Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan è tornato ad attaccare Israele accusando lo Stato ebraico di "genocidio", ha definito gli attacchi ai civili degli ultimi giorni "infami" e ribadito l'intenzione della Turchia di fungere da garante in un processo politico che porti alla creazione di uno Stato palestinese. "Ormai le vittime sono più di 30 mila. A Gaza non sono morti solo civili, donne e bambini, ma anche la fiducia di miliardi di persone nel diritto internazionale e nella giustizia. Siamo dinanzi a un chiaro tentativo di genocidio, continuiamo a vedere che i civili vengono uccisi in modo infame, ma quando si tratta di Israele tutte le Convenzioni internazionali e trattati spariscono. Siamo dinanzi a una barbarie che non risparmia scuole, ospedali, chiese, moschee e campi profughi", ha detto Erdogan, che ha poi attaccato duramente l'occidente, definito complice in questo massacro. "L'ipocrisia dell'Occidente è sotto gli occhi di tutti; giocano al gatto e al topo e dopo aver dato carta bianca a Israele sono diventati complici di un massacro che il governo israeliano sta portando avanti senza ritegno", ha accusato Erdogan. Il leader turco ha poi ribadito che la Turchia è pronta ad assumere il ruolo di garante nel conflitto. "La comunità internazionale è in debito con il popolo palestinese e lo può ripagare con la fondazione di uno Stato, con i confini del 1967 e capitale Gerusalemme est. Noi siamo pronti a fungere da garanti in questo processo", ha dichiarato il leader turco.

ARTICOLI CORRELATI


Gaza, Biden: ''Spero in un cessate il fuoco entro lunedì''. Smentite da Netanyahu e Hamas

Gaza: raid colpisce casa a Deir al-Balah, 24 vittime. Netanyahu presenta il piano post-guerra

Gaza: sale il bilancio delle vittime palestinesi. Preoccupanti le condizioni dei bambini

Gaza, Ministero Sanità: quasi 30mila morti e 70mila feriti dal 7 ottobre

Israele ferma di nuovo il negoziato con Hamas. Proseguono i raid oltre 28.500 i morti

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos