Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Da un anno il governo confisca i cadaveri dei presunti terroristi

88 famiglie sono in attesa di riabbracciare le salme dei loro cari

Rivogliamo i nostri figli!”. Dalla Palestina si leva un coro disperato di rabbia da parte di alcune famiglie palestinesi. Sono le voci di madri, padri, sorelle e fratelli di quelle vittime innocenti, martiri, dell’entità sionista che chiedono con forza alla potenza occupante la restituzione delle salme dei loro cari, per lo più giovanissimi. Sono circa 88 le famiglie che dal 2016 non hanno la possibilità di piangere sui corpi dei loro cari morti, ammazzati dalla violenza colonialista e fascista delle autorità sioniste. A settembre 2020, infatti, il gabinetto del dipartimento di sicurezza israeliano aveva stabilito che sarebbero stati trattenuti tutti i cadaveri dei palestinesi accusati di aver compiuto attacchi contro israeliani. Una misura “disumana”, come l’ha definita la Nobel per la Pace Mairead Corrigan Maguire, che da un anno è stata estesa a tutti i palestinesi, a prescindere dalla loro affiliazione politica o se gli attacchi (veri o presunti) abbiano causato vittime israeliane. L’entità sionista trattiene sia i palestinesi morti prima dell’emanazione della misura accolta dal ministro Benny Gantz, sia quelli morti dopo il via libera alla suddetta misura. Ora le decine di famiglie hanno avviato una campagna nazionale per il recupero delle salme dei martiri. Confidano nella sensibilità di una parte della comunità internazionale e nel diritto internazionale che il governo sionista, anche in questo caso, viola clamorosamente. Lo scopo dichiarato per cui i corpi vengono ammassati è usarli come merce di scambio in future trattative. Cadaveri utili. Strategie sinistre volte a soffocare e tenere per la gola interi villaggi in attesa di poter salutare i propri compaesani. Non solo. In passato, fino ad almeno il 1990, dai cadaveri di alcuni palestinesi venivano estratti organi ancora sani senza il consenso delle famiglie. A renderlo noto era stato nel 2000 Yehuda Hiss, ex capo dell'istituto forense di Abu Kabir vicino a Tel Aviv. Al tempo le autorità israeliane avevano confermato la notizia precisando però che erano pratiche abbandonate, appunto, un decennio prima. Ma è comunque lecito sospettare che la pratica sia ancora in vigore data la permanenza di casi simili: corpi profanati, restituiti senza alcuni organi. Quando non si ha pietà neanche dei morti, quando come monito si decide di non restituire i loro corpi alle famiglie, allora vuol dire che a morire in Terrasanta è l’umanità”, aveva detto la Nobel Maguire. Parole tremendamente vere.

La lista dei palestinesi ammazzati in mano a Israele

Abdulhamid Abu Srur - Betlemme - 18/04/2016

Mohammad Altarayra - Beni Naim - 30/06/2016

Mohammad Alfaqih - Hebron - 27/07/2016

Rami Awartani - Nablus - 31/07/2016

Musbah Abu Sabih - Gerusalemme - 09/10/2016

Fadi Alqanbar - Gerusalemme ( jabal almukabber) - 08/01/2017

Adel Ankush - Ramallah (Deir Abu Meshaal ) - 16/06/2017

Osama Atta - Ramallah (Deir Abu Meshaal) - 16/06/2017

- Baraa Ibrahim - Ramallah (Deir Abu Meshaal ) - 16/06/2017

Alaa Abu Ghrab - Gaza - 30/10/2017

Shadi Alhamri - Gaza - 30/10/2017

Badr Musbeh - Gaza - 30/10/2017

Ahmad Alsabakhi - Gaza - 30/10/2017

Mohammad Albahisi - Gaza - 30/10/2017

Ahmad Ismail Jarrar - Jenin - 17/01/2018 

Ahmad Naser Jarrar - Jenin - 06/02/2018

Abdulrahman Beni Fadel - Aqraba - 18/03/2018

Mosaab Alsalool - Gaza - 30/03/2018

Mohammad Alrabaiaa - Gaza- 30/03/2018

Attia Alamawi - Khan Yunes - 30/04/2018

Yusuf Alamawi - Khan Yunes - 30/04/2018

Abduldayem Abu Musameh - Gaza - 06/05/2018

Azeez Awisat - Gerusalemme - 20/05/2018

Ramzi Alnajjar - Khan Yunes - 04/06/2018

Khaled Abdulaal - Rafah - 02/07/2018

Mohammad Tarek Dar Yusef - kubr - 26/07/2018

Hani Almajdalawi - Gaza - 20/08/2018

Wael Aljaabari - Hebron - 03/09/2018

Etaf Saleh - Jabalya - 09/09/2018

Ramzi Abu Yabes - Aldhesha - 26/11/2018

Saleh Barghouty - Kober - 12/12/2018

Ashraf Naaloa - Shweike Fajer - 13/12/2018

Fares Barud - Gaza - 06/02/2019

Amir Darraj - Kharbatha Almisbah - 04/03/2019

Yusuf Ankawi - Beit Sira - 04/03/2019

Yaser Shweiki - Hebron- 13/03/2019

Omar Abu Layla - Zawyeh Fajer - 20/03/2019

Mohammad Abd Almunem Abdulfattah- Kherbet Qays- 03/04/2019

Yusuf Wajih - Ebwin (Sa7wil) - 31/05/2019

Nassar Takataa - Beit Fajar - 16/07/2019

Hani Abu Salah - Khan Yunes - 01/08/2019

Ahmad Aladini -Deir Balah-10/08/2019

Abdallah Alghamri -Deir Balah - 10/08/2019

- Abdallah Hamayde - Deir Balah -10/08/2019

Rashad Bedini - Deir Balah - 10/08/2019

Alaa Harimi - Betlemme - 16/08/2019 

Bassam Sayeh - Nablus-08/09/2019

Raad Albahri - TulKarem - 19/10/2019

Badawi Khaled Masalme - Beit Awa -30/11/2019

Abdullah Abu Naser - Khan Yunes - 18/12/2019

Mohammad Hani Abu Mandil - Gaza - 22/01/2020

Salem Zweid Alnuami - Gaza - 22/01/2020

Mahmud Said - Gaza - 22/01/2020

Fakher Abu Zaied - Ramallah (Beytunia)-17/02/2020

Mohammad Naem - Khan Yunes - 23/02/2020

Sufian Khawaja - Nalin - 22/03/2020

Ibrahim Hijazi - Alsawahra (Halse) - 22/04/2020

Bahaa Alawawdeh - Deir Samat - 14/05/2020

- Fadi Samara - Qaed Abu Qash - 29/05/2020

Ahmad ereikat - Ramallah (Abu Diss) - 23/06/2020

Saadi Gharabli - Gaza - 08/07/2020

Ashraf Hasan Atallah - Halse(Sawahra) - 17/08/2020

Mohammad Damen Hreiz - Deir Abu Mishaal - 20/08/2020

Samir Hmaidi - Tulkarem - 10/10/2020

Bilal Rawajbeh - Nablus - 04/11/2020

Kamal Abu Waer - Jenin - 10/11/2020

Mahmud Omar Sadek - Kamil Kabatya - 22/12/2020

Ahed Abdulrahman - Hebron - 05/01/2021

Atallah Rayan - Salfit - 26/01/2021(Bambino)

Mohammad Hussein Amro - Hebron - 31/01/2021

Abdullah Khaled Mohammad -Debas Shweiki - 07/05/2021

Mohammad Ayman Fathi -Tulkarem - 07/05/2021

- Mohammad Najjar - Nablus - 13/05/2021

Mohammad Rohy Hammad - Silwad - 14/05/2021

Shaher Abu Khadijah - Kufur Aqab - 16/05/2021

Islam Zahde - Hebron - 18/05/2021

-  Wafaa Abdulrahman Baradii - Hebron - 19/05/2021

Zahdi Tawil - Kufur Aqab - 24/05/2021

Jamil Ammuri - Jenin - 10/06/2021

May Khaled Afana - Gerusalemme - 16/06/2021

Amjad Husseinieh - Jenin - 16/08/2021

Nur Jarrar - Jenin - 16/08/2021

Hazem Aljoulani - Gerusalemme - 10/09/2021

Ahmad Zahran - Gerusalemme - 26/09/2021

Mahmud Hmaidan - Gerusalemme - 26/09/2021

Zakarya Badwan - Gerusalemme - 26/09/2021

Yusuf Subeh - Jenin - 26/09/2021

Israa Khazimeh - Jenin - 30/09/2021

Foto tratta da sardegnateatro.it

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy