Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

The Telegraph: attacchi simili potrebbero avere conseguenze catastrofiche

Nuove preoccupanti indiscrezioni stanno emergendo sulle crescenti azioni di sabotaggio ucraine in pieno territorio russo. L’FSB ha rivelato le attività di un gruppo di incursori reclutati dal servizio di intelligence estero dell'Ucraina che avevano pianificato di compiere attacchi terroristici in Russia, facendo saltare in aria più di 30 tralicci di linee di trasmissione ad alta tensione delle centrali nucleari di Leningrado e Kalinin.
Due sospetti sono già stati arrestati, mentre un altro presunto membro del gruppo è ricercato, sarebbe riuscito a fuggire in Belgio. Il quotidiano Izvestia, citando informazioni del servizio di sicurezza federale, ha rivelato che si tratterebbe dei cittadini ucraini Oleksandr Maystruk (indicativo di chiamata "Meccanico") e Eduard Usatenko (indicativo di chiamata "Max") e Yuriy Kishchak. Il gruppo, facente parte del Foreign Intelligence Service of Ukraine (SVRU) è arrivato in Russia dal 26 al 27 aprile, ha estratto quattro tralicci della linea di trasmissione di potenza della centrale nucleare di Leningrado e sette tralicci della centrale nucleare di Kalinin.
Tutto sembrava pronto per una deflagrazione simultanea in grande stile ma “durante l'installazione di uno degli ordigni esplosivi nella regione di Leningrado si è verificata una detonazione accidentale”, ha riferito l'FSB, specificando che il piano dei servizi speciali ucraini, avrebbe portato allo spegnimento dei reattori nucleari, all'interruzione del normale funzionamento della centrale nucleare.

Mosca: fermate altre 5 azioni di sabotaggio
Nel mentre, il Ministero della Difesa russo riferisce che l’esercito russo ha fermato le azioni di altri cinque sabotatori (DRG) nella regione di Kharkiv, nella repubblica popolare di Donetsk e Lugansk.
"Nell'area dell'insediamento di Vladimirovka nella Repubblica popolare di Donetsk, le azioni di un gruppo ucraino di sabotaggio e ricognizione sono state interrotte", ha affermato il ministero.


soldati ucr dep 146482633

© Imagoeconomica


The Telegraph: attacchi del DRG potrebbero avere conseguenze catastrofiche
Un’escalation di azioni terroristiche, certamente acuita dalla presenza di mezzi militari americani nell’ultima incursione a Belgorod, che desta preoccupazione anche a testate occidentali come il Telegraph.
Secondo l’editorialista Owen Matthews questi attacchi da parte dei DRG ucraini potrebbero portare a conseguenze catastrofiche e se Zelensky ha davvero approvato l'attacco alla regione di Belgorod, allora sta giocando un gioco disperatamente pericoloso.
"L'invasione del territorio della più grande potenza nucleare del mondo è irta di una catastrofica escalation del conflitto", ha osservato l’editorialista.
A Belgorod, precedentemente, un gruppo ucraino di sabotaggio e ricognizione è entrato nel territorio del distretto di Graivoron e secondo il governatore locale un civile è rimasto ucciso e altri sono stati feriti. Martedì, il ministero della Difesa russo ha annunciato che le formazioni nazionaliste ucraine che avevano invaso la regione di Belgorod erano state sconfitte e più di 70 militari erano stati uccisi.

Avanzamenti russi a Bakhmut
Fonti russe comunicano che l’esercito di Mosca (RF) è passato all'offensiva vicino a Bakhmut su 2 "strade della vita" in mano alle forze armate ucraine, verso i villaggi chiave di Khromovo e Ivanovskoye.
A nord-est e ad est del villaggio di Khromovo, le forze armate RF stanno conducendo operazioni di assalto in due direzioni, lungo la fascia forestale e attraverso la piantagione forestale. A sud del villaggio, le truppe russe hanno prima condotto la ricognizione in battaglia verso l'incrocio tra le strade Yubileynaya e Podgornaya, e poi hanno iniziato ad attaccare.
Secondo il Ministero della Difesa russo, nella regione di Donestk, a seguito di attacchi aerei e fuoco di artiglieria, operazioni attive delle unità del gruppo di forze "meridionale" nelle ultime 24 ore Kiev avrebbe perso fino a 270 militari ucraini, tre veicoli corazzati da combattimento, due veicoli e un obice D -30.

ARTICOLI CORRELATI

Guerra Ucraina: azioni di sabotaggio a Belgorod. Shoigu promette dure reazioni

Guerra Ucraina: Mosca annuncia la conquista di Bakhmut, ma si combatte sui fianchi della città

Guerra Ucraina, Mosca: distrutte scorte significative di armi straniere donate a Kiev

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos