Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

pettinari nordio pensiero

“Via l'incandidabilità per i condannati in primo grado”

La volontà di ridurre le intercettazioni telefoniche, depenalizzare dei reati contro la Pubblica Amministrazione: il ripensamento dei reati corruttivi ed in particolare l’abuso d’ufficio, il traffico di influenze illecite; la riforma della custodia cautelare, intervenendo ulteriormente sulla discrezionalità dell’azione penale da parte della magistratura.
E poi ancora l'idea di tornare a proporre, seppur in un momento futuro, la separazione delle carriere in magistratura.
Tutto questo c'è nella relazione al Parlamento sulla riforma della giustizia fatta dal ministro Carlo Nordio.
Oggi, intervistato sul Corriere della Sera, il ministro della Giustizia ha proposto una nuova chicca, ovvero intervenire sulla Legge Severino, per far sì che la norma sull’incandidabilità non venga applicata ai condannati in primo grado.
Un'idea quella di intervenire sulla Severino che è cruccio di svariati partiti e politici.
Basti pensare che lo scorso giugno, nel referendum si chiedeva proprio di abrogare la legge. 
Vinse il No, così come per la limitazione delle misure cautelari, separazione delle carriere tra giudici e Pm, o valutazione dei magistrati con la partecipazione dei laici.
Era evidente, con il referendum, la volontà di una certa politica non di migliorare la giustizia ma punire la magistratura e renderla meno autonoma e indipendente.
Questo obiettivo non è stato affatto abbandonato. E ciò che è stato sonoramente bocciato e fatto uscire dalla porta, oggi si vuole far rientrare dalla finestra. 
In barba al voto degli italiani.

ARTICOLI CORRELATI

Corea del Nordio

B. dava dei pazzi ai giudici: ora lo dice pure Nordio

Il ministro Nordio: via le intercettazioni

Ti potrebbe interessare...

A Cuffaro ''la mafia fa schifo'', ma...

La politica degli ''affari privati''

Quello che sappiamo grazie ad Assange

Sfida

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos