Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"Di Matteo premette al suo giudizio sulla riforma Cartabia, la sua franchezza. È una mosca bianca di questi tempi in cui assistiamo alla pratica dell'inganno attraverso la semantica".
Così ha scritto in un post la deputata Barbara Lezzi (in foto) del M5S commentando l'intervento di ieri del consigliere togato Nino Di Matteo allo speciale del Tg2.
"Mentre siamo sgomenti per le notizie sulla guerra - si legge - e mentre siamo inondati dalle chiacchiere di qualche leader che si aggrappa a giochi linguistici riusciti male per nascondere la pavidità nel non sapere dire di No all'invio di armi in Ucraina, la maggioranza procede nell'approvazione della riforma della giustizia che neanche Berlusconi era riuscito a fare".

Tratto da: facebook.com/BarbaraLezziPagina

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Strage di Capaci, Di Matteo: ''Sbagliato ridurla a vendetta dei mafiosi contro Falcone''

Di Matteo: ''Riforma renderà il magistrato servente ai poteri dello Stato''
Il consigliere togato: “Voglia di vendetta nei confronti di quei giudici che hanno portato alla sbarra il Potere”

Di Matteo: ''La classe dirigente del nostro Paese vuole punire certi magistrati''
di Giorgio Bongiovanni

Provoca oggi e provoca domani, la ministra Cartabia rischia di fare pastrocchi
di Saverio Lodato

Riforma Cartabia, continua la propaganda dei mercenari del potere
di Giorgio Bongiovanni

Riforma del Csm, Di Matteo: ''È il segnale di un vero e proprio regolamento di conti''
di Giorgio Bongiovanni

Nino Di Matteo: ''Fedeli fino alla morte alla Costituzione''
di Giorgio Bongiovanni

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy