanto riguarda PALERMO ...

SCADUTO: Mi arrivano bene le notizie a me... le so bene GIOVANNI..

SPERA: Allora ZIO PINÙ a Palermo ...

SCADUTO: Io non posso parlare GIOVANNI anche se mi fanno una confidenza io me la devo tenere per i fatti miei ... al di fuori del nostro cerchio ...

CAPIZZI: ZIO PINO ci passiamo tutti la mano sopra la coscienza e ci vediamo che poi..

SCADUTO: Giusto

SPERA: ZIO PINÙ ...

CAPIZZI: Otto cristiani siamo...

SPERA: Stiamo dicendo che i mandamenti a Palermo sono otto e quindi noi dobbiamo incontrare otto persone ... nove vossia e dieci io...

CAPIZZI: Io e GIOVANNI scendiamo tutti e due e siamo undici ...

SPERA: Se siamo undici non cambia niente

SCADUTO: Perché se siamo dodici cambia qualche cosa ...

...omissis...

SPERA: Ci sono tre capi da vedere ...

CAPIZZI: BOCCADIFALCO...

ADELFIO: Fa mandamento e UDITORE non dovrebbe scendere ...

SCADUTO: Qui è il discorso

SPERA: E perché è lì il discorso?

ADELFIO: TOMMASO NATALE ... i BIONDINO non dovrebbero scendere

SPERA: Cioè dico mi capite

SCADUTO: Io posso fare un'altra cosa vedo se il discorso ci posso arrivare in un'altra maniera

CAPIZZI: Questo ci sta bene ..

SCADUTO: Io mi ci incontro e gli dico: voi per capomandamento a chi riconoscete? ... perché io gli ho detto ...p.i... li so tutti ... dovete sapere che non ho avuto il tempo disgraziatamente di avvisare i cristiani di riunirci i capimandamento me li dovevano presentare ... Andrea ADAMO ed altri amici ... è successo quello che è successo ... io so i nomi così volanti però non conosco queste persone ... chi sono i capimandamento che avete?... e me ne ha nominato qualcuno ... Allora se mi dicono BOCCADIFALCO chi c'è a BOCCADIFALCO?

SPERA: Lo zio GIOVANNI BOSCO ...

ADELFIO: Zio PINÙ bisogna stabilire i mandamenti..

SCADUTO: Ma i mandamenti li sappiamo come sono ..

CAPIZZI: Ma loro non li sanno a quanto pare ... noi li sappiamo ma loro non li sanno...

ADELFIO: ... MIMMO SANSONE è BOCCADIFALCO mandamento ...

CAPIZZI: Che ci faceva... questo è il discorso...

ADELFIO: CRUILLAS è mandamento ... CRUILLAS è mandamento ...

SCADUTO: ... che ci faceva... che erano tutti d'accordo ...

CAPIZZI: Certo...

ADELFIO: CRUILLAS è mandamento ...

SCADUTO: CRUILLAS loro non lo riconoscono come mandamento per come ho capito ieri io...

CAPIZZI: Lo zio TOTÒ LO PICCOLO lo ha lasciato ...

SCADUTO: Per come ho capito io ieri...

ADELFIO: Dice ... sulla persona ma come  mandamento non lo riconoscono nemmeno..

SCADUTO: Dicono che non è mandamento...

CAPIZZI: E qual è il mandamento e il mandamento qual è a CRUILLAS? NOCE?

SCADUTO: NOCE...

CAPIZZI: E chi c'era della NOCE ieri? Nessuno...

SCADUTO: Della NOCE nessuno

CAPIZZI: Perché siamo sempre là...

SCADUTO: Della Noce

CAPIZZI: La persona da mettere alla Noce lo ha deciso PIPPO SPINA, cognato di MIMMO SANSONE, e se non ci sta bene neanche a loro si mettessero d'accordo tra loro...

ADELFIO: Perché era stato detto... che ha problemi con sua moglie per la depressione... questo e quello ...

CAPIZZI: ...quello della NOCE come mandamento è riconosciuto LUIGI CARAVELLO ...

SCADUTO: No questo dice che è tinto!

CAPIZZI: E lui buono è...

...ridono...

SCADUTO: A PIERUCCIO DI NAPOLI... a PIERINO non mi ricordo come c'è entrato PIERINO nel discorso per il fatto del mandamento ... ci fu...

SPERA: ..p.i...

SCADUTO: Sì...che c'era lui nei discorsi...

SPERA: Sì..

SCADUTO: Giusto? Non mi ricordo come è caduto questo discorso che lo aveva PIERINO il mandamento ...

ADELFIO: E non se lo è caricato CRUILLAS...

CAPIZZI: LUIGI...

ADELFIO: Non lo ha caricato CRUILLAS ...

CAPIZZI: I soldi glieli manda LUIGI a PIERINO DI NAPOLI... quindi ora se noi dobbiamo trovare una soluzione che vada bene solo a loro ...

SCADUTO: Noi dobbiamo trovare una soluzione per tutti ...

CAPIZZI: Allora noi ci stiamo a casa...

SPERA: Una cosa equa giusta...

SCADUTO: Per tutti ... perché se no ognuno si fa la sua strada ... ognuno rimane per i fatti suoi a casa sua ... NINO se sbaglio......p.i...

CAPIZZI: E' così ZIO PINO...

SCADUTO: Parliamoci chiaro ..

CAPIZZI: Quando loro vogliono sapere mio padre ... si parla con i mandamenti vediamo se gli sta bene a dire ZIO PINÙ a lei ci sta bene... NINO a te ti sta bene ... vediamo quali sono i mandamenti prima perché non si è capito ancora...

SPERA: Prendiamo i mandamenti ... incontriamo i mandamenti e dopo di ciò ...

ADELFIO: Noi lo portiamo, per TOMMASO NATALE loro a chi portano?

SCADUTO: ...p.i... lì è il discorso..

ADELFIO: Facile che loro per TOMMASO NATALE portano a ...

SCADUTO: Bisogna vedere a chi portano loro

ADELFIO: SAN LORENZO famiglia è...

CAPIZZI: SAN LORENZO famiglia è

ADELFIO: Famiglia

CAPIZZI: Il mandamento TOMMASO NATALE è

SCADUTO: TOMMASO NATALE... CARDILLO... TOMMASO NATALE...

CAPIZZI: ...pp.ii... io glielo dissi allora ..

SPERA: ...loro hanno portato...p.i...

CAPIZZI: Non ci dovevamo vedere anche noi o no?

SCADUTO: Sì...

CAPIZZI: Mi ricordo bene? Quindi i discorsi li fa...

SPERA: E loro portano lì i BIONDINO... p.i.... deve venire il rappresentante e lì è l'omissis...

...omissis

ADELFIO: Poi se ci sono cose che non si accettano dentro un mandamento poi uno cerca di mediare... prima vediamo di mediare in generale e poi cerchiamo di mediare...

SCADUTO: Io mi posso andare a mischiare in un mandamento solo se vedo che non siete d'accordo per un motivo "x" vedo di venire a mettere l'accordo...

ADELFIO: Ma prima dobbiamo aggiustare le cose più...

SCADUTO: Non è che io mi posso venire ad immischiare nel tuo mandamento e ti dico tu non sei più nessuno e tu comandi tu o comandi tu..

CAPIZZI: Non esiste

SCADUTO: Questo non lo posso fare...

CAPIZZI: Ma questo nessuno lo fa la cosa bella questa è

SPERA: Invece loro vanno facendo il contrario...

SCADUTO: Questa cosa io non la posso fare ... non la posso fare io penso non la possa fare neanche tuo padre...

CAPIZZI: Non lo può fare neanche TANINO... non la può fare nessuno... quindi ..

SPERA: Vediamo com'è il discorso...

SCADUTO: Il codice lo so io gli ho detto ...

SPERA: Però non può essere che lo dovremmo scrivere almeno il codice e darglielo

CAPIZZI: Lo zio TANINO lo sa... lo zio TANINO lo sa...

SCADUTO: Non lo so

SPERA: Non è che dovremmo scriverlo di nuovo e darglielo... si dovrebbe informare ZIO PINÙ...

ADELFIO: Il LO CICERO c'era?

SCADUTO: Il LO CICERO....

...si accavallano le voci...

SPERA: Tutta gente lasciata di prima

ADELFIO: E quello ci deve dire

SPERA: Tutta gente lasciata da prima ...

CAPIZZI: Lei lo zio NINO PIPITONE lo conosce?

SCADUTO: Lo zio NINO lo conosco...

CAPIZZI: Penso che qualche voce in capitolo l'abbia o no? Ha mandato a dire ...

SCADUTO: In passato adesso non so più  niente...

CAPIZZI: Dico giusto o no?

SCADUTO: Non so più niente...

CAPIZZI: Noi ci siamo visti dall'avvocato ... dice: SANDRO non ne stiamo capendo più niente ...

SCADUTO: Allora lo zio NINO correva...

CAPIZZI: Qua chiunque ...

ADELFIO: Ora mischino ci vuole chi lo accompagna...

SPERA: Però dico di mente...

CAPIZZI: Il cervello ce l'ha ... qua dico chi si alza la mattina arriva ...

ADELFIO: Dico se LO CICERO c'è stato sino alla giornata che quelli "attummularu"... dico si deve continuare ... si resta nella continuità...

SCADUTO: Io cerco di incontrarmi con TANINO, mi porto pure a LUDOVICO e qualche altro cristiano e gli dico: i mandamenti che esistono che ci sono i cristiani che io ci dico neanche so chi c'è di tutti ... voi potete essere più informati di me, li ha messi LO PICCOLO ... vi stanno bene i discorsi che ha lasciato TOTÒ?

ADELFIO: Certo da lì dobbiamo partire...

SCADUTO: Ed altri amici ..

CAPIZZI: Non era da solo che decideva le cose... giusto?

SCADUTO: Non poteva decidere mai da solo parliamo chiaro...

CAPIZZI: C'erano tutti pienamente consapevoli

SCADUTO: Questi discorsi così... dice: va bene ... oh finalmente abbiamo trovato un punto di accordo. Io ieri lì li ho portati ...

CAPIZZI: Va bene..

SCADUTO: Lo hai capito?

SPERA: E sino al discorso di LO PICCOLO ci siamo tutti perché c'è ...

SCADUTO: Allora perché io insisto sempre nei discorsi perché li ho portati lì io ... ora se voi  non riconoscete CRUILLAS non riconoscete un'altra...

SPERA: Allora vuol dire che le discussioni non le sa bene ...

SCADUTO: Non fate tanti discorsi che gli ho detto... perché io bene o male qualche discorso lo so ... perché io insisto sempre facciamo una riunione generale ... generale che significa.... Non è che possono venire tutti i picciotti che hanno appresso ... i capimandamento per come la vedo io...

CAPIZZI: Ieri invece ai discorsi ... chiedo scusa... hanno assistito pure i ragazzi là!

SPERA: Quello che non condivido io...

CAPIZZI: Ma non c'entrano niente nei discorsi ..

SCADUTO: E' stata una specie di mangiata ...

CAPIZZI: E per questo ...

SCADUTO: È una specie di...

SPERA: Mi ascolti... quando mi hanno invitato a me...

SCADUTO: Mi hanno invitato per una mangiata. Hai capito? Per conoscere a questo NICCHI che non conoscevo ed altri picciotti ... dice: siamo tutti d'accordo. Va bene ... io sono andato per mangiare... sono andato a mangiare per vedere con gli occhi miei e vedere le situazioni ...pp.ii... io... perché un domani vieni tu e: ma tu

SPERA: Certo...certo

SCADUTO: Giusto è? Come un'altra persona ... non lo voglio dire... io cerco di mettere le cose meglio possibile sempre se è possibile ... se non è possibile ognuno...

SPERA: Chi mi accompagnava a me è quell'amico nostro. Giusto? E quando lui ha detto... gli ho detto no ...ZIO TANINO non si secca le cose più delicate io preferisco

...omissis...

SCADUTO: C'era MASSIMINO...

CAPIZZI: MASSIMO MULE'

SCADUTO: MULE'... pure...

SPERA: ...che è il suo braccio destro

SCADUTO: Dice che sono assieme tutti e due... cosa so io sa lui e puoi parlare con lui... Per me è uguale ... Mi vado ricordando i nomi e li vado dicendo...

SPERA: Il discorso successivo se loro sono d'accordo per come siamo penso d'accordo noi ... i capimandamento se poi c'è un cristiano in più o uno in meno non ha importanza ...

CAPIZZI: Però l'importante che...ù

SPERA: Non è che io mi posso portare 20 cristiani perché...

SCADUTO: Io sono capomandamento non è che mi posso portare a tutti appresso...

SPERA: Giusto... mi posso portare... io e basta...

SCADUTO: Vengo io a limite... a limite... mi posso portare ad un intimo amico mio che sta assieme a me...

SPERA: ...che sa tutti i discorsi...

SCADUTO: ...sa tutti i discorsi e io ... vieni con me...

SPERA: Nel suo caso...

SCADUTO: ...che sarebbe GINO ... a limite mi potrei portare

SPERA: Io in molti discorsi non ho neanche risposto ...

SCADUTO: GINO sa le cose precedenti ...

ADELFIO: Certo perché...

SCADUTO: ...e mi può dare aiuto a me in determinate cose ...

SPERA: Ma loro non possono portare a SANSONE e sono due

SCADUTO: Ma io stesso se mi dicono ci dobbiamo vedere solo i capi mandamento io non lo dico a GINO cammina con me ... lo lascio stare dov'è che è ...

SPERA: Invece ce lo portiamo che è la persona che può mediare ...

ADELFIO: Qua c'è da stabilire i mandamenti prima di tutto ...

SCADUTO: Io lì voglio arrivare ... voglio arrivare lì

ADELFIO: Ci sono dei punti....

SCADUTO: GIOVANNI se loro mi dicono: "noi riconosciamo cosa ha lasciato quel cristiano ..."

CAPIZZI: ...e stiamo tutti d'accordo ...

ADELFIO: Vossia sa i discorsi sino ad allora ...

...omissis...

Capizzi insisteva nel dire che, il 14 novembre, la fazione avversa aveva presentato a Scaduto solo due mandamenti



...omissis...

CAPIZZI: A lei ieri come capimandamento a chi le hanno presentato... a nessuno ...TANINO LO PRESTI assieme a Massimo MULE'!

SCADUTO: TANINO LO PRESTI...

CAPIZZI: ...assieme a MASSIMO MULE'  ed è un mandamento e GIANNI NICCHI e basta ... e sono due i mandamenti ...

SCADUTO: No.. PAGLIARELLI faceva...

CAPIZZI: GIANNI NICCHI!

SCADUTO: GIANNI NICCHI e c'era quello...

CAPIZZI: ...e GIUSEPPE CALVARUSO e sono due....

SCADUTO: Sono tutti una...

CAPIZZI: E basta ma due famiglie... due capimandamento ...

SCADUTO: Sotto la Rocca di Monreale come ci dicono...

CAPIZZI: CORSO CALATAFIMI fa parte dei PAGLIARELLI ...

SCADUTO: E mi hanno presentato pure quel picciutteddu ...

CAPIZZI: Ma i mandamenti due sono!

SPERA: Dico, concordato questo non è che possono venire quattro cinque cristiani perché sono tutti d'accordo o siamo tutti d'accordo. Uno ...

SCADUTO: Io ho sempre detto ... lo dico e lo ripeto sempre dal primo giorno che avuto contatti con loro ... ho detto facciamo una riunione generale ... generale che significa non è che devono venire tutti ...

SPERA: Giusto... invece di fare...

SCADUTO: Generale significa prendere tutti i capi mandamento i cristiani più basati ... picciutteddi... grandi... quelli che sono

SPERA: Non ha importanza non è l'età che fa una persona grande ...

SCADUTO: Ci riuniamo e decidiamo quello...

CAPIZZI: Sì ma già siamo arrivati ad una conclusione che sono due i capimandamento lì...

SCADUTO: Cosa dobbiamo fare...

SPERA: E due ne possono venire

SCADUTO: Giusto... cosa possiamo fare ... dobbiamo stare tutti in un modo... ognuno al suo paese ci dobbiamo guardare uno con l'altro ... ci dobbiamo aiutare uno con l'altro ... decidiamo quello che dobbiamo fare ... è inutile che stiamo...

SPERA: Siamo pronti...

ADELFIO: Se dobbiamo dare aiuto agli sbirri perché...

SCADUTO: Gliel'ho detto pure: se gli dobbiamo dare aiuto agli sbirri e ci dobbiamo fare arrestare ... se dobbiamo far fare gente pentita ... io faccio questi discorsi picciotti...

SPERA: A voi sta bene questo discorso...

CAPIZZI: A me va benissimo ... ZIO PINÙ

SCADUTO: Giusto è?

SPERA: Allora ...

SCADUTO: Io faccio questi discorsi...

SPERA: Ora passa a lei il discorso...

SCADUTO: Pure...p.i...

SPERA: Va bé però noi questi ...p.i... ai fini di bene ...

SCADUTO: Sono andato a finire ad un altro mondo ieri ...

SPERA: Io per uscire dalla campagna... per uscire dalla campagna esco a piedi montagna montagna ... scendo fino alla strada e mi faccio venire a prendere ...

SCADUTO: Allora tutta la strada che faccio io ...

CAPIZZI: Trovi un posto lei

SCADUTO: Ora vediamo...

CAPIZZI: E si stabilisce...

SCADUTO: Noi ovunque possiamo andare problemi non ce ne dobbiamo creare ...

CAPIZZI: Sì ma perché noi ci siamo andati ....pp.ii...

SPERA: Scusate... in questo caso verranno ...

SCADUTO: Lascia stare vengono loro o andiamo noi ...

CAPIZZI: Perfetto noi ci siamo andati là e loro perché non vogliono venire?

SPERA: Scusate... in questo caso verranno anche persone ...

SCADUTO: Dobbiamo andare per l'accordo...

SPERA: ... perché verranno quelli...

SCADUTO: Andando per l'accordo ... lasciamo andare se vengono da me o vengono da te o da un'altra parte ... evitiamo ... facciamo finta che queste cose non le capiamo ...

SPERA: Dico in questo caso verranno questi...di...

SCADUTO: ...p.i...

CAPIZZI: Io ci faccio passare la parola ... noo... questo a titolo mio... adesso stiamo parlando ...p.i.. papà...pp.ii.. tranquillamente

SCADUTO: Io voglio l'accordo se ci fidiamo se non ci fidiamo ognuno si fa la sua strada... io mi sto a casa mia ... tu ti stai a casa tua ... se io ho bisogno di te so come devo venire da te... se tu hai bisogno di me tu sai come devi fare per venire da me e saremo costretti a non andare da nessuna parte ... e scusate... quello non vuole venire... quello non vuole venire ... quello fa un discorso... come ci dobbiamo riunire tutti ... Come la vedete voi?

SPERA: Buono

...omissis...

Il punto di partenza per la nuova riunione dei capimandamento doveva essere l'accettazione "tutto il lavoro fatto da quelli sino a quel giorno" interrotto "dell'arrestatina di quelli", intendendo la data dell'arresto dei Lo Piccolo.

Le decisioni inerenti la provincia di Palermo non dovevano, com'era sempre accaduto, subire l'influenza di altre province, nemmeno di quella di Trapani.

...omissis...

ADELFIO: Dato che abbiamo visto che un punto di incontro sta nei discorsi sino al giorno dell'arrestatina di quelli ... se loro accettano la strada ...

SCADUTO: E lì, lì ho portati..

ADELFIO: NINO li sa pure ... giusto...

SCADUTO: Voi li sapete pure ...

ADELFIO: NINO.... se accettano tutto il lavoro fatto da quelli sino a quel giorno... di là dobbiamo partire ... i mandamenti si sapevano sino a quel giorno qual erano, quindi adesso non si può dire no loro non riconoscono ...

CAPIZZI: Il fatto che ai PAGLIARELLI a certi ci scippavano la testa se non ci immischiavamo noi loro lo hanno capito questo oppure no?

SCADUTO: No ...io non mi sono addentrato perché uno che non so niente e poi anche se so non mi sbilancio ...

CAPIZZI: Dico ma loro questo lo hanno capito ... Noi lo sappiamo .. loro lo hanno capito?  ...pp.ii...

SCADUTO: Quello che posso dire...

CAPIZZI: A posto... pp.ii...

SPERA: Loro quando parlavano di TOMMASO NATALE nominavano a PINO LO VERDE .. gli dissi: "senta che io sappia non è Pino LO VERDE ma è un altro, voi lo avete citato ... quindi voi non lo sapete realmente le persone"... "No per noi è quello ..."

SCADUTO: Per noi è quello relativamente ... se io porto un discorso come io gli ho detto ieri...

SPERA: ...quindi verranno

SCADUTO: ... il fatto del discorso di questa persona che non ci sono più ... noi pigliamo una strada di camminare

SPERA: Perfetto..

ADELFIO: Vediamo di metterci tutti nella stessa strada

SCADUTO: Dopo se se ne deve occupare BENEDETTO o non deve comparire o deve comparire un'altra persona ...

ADELFIO: O ci devono essere quattro, cinque ...

SCADUTO: O dobbiamo levare a BENEDETTO o dobbiamo levare a lui o a qualche altro ... siamo tutti là seduti e se ne devono occupare quattro, cinque persone e si chiudono i discorsi

SPERA: Perfetto

SCADUTO: È giusto così?

SPERA: Sì..sì.. noi ora iniziamoci da...

SCADUTO: Siccome loro fanno i discorsi ... TRAPANI là...là..là

SPERA: TRAPANI non gli interesserà mai

SCADUTO: TRAPANI non si può venire ad immischiare ...

SPERA: Che lui mi nominava... voi gli avete fatto sapere ...

SCADUTO: Scusami nel biglietto c'era messo pure questo ... nel biglietto c'era messo pure questo...

CAPIZZI: Che c'era messo nel biglietto?

SCADUTO: Noi non ci possiamo immischiare nei discorsi... noi siamo amici non cambia niente ...non riconosciamo questi discorsi...

SPERA: Lui sosteneva che fu detto a quelli che l'unico "tinto" della città è lui per farlo rimproverare... guarda che non mi consta ... questo non  mi consta a me perché con quelli ci ho parlato pure io e quindi non mi consta

SCADUTO: Come infatti a me mi arrivano le notizie... io ve l'ho detto sono in contatto con TRAPANI.. vi ho detto andateci là e voi ci siete andati e so tutti i discorsi ... io per me...

SPERA: Ultimamente che ci sono andati quello ci mandò a dire per quanto riguarda i.... questo non lo so loro possono confermare ... manda a dire questo cristiano tanto per non fare sempre il nome... Giusto? Di mediare ai fini di potermi interessare per questi BIONDINO ... farli rimanere lì come ...

ADELFIO: Affiancarli...

SPERA: Affiancarli ...

ADELFIO: ...a MARIO

SPERA: E lo manda a dire questa persona...

SCADUTO: Ma affiancarlo ... possiamo fare contenta la persona...

SPERA: Giusto. Lo manda a dire al fine ...

SCADUTO: Dobbiamo essere d'accordo tutti noi da noi dipende il discorso...

ADELFIO: Sì..sì...

SPERA: Quindi i rapporti devono essere...

SCADUTO: Possiamo creare lunghe amicizie ...

ADELFIO: No ma lo ha detto...ZIO PINÙ lo ha mandato questo discorso in una forma di cortesia ... dice: io a NINO non lo conosco ma NINO...

...omissis...

SCADUTO: Ritornando al discorso, questo MARIO è comparso adesso neanche "fatto" è stato.. ora lo hanno fatto loro adesso ...

CAPIZZI: Ma quando mai... ma quando mai!

SCADUTO: Dice: si è presentato da me il figlio di BIONDINO ... ma dico... ma tu questi discorsi con me li puoi fare? Tu con me questi discorsi non li puoi fare ... Dice: vai dove devi andare e te li vai a fare... quando ci presentano ...

ADELFIO: Due mesi fa TANINO LO PRESTI per un lavoro c'è andato da MARIO ...quando deve cercare l'accordo lui

CAPIZZI: ... mettetevi prima d'accordo e poi ci vediamo ...

SPERA: ... picciotti andiamo che è tardi... p.i... in campagna ...

SCADUTO: Ci sono tanti discorsi ...

ADELFIO: E per dire... i cristiani

...omissis...

I quattro continuavano elencando i capimandamento che avrebbero dovuto prendere parte alla imminente riunione chiarificatrice 



...omissis...

SCADUTO: Allora perché sempre insisto allora a noi ci sta bene i discorsi che hanno lasciato quei cristiani ... i mandamenti che c'erano quando c'erano quei cristiani?  Dice: "mi sta bene". Allora vediamo chi erano ... Io li so chi sono ditemi chi sono ... tizio ... tizio... tizio...

ADELFIO: E poi chi sa i discorso può...

SCADUTO: Giusto è? Dice: "non mi sta bene". Allora come dobbiamo fare? Non è che per ogni mandamento mi devi presentare tre persone...

CAPIZZI: Loro si portano appresso quello dell'ALTARELLO appresso che non ci appartiene...

SPERA: Allo ZIO TANINO non è compito suo dire ...

SCADUTO: Questo è il discorso...

CAPIZZI: Quello dell'ALTARELLO, dell'UDITORE con TANINO LO PRESTI  chi glieli immischia  ...

SPERA: Scusami... sarà compito suo stabilire i mandamenti quali sono e dire ... mi permetto....

SCADUTO: Prego...

SPERA: ...e dire lui a queste persone per quanto riguarda PALERMO CENTRO quant'è .... Chi è il capomandamento ... tu devi venire ... tu tutto al più se è necessario con MASSIMO... per quanto riguarda PAGLIARELLI quanti è che sono...

CAPIZZI: C'è NICCHI con CALVARUSO ... venite tutti e due...

SPERA: Se avete altri mandamenti portateli... solo il capomandamento ... noi interpelliamo l'ARCHITETTO visto che è...

CAPIZZI: È TOMMASO NATALE...

SPERA: È TOMMASO NATALE

CAPIZZI: Lo ZIO LUDOVICO a BRANCACCIO...

SPERA: Lo ZIO LUDOVICO...

SCADUTO: Può venire pure TONINO...

SPERA: Si convoca a questo... a questo a LO CICERO o a chi voi altri.... Non lo so se è necessario e se ne parla si chiama a GIOVANNI BOSCO...

ADELFIO: Devono venire tutti...

SPERA: ... per dire tutte le persone ... se deve venire GIOVANNI BOSCO...

SCADUTO: RESUTTANA deve venire RESUTTANA... chi deve venire ... perché abbiamo preso pure questo discorso per mezzo di RESUTTANA... io ho detto: per quello che so io c'è stato questo LO CICERO... hanno collaborato tutti ... poi hanno deciso tutti i cristiani che disgraziatamente hanno l'ergastolo di sopra gli ho detto ... per accordi per i fatti loro ... ho detto: ora non so più niente ...

SPERA: Di questo di RESUTTANA stiamo parlando ... Ma fa mandamento?

SCADUTO: RESUTTANA mandamento ha fatto ...

CAPIZZI: Era mandamento...

SCADUTO: Ora non ne so più niente ...

CAPIZZI: L'ultimo che ho conosciuto io era SALVO GENOVA e basta

SCADUTO: RESUTTANA ha fatto sempre mandamento ...

SPERA: Allora questi GENOVA fanno parte di loro ...

ADELFIO: U GENOVA è quello che hanno arrestato ...

CAPIZZI: GENOVA è quello che hanno arrestato

SPERA: ....ed ha lasciato a questi picciotti che vanno camminando

CAPIZZI: Ci sono picciotti... uno era quello SPATARO

ADELFIO: Uno era questo SPATARO

SCADUTO: Lo hanno arrestato

ADELFIO: Lo hanno arrestato

SCADUTO: Ora lui mi parlava di questo SPATARO...

ADELFIO: ...che era collaboratore

SCADUTO: Ancora  no... non buttiamo ...

CAPIZZI: No.no...no... nel giornale è uscito ..

ADELFIO: ZIO PINÙ è uscito sul giornale che aveva collaborato con il SISDE...

CAPIZZI: Sul giornale è uscito

ADELFIO: È uscito sul giornale ZIO PINÙ ...

CAPIZZI: Lo ZIO LUDOVICO lo sa...

ADELFIO: Nel Giornale di Sicilia...ogni tanto esce sul giornale

SCADUTO: Parlava di un certo SPATARO ..

CAPIZZI: Questo... questo è

SCADUTO: Gli danno pure i soldi alla moglie e via di seguito...

CAPIZZI: MAURIZIO SPATARO ...

SPERA: MAURIZIO SPATARO ...

ADELFIO: Nelle cose il Giornale di Sicilia...

SPERA: Forse intendono un altro

SCADUTO: Forse è un altro ...

SPERA: Perché lì ce n'è un altro che si chiama SPATARO però non c'entra niente con quello che è là dentro

SCADUTO: E questo gli hanno fatto sapere che voleva "abboccare" pure ...

CAPIZZI: Noi non ci abbiamo mai avuto a che fare

ADELFIO: Noi non ci abbiamo avuto a che fare ... sappiamo che lo ZIO TANINO lo andava a cercare ... Oltre al Giornale di Sicilia esce ogni tanto quel libro e lì era scritto ...

SCADUTO: Dove hanno acchiappato a tutti..

CAPIZZI: Sì..

ADELFIO: E lì era scritto che questo aveva collaborato con il SISDE esce lì scritto ...

SCADUTO: Ma se questo...

ADELFIO: Questo SPATARO .. SPATARO

SCADUTO: Bisogna vedere se è questo giusto...

ADELFIO: Comunque questa...

SCADUTO: Ora dall'Ucciardone lo hanno portato ai Pagliarelli dice che lo hanno portato di notte ...

CAPIZZI: No neanche lo conosciamo noi

ADELFIO: Lo ZIO TANINO ci andava

SCADUTO: E quello che allora per il fatto dei GRECO ho conosciuto a questo BRUNO MANCA (fon.)

ADELFIO: Questo del SISDE era quello che era assieme ai picciotti che aveva Salvo GENOVA ... ora non so

SCADUTO: Non lo so

SPERA: Allora questo ci sta bene a tutti? Di incontrare tutti i capimandamento?

CAPIZZI: Sì... sì... ancora

...omissis...

La questione più urgente da risolvere, e per questo bisognava convocare tutti i capimandamento, era la presunta autorizzazione di cui era in possesso Benedetto Capizzi per essere nominato capo della COMMISSIONE, permesso che non poteva essergli stato concesso che dall'ultimo capo e cioè Salvatore Riina.

...omissis...

SCADUTO: Io adesso faccio così NINO precisiamo...

ADELFIO: Ora lo ZIO PINUZZO

SCADUTO: Io mi c'incontro di nuovo... vi sta bene a voi i discorsi che hanno lasciato i cristiani i capimandamento che ci sono... qualcuno sono arrivato a conoscerlo e voi sapete chi sono. Dice: mi sta bene ... Ora vi seccate se ci riuniamo tutti questi cristiani ... solo i capimandamento ... e lui non dice niente ... lui lo sa

SPERA: Perfetto..

SCADUTO: Quando siamo tutti seduti ognuno dice la sua e ognuno si assume le sue responsabilità.

CAPIZZI: Questo incontro non si fa .... Non viene

SCADUTO: Giusto è?

SPERA: Sì

CAPIZZI: Non mancherà per noi ... perché per noi non mancherà...

SCADUTO: Giusto è? E dico queste parole... siccome io insisto sempre ... generale... generale ... generale...

SPERA: Loro questo cercano di farlo però

ADELFIO: Non appattano le carte...

SPERA: Per come ci conviene a loro ... però in questo caso no...

SCADUTO: Se loro mi accettano a me il discorso del cristiano per come avevamo...

CAPIZZI: Allora di conseguenza ci sarà...

SCADUTO: Allora di conseguenza non possiamo andare avanti ... loro non possono accettare il discorso del cristiano perché non lo hanno avuto comunicato ... il discorso di tuo padre.

CAPIZZI: Perfetto..

SCADUTO: Giusto è NINO?

SPERA: Ma sui fatti dei capimandamento non ci piove

SCADUTO: Sulle altre cose, se loro mi accettano quello mi devono accettare gli altri discorsi...

SPERA: Certo...

SCADUTO: Non mi possono accettare: "noi a BENEDETTO non lo riconosciamo". E non gli si può dire niente

SPERA: Certo

SCADUTO: Perché a noi non è arrivato niente non sappiamo niente

CAPIZZI: In caso chiariamoci sempre...

SCADUTO: E questo discorso noi non lo possiamo accettare e a questo punto non abbiamo più niente da dire

CAPIZZI: E chiariamoci questi discorsi...

SCADUTO: ...pp.ii... di questo mondo o ci dice chi è che lo ha autorizzato ai cristiani ... a questo punto... e ci dice quello che deve fare

CAPIZZI: I mandamenti ... infatti siamo per chiarire ... sì...sì...sì... e noi qua dobbiamo andarci a chiarire il discorso da chi è stato autorizzato ... 16 mandamenti... quali sono quelli contrari ... Voi due? Basta, a posto!

SCADUTO: Io mi riferisco al discorso che ci dico a papà ... o ci dici  quando siamo tutti presenti o tu o chi per te chi ti ha autorizzato a fare questi discorsi ed allora uno decide "mi sta bene ... non mi sta bene"

SPERA: Certo...

SCADUTO: Giusto è NINO?

SPERA: Certo...

SCADUTO: O si prende le responsabilità sue ... anche se non sono d'accordo ... ognuno si prende le sue responsabilità...

SPERA: E' normale certo ...

SCADUTO: Allora a quel punto non si deve dire non siamo tutti rotti . Sbaglio?

SPERA: Eventualmente la seconda opzione ... si può mettere alla votazione di tutti i mandamenti

SCADUTO: Non possiamo fare così picciotti ... ci mettiamo in difetto tutti

SPERA: Ed allora.... risolviamo...

SCADUTO: Io voglio risolvere ad uno ad uno le cose

SPERA: Perfetto risolviamone uno alla volta

SCADUTO: Se siete d'accordo

CAPIZZI: Sì

ADELFIO: Sì

SCADUTO: Se noi facciamo tutte cose assieme non facciamo niente

ADELFIO: Non facciamo niente

CAPIZZI: Una cosa alla volta

SCADUIO: Andiamo camminando e strada facendo troviamo ..pp.ii...

SPERA: Perfetto

CAPIZZI: Va bene... va bene per me va bene

SCADUTO: Siete d'accordo?

SPERA: Sì...sì

SCADUTO: Se io vado a fare tutti questi discorsi... è meglio che non ci vado perché già la voce

ADELFIO: Troppo...p.i... mi sento

SCADUTO: Giusto è GIOVANNI? Allora io prima voglio fare il discorso: li riconoscete a questi cristiani che hanno lasciato quelli? Dice "sì"... basta..

ADELFIO: Che sono anche di sua conoscenza

SCADUTO: Dice: va bene ... allora vi seccate e ci date un appuntamento a questi picciotti o vi interessate voi o m'interesso io per fargli sapere dove ci dobbiamo vedere. Dice: "va bene". Allora a quel punto noi il discorso già lo vinciamo

ADELFIO: Va prendendo ogni caso singolo ...

SCADUTO: Poi facciamo parlare anche gli altri cristiani... chiariamo i discorsi e poi si vede...

ADELFIO: Vediamo quello

SCADUTO: Sentiamo altre voci che io no so... che voi non sapete... non lo so

ADELFIO: E' da nove mesi che noi ...

SCADUTO: Giusto? E ci portiamo questa tesi avanti sempre d'accordo nei discorsi.. secondo tempo quando noi vediamo tutto il discorso ed abbiamo il quadro mezzo chiaro non dico tutto chiaro dopo possiamo fare un altro tipo di discorso

SPERA: Certo

SCADUTO: Sempre fra di noi... possiamo fare altri discorsi ... fra di noi ...ma fino a quando noi non facciamo questo

ADELFIO: Se non appattiamo la settanta ...

SCADUTO: Nessuno si può prendere la responsabilità picciotti ...

ADELFIO: Se non appattiamo la settanta...

SCADUTO: Che a me mi dice BENEDETTO... io dico va bene BENEDETTO ... sta bene. Però chi se la prende la responsabilità? O mi dicono GIOVANNI ... va bene mi sta bene GIOVANNI ... GIOVANNI ne risponde, non ne rispondo io ... NINO ne risponde, non ne rispondo io ... per me è un amico mio a me mi sta bene. Dopo che andiamo a fare una specie di Commissione io con BENEDETTO o con GIOVANNI o con quello io non ho più niente di andarci a raccontare. Mi hai capito quello che voglio dire io?  Io devo battere la regola che è giusto da fare

ADELFIO: Ma noi dovremmo ritornare alle regole e portarle avanti

SCADUTO: Se noi ci andiamo come voglio fare io ... se ci riesce... così io penso che ci dovremmo andare... noi camminando ... camminando arriviamo ai discorsi che vogliamo fare noi ... non dico tutte le regole antiche ma portarle anche ad un quarto ... non dico... neanche la metà voglio arrivare ... non voglio essere presuntuoso ... magari ad un quarto che se noi arriviamo ad un quarto ci mettiamo a salvare dagli sbirri ... ci mettiamo a salvare di altri mali discorsi .. perché esco domani pazzo io mi faccio pentito e vi vengo a consumare a voi altri ... se le cose le mettiamo a stringere come si faceva una volta ...

CAPIZZI: Ma è quello che abbiamo predicato ZIO PINÙ... ma si sono comportati in questa maniera

SCADUTO: Se io vado a fare questo bicchiere con te neanche con te ne dobbiamo parlare più di questo bicchiere GIOVANNI... ai tempi quando io parlavo di questo bicchiere c'era... p.i... invece adesso si parla normale

SPERA: Sì, adesso è diventata una cosa da ristorante

...ridono...

SCADUTO: Giusto è? Se noi ritorniamo ad un quarto non ti dico del tutto... se abbiamo questa forza tutti... no io solo... tutti e siamo tutti uniti

ADELFIO: Non puoi capire che gli sbirri sono stati a guardare

SCADUTO: Minchia qua stanno uscendo pazzi ... minchia ma questo com'è? E' isolato? E stanno uscendo pazzi ... Non sanno se ci sono io, se c'è GINO ... chi e come... dicono che ci sono io ... loro stessi dicono può essere mai che questo non si vede con nessuno? E stanno uscendo pazzi... e se noi abbiamo questa forza di usare questa astuzia ...

ADELFIO: Di aggiustare le cose... e vederci quattro

SCADUTO: E ci tappiamo tutti la bocca e ci vediamo quando è giusto di vederci ... belli sistemati e noi tiriamo avanti ... se no siamo tutti consumati picciotti. NINO...

SPERA: E' così... vossia lo sa come la penso io

SCADUTO: Io parlo chiaro come ho parlato pure con loro ... gli ho detto: io peli in bocca non ne ho, io parlo chiaro ... perché siamo tutti amici, noi dobbiamo trovare un accordo e io insisto sempre... generale. Voi mi avete portato qua .. io vi voglio vedere con tutti gli altri ... io sento voci di voi, di quelli ... uno mi dice una cosa... uno me ne dice un'altra e io che faccio ... io non mi posso mettere né contro a voi e né contro a quelli...  perché amici siete voi ed amici sono quelli ... Io se no mi devo andare a chiudere nel mio paese e vi dico: io sono qua ... quando avete di bisogno venite... quando io ho di bisogno vengo, mi vado a cercare i cristiani che io conosco da una vita perché altri cristiani non ne voglio conoscere

ADELFIO: E poi quelli all'interno fanno la squadra che devono fare..

SCADUTO: Giusto è? Parlo male o ho sbagliato a parlare io, picciotti?

SPERA: No...no...

SCADUTO: NÌ?

SPERA: Buono è... buono è

SCADUTO: Perciò io ci posso ritornare alla carica per come siamo rimasti ... Io vi dico che mi hanno autorizzato e vi dico che il discorso di BENEDETTO non siamo d'accordo ... allora ce lo posso dire allora questo discorso che non siete d'accordo ...

CAPIZZI: No, lo sapevano non è che...

SCADUTO: Voi mi autorizzate a me?

SPERA: Certo

SCADUTO: Voi mi autorizzate? Perché io domani mattina mi devo vedere con i picciotti e sento i discorsi che mi devono dire. No dice: "lo puoi dire". Basta. Restiamo così? Vi faccio sapere qualche cosa io. Quando io ho risposta ve lo mando a dire, salite di nuovo voi o ci vediamo da un'altra parte ...

SPERA: Pure qua... come vuole lei...

SCADUTO: Per me non c'è problema quando io devo calare io calo, rischio

ADELFIO: No

CAPIZZI: No..

ADELFIO: Veniamo noi

SPERA: A me sono venuti a montare la telecamera in campagna nella stradella..

SCADUTO: Io da dove passo io ci sono tutte telecamere ...

ADELFIO: Io ce l'ho davanti casa...

SCADUTO: Appena io mi muovo un po' telecamere...

SPERA: Entro di qua... esco di là

SCADUTO: Io ci vado apposta

SPERA: Devo fare chilometri a piedi ... devo fare chilometri a piedi... mi ha capito ..

ADELFIO: Una mattina un picciotto c'era di aspettare e gli ho detto vattene ... sono andato a lasciarlo io... l'ho lasciato ad un certo punto e poi vado sulla montagna ...

SPERA: Non ci si può arrivare più...

SCADUTO: Me ne sono andato a camminare paese paese con un picciutteddu per strade e straduzze e dopo vado camminando. Giusto... dopo ho lasciato la macchina ... dopo mi hanno fatto trovare il motore da un'altra parte ... acchiappavo questo motore mi sono infilato il casco e me ne sono andato ... ed ho fatto strade ... straduzze... trazzere per venire a finire qua ..

SPERA: Abbiamo altre cose?

ADELFIO: In tal caso qualche cosa...

SCADUTO: Io vi faccio sapere qualche cosa io ...io domani o questa giornata stesso vediamo come posso fare

SPERA: Lei sta andando in una maniera più giusta per tutti

SCADUTO: Ho piacere... no io che voglio la gloria io

CAPIZZI: No...no..no..

...si accavallano le voci...

ADELFIO: Qua si deve capire che si deve camminare tutti su un piano

SCADUTO: Quando ci vediamo ci dobbiamo guardare... ci dobbiamo salutare e rispettare ...

SPERA: Io ho provato fino ad un certo punto ma quando poi vedo che gli altri devono fare due passi indietro e tu rimani nella tua posizione a questo punto ...

SCADUTO: Io li voglio portare nel discorso generale... io faccio un appuntamento generale ... l'appuntamento generale lo possiamo fare i capimandamento ...

SPERA: Quando ci andiamo a sedere con 30 cristiani e devi parlare con 30 cristiani...

SCADUTO: Non dobbiamo andare a parlare con 30 cristiani ... ieri mi hanno fatto trovare tutti questi picciotti ... mi ha fatto piacere conoscerli ...

SPERA: No a me non mi fa piacere... con tutto il rispetto ...No che sono picciotti pure nostri ... però io sto dicendo quando uno fa discorsi delicati dico meno lo sappiamo e meglio è...

SCADUTO: Siccome il discorso con ...p.i... era un discorso delicato e non era delicato... perché dopo io domani ce lo voglio dire a quelli che dipendono da me nel mandamento ci dico i discorsi sono così e così e li sanno lo stesso ... se tu stai vicino a me è così NÌ

SPERA: Sì...Sì...

SCADUTO: Lo stesso che tu vieni rappresenti 5 paesi... 10 paesi ...

SPERA: Dobbiamo cercare di stringerli i discorsi ...

SCADUTO: Non glielo devi andare a dire ... non glieli dici tutti 100 i discorsi... gliene dici 50...

SPERA: Un decimo ...

SCADUTO: Ma li devi andare a dire i discorsi...

SPERA: Certo...

SCADUTO: Il discorso è così... oggi o domani mi metto in moto per il discorso e vi faccio sapere se c'è, se non c'è ... se c'è con che testa vengono ... cosa dobbiamo fare e cosa non dobbiamo fare ... in base... suoniamo la musica .. Ok?  Vi saluto... salutatemi a tutti a casa ...

CAPIZZI: Un bacione

SPERA: Con grande salute e rimettiamoci subito ...

SCADUTO: Se c'è cosa mi fate sapere così io mi so inquadrare meglio ... mi capisci GIOVANNI?

Alle ore 11:57 CAPIZZI Sandro, ADELFIO Giovanni e SPERA Antonino lasciavano l'abitazione di DI SALVO Vincenzo. Alle ore 12:13 SCADUTO Giuseppe salutava FLAMIA Sergio Rosario e andava via.

La conversazione appena esaminata è di eccezionale rilevanza in quanto dalla stessa emerge una dettagliatissima mappa di quella che è l'attuale struttura  nonché l' organigramma dei vertici  dei mandamenti mafiosi della provincia di Palermo.


Sommario Anno IX° Numero 1 - 2009 N°61

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy