NATO condanna la “retorica nucleare” di Putin ma prepara la guerra perfetta: “Prepariamo la risposta degli Alleati”

La mobilitazione delle truppe militari russe insieme all’arsenale bellico e nucleare a disposizione del Presidente della Federazione russa Vladimir Putin sta allarmando la comunità internazionale che vede il conflitto tra Russia e Ucraina oggetto di una probabile escalation senza precedenti.

Difatti, le armi a disposizione di Putin sono tante e, di queste, parecchie sono ad alto potenziale distruttivo oltre che tecnologico. Sottomarini che sfuggono ai radar, razzi a propulsione nucleare, missili intercontinentali che minacciano anche i paesi più distanti come gli Stati Uniti e quelli ipersonici con una velocità che supera di cinque volte quella del suono, fino ad arrivare ad un pericolosissimo oltre che ben fornito arsenale atomico, le cui testate, secondo la Federation of American Scientists, sarebbero ben 5.977 di cui almeno 1.588 pronte all’utilizzo. Inoltre, all’interno dell’arsenale bellico-nucleare disposto da Putin - ha reso noto “Skytg24” - ci sono armi "strategiche" capaci di ottenere la massima distruzione che “tattiche”, dalla gittata inferiore e designate per colpire obiettivi specifici e strategici come bersagli altamente fortificati.

Il referendum nel Donbass accende ulteriori preoccupazioni su un probabile inasprimento della reazione russa nei territori contesi con l’Ucraina patrocinata dalla Nato. Dinamiche che, giorno dopo giorno, riconoscono sempre più valore alle parole pronunciate dal compianto giornalista e politico Giulietto Chiesa all’indomani del “golpe” in Ucraina avvenuto nel 2014: “La terza guerra mondiale partirà dall’Ucraina”.

Parole, quelle pronunciate da Giulietto Chiesa nel 2015, che anticipano quelle del Presidente russo Vladimir Putin mentre minaccia l’uso dell’arma nucleare in caso di intimidazione sui territori russi, frontiere comprese.

Intanto, il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg, dichiaratamente maldestro nella nobile arte della diplomazia tra potenze militari, dimenticando le parole utilizzate dall’attuale premier britannica Lizz Truss mentre minacciava spavalda l’uso dell’arma nucleare, in una video-intervista con “Reuters” rilanciata da “ANSA” ha dichiarato: “Vladimir Putin ha usato una pericolosa e incauta retorica nucleare. Lui sa bene che una guerra nucleare non può essere vinta e avrebbe conseguenze senza precedenti per la Russia.” - prosegue - “La nostra reazione dipenderà dal tipo di situazione e dal tipo di armi che saranno usate - ha sottolineato  Stoltenberg -. Abbiamo aumentato la preparazione ad una risposta delle nostre forze e la presenza delle truppe Alleate sul fianco Est”.

Foto: it.depositphotos.com

ARTICOLI CORRELATI

Giulietto Chiesa: la crisi dell'Occidente e il ''pericolo di una Terza Guerra Mondiale''

Giulietto Chiesa racconta il ruolo della NATO nella guerra mondiale a pezzi

USA rinunciano alla trasparenza sulle armi all'estero, forti venti di guerra in Occidente

Gli ordini di attacco nucleare? Transitano pure dalla base siciliana di Sigonella

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy