Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Nelle conversazioni captate nel salotto del capomafia Giuseppe Guttadauro oltre a primariati, elezioni ed affari si discuteva di un problema che gli stava molto a cuore: le condizioni dei detenuti mafiosi. Secondo il collaboratore Nino Giuffrè, ex braccio destro di Provenzano, il mandato mafioso che il capo di Brancaccio Guttadauro aveva ricevuto nel 2000, all'uscita dal carcere, era proprio relativo alla ricerca di canali preferenziali per ottenere l'alleggerimento della vita carceraria dei picciotti di Cosa Nostra. Insieme ai medici Salvatore Aragona e Domenico Miceli, Guttadauro escogitava il modo migliore per creare un certo dibattito politico in modo da far leva sulla pubblica opinione e rendere più facile l'approvazione di qualche legge a loro favorevole. 

Aragona proponeva come tema di conversazione la sua conoscenza con il giornalista Lino Iannuzzi, da potere sfruttare per indirizzare mirate campagne di stampa contro "persone e obiettivi da colpire". Guttadauro, a questo punto, chiedeva all'Aragona di far scrivere un articolo contro il Direttore del carcere dell'Ucciardone di Palermo, ma il medico chiariva che erano necessari spunti concreti perché altrimenti vi poteva essere il rischio di incorrere in qualche reato di diffamazione. L'argomento era stato chiuso alla fine da Guttadauro che aveva deciso di aspettare l'esito delle elezioni, per non correre il rischio di essere attaccabili in un momento in cui le alleanze politiche si stavano delineando sia a livello nazionale che regionale.

Conversazione ambientale del 20 maggio 2001 ore 21.02

GUTTADAURO - ARAGONA  

Aragona: io gli ho detto una volta a Lino Iannuzzi (o simile)...lo incontrato in un posto....dobbiamo scrivere un libro...

Guttadauro:            che buono sarebbe.... tu...(incompr)... glielo sai fare scrivere un articolo a Lino Iannuzzi...(o simile)

Aragona: come no..(incompr).. a me aspetta..

Guttadauro: che tu ...(incompr)... gli devi fare scrivere un articolo su come il cornuto del Direttore dell'Ucciardone ( n.d.r. Casa Circondariale di Palermo) ... tratta i carcerati dell'Ucciardone ...

Aragona: (incompr..rumore in sottofondo... ) però dobbiamo intelligentemente dare e sug..cioè...lui scrive però... bisogna darglieli gli spunti... concreti..perché se poi c'è la diffamazione ce la prendiamo..

Guttadauro: ma che diffamazione ci può essere scusa..

Aragona: forse non mi sono spiegato..cioè lui sostanzialmente dice ....

Guttadauro: non è che noi altri dobbiamo accusare a nessuno..

... omissis ...

Aragona: stavo dicendo che poi ..(incompr..) con il tempo...eh!!! c'è la possibilità di indirizzare delle campagne stampa ... identificando persone, obiettivi da colpire..

Guttadauro: noialtri ci dobbiamo ...

Aragona: l'ho capito...allora aspettiamo l'elezione per quel discorso Vito (o simile).. a già preso un impegno con quello Gianni .. ti spiego una cosa se noi ...la campagna stampa io la...

Guttadauro: aspettiamo (o simile) Salvatore ...

Aragona: io sto dicendo i tempi quali sono....

Guttadauro: i tempi..uno diventa vulnerabile se non ha poi...  (u'paracqua n.d.r.) l'ombrello..

Aragona: anche perché ci deve essere...

Guttadauro: speriamo che salgono ( n.d.r. vincono le elezioni) loro e poi se...ti devi levare tutte le spine....incompr..

omissis

Conversazione ambientale del 9 febbraio 2001

GUTTADAURO  - MICELI

(...)

Guttadauro: ... in che se... no... è inuti... non mi interessa, non va cercando... (INC.)... ecco perché ti dico, se io... io ho la mia testa, per giunta ti ho detto un giorno se ci sarà la possibilità, mi piacerebbe parlare con BUTTIGLIONE... non è che gli devo chiedere niente a BUTTIGLIONE... siccome o letto degli articoli suoi di fondo sul Corriere della Sera e mi piace come scrive... avrei il piacere di illustrargliele certe cose, per avere una mano... in che senso... per risolvere problemi a livello nazionale, no a livello... a livello nazionale per noi altri, badiamo per i carcerati... non per... perché una cosa per i carcerati la vorrei fare a livello di portare ava... non so come la devo fare, come la devo impostare, però non è che mi posso... chiederlo a CUFFARO...

TOTO', mi spiego?... perché significa che un domani lo arrestano, me se la fa la un... discussione BUTTIGLIONE che gli devono fare gliela masturbano, scusando l'espressione... ecco perché...

Miceli:            ... certo...

Guttadauro:            ... se tu... te la va a fare BUTTIGLIONE... da BUTTIGLIONE ad un GIULIANO FERRARA... non so se rendo l'idea... mi da lui un foglio sul Foglio... una pagina sul Foglio una volta alla settimana e si ci scrivono le cose che gli si devono scrivere... lui disponibile è ?... dice, ma ci dobbiamo... (INC.)... di questi articoli di pagarli... che vediamo come dobbiamo fare e li paghiamo, quale è il problema... cioè io ho le idee di vedere di sistemarla prima possibile che loro stanno macinando e noi non ce ne rendiamo conto di...

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy