Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Erano destinati al continente africano

I funzionari dell'Ufficio delle Dogane di Napoli hanno intercettato presso lo scalo marittimo partenopeo container dichiarati falsamente contenere masserizie, effetti personali e parti di ricambio per auto destinati al continente africano. In realtà i contenitori avevano al loro interno circa 70 tonnellate di rifiuti costituiti da compressori, condizionatori, macchine per cucine, frigoriferi, monitor e televisori, batterie al piombo e serbatoi di Gpl per auto, pneumatici, motori non bonificati e migliaia di componenti attinenti alla sicurezza dei veicoli Inoltre, i controlli sull'effettivo peso dei contenitori ha consentito di accertare un tonnellaggio notevolmente superiore a quello dichiarato. I rifiuti sono stati sottoposti a sequestro ed i responsabili delle spedizioni sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria per falso ideologico e traffico internazionale di rifiuti.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy