Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Sono indagati per un pagamento irregolare di 2 milioni di dollari

Il pubblico ministero svizzero, Stefan Blättler, ha annunciato, dopo sei anni di indagini, l'accusa formale contro gli ex funzionari Joseph Blatter, ex presidente della FIFA e Michel Platini dell'UEFA (Unione delle Federazioni Calcistiche Europee).
Tra il 1998 e 2002, quando Blatter era presidente, la FIFA assunse Platini come consulente. A quel tempo fu accordata per Platini una somma di circa 300 mila dollari annuali. Anni più tardi, già nel 2011, Platini pretese un compenso extra che, secondo gli accusati, faceva parte di un accordo verbale al momento di firma del contratto. Questa somma si aggira attorno ai 2 milioni di dollari, stando a quanto riporta AFP.
Le accuse sono, oltre alla frode, amministrazione infedele, abuso di fiducia e falsità in documenti. Gli ex due dirigenti potrebbero affrontare una pena di cinque anni di prigione o il pagamento di una multa.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy