Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di Giuseppe Lumia
Oggi è la Giornata Mondiale della lotta alle Tossicodipendenze, ma sarebbe più corretto parlare di Dipendenze. Ci sono infatti le dipendenze da sostanze, le droghe appunto, ma anche quelle derivanti da comportamenti, che non sono meno dannosi, come quelle connesse ai disturbi alimentari o alla ludopatia, cioè la malattia legata al gioco d’azzardo.
Bisogna fare attenzione in particolare ai giovanissimi, perché l’uso e l’abuso tra loro cresce sempre più, come dimostrano molte ricerche.
Attenzione anche alle mafie, che controllano questo mercato mondiale con utili da capogiro e diffondono queste sostanze devastando intere generazioni.
Evitiamo però, proprio in questa giornata, di scatenare l’ennesimo conflitto tra chi propone la legalizzazione e chi è fautore di un approccio repressivo.
Concentriamoci piuttosto sulla prevenzione, sulla cura e il reinserimento lavorativo e familiare.
In Italia, possiamo disporre di una rete di servizi avanzata tra Comunità Terapeutiche e Servizi Pubblici, i SERD. Lavoriamo tutti insieme per rafforzare e rilanciare la Rete dei Servizi.
Il quadro normativo cui fare riferimento è costituito dalla legge n. 309 del 1990, il Testo Unico sulle Tossicodipendenze, e dalla legge n. 45 del 1999, detta anche Legge Lumia, perché fui il promotore, con il contributo degli operatori, in un lavoro incessante partecipato e condiviso, di quel testo che allora il Parlamento approvò.
È giunto allora il momento di riproporre lo stesso metodo sul piano legislativo per apportare le modifiche in grado di innovare e potenziare la Rete dei Servizi. Le proposte sono pronte, ci hanno lavorato le reti delle Comunità Terapeutiche e dei Servizi di Prossimità, con in testa l’INTERCEAR, e le Società Scientifiche dei SERD pubblici (FeDerSerD, S.I.T.D. e SIPaD). È possibile progettarlo. È possibile farlo.
Per chi volesse approfondire l’argomento, c’è una mia intervista di oggi su Radio Voce della Speranza e un articolo che fissa meglio le proposte su cui si è lavorato nei mesi scorsi.

Tratto da: rossitulipani.com

Foto © Imagoeconomica

Video

  • All
  • Antonio Ingroia
  • Cosa Nostra
  • Our Voice
  • Palestina
  • Pietro Riggio
  • Salvatore Borsellino
  • Video

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

...

MI PRENDO IL MONDO OVUNQUE SIA

MI PRENDO IL MONDO OVUNQUE SIA

by Letizia Battaglia, Sabrina Pisu

...


MAGISTROPOLI

MAGISTROPOLI

by Antonio Massari

...

IL LIBRO NERO DEL VATICANO

IL LIBRO NERO DEL VATICANO

by Gianluigi Nuzzi

...


OSSIGENO ILLEGALE

OSSIGENO ILLEGALE

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

...


LA STRAGE CONTINUA

LA STRAGE CONTINUA

by Raffaella Fanelli

...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

...


ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy