Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

La tregua dovrebbe partire dalle 2 di questa notte

L'ufficio del premier israeliano Benyamin Netanyahu ha confermato poco fa che il gabinetto di sicurezza ha approvato all'unanimità il cessate il fuoco sulla Striscia di Gaza. I ministri, si legge nel comunicato, hanno concordato "di accettare l'iniziativa egiziana per un cessate il fuoco reciproco senza condizioni". Prima del voto l'esercito ha presentato ai ministri gli obiettivi militari raggiunti durante l'operazione “Guardiano delle Mura”: alcuni di questi "senza precedenti".
A confermare la notizia è Hamas il quale, dopo il voto favorevole del governo israeliano, ha confermato la tregua "reciproca e simultanea" con Israele. L'accordo dovrebbe entrare in vigore a partire dalle due del mattino di venerdì. A darne notizia è il sito di Sky News britannico.
La tregua giunge dopo numerosi tentativi e progressi che alcuni ufficiali egiziani avrebbero compiuto con la leadership di Hamas mentre i vertici militari israeliani avrebbero detto di essere vicini al raggiungimento dei loro obiettivi.
Al cessate-il-fuoco avrebbero lavorato anche diversi paesi europei oltre a Egitto, Qatar e Usa.
Ad ogni modo, però, è bene ricordare che la tensione è stata altissima anche oggi. In mattinata è tornato il lancio di razzi da Gaza verso le comunità israeliani nei pressi della Striscia di Gaza. Al momento sono 230 i palestinesi uccisi dall’inizio dell’offensiva israeliana. Di questi, afferma il Ministero della Salute palestinese, 65 sono bambini, 39 donne e 17 anziani. Oltre 1.700 i feriti.
Sirene sono suonate ma non si registrano vittime. Ma la preoccupazione resta soprattutto nell’enclave palestinese assediata da Israele dopo che il premier israeliano Netanyahu, prima del cessate il fuoco, ha rigettato l’appello di Biden ad una immediata e significativa "de-escalation”.
I risultati sono stati subito evidenti. Una cittadina di Gaza è stata uccisa nella notte in un raid aereo a Khan Younes, il suo nome era Huda Salah al-Khazendar ed aveva 32 anni. Nell’attacco sono rimasti feriti altri 5 palestinesi. E’ morto per le ferite riportate il palestinese Muntaser Mahmoud Zidane (29 anni): due giorni fa il giovane era stato colpito dalle pallottole esplose dall’esercito israeliano nel villaggio di al-Tura al-Gharbiya (Jenin). In gravi condizioni sarebbe anche un giovane lavoratore palestinese dopo che è stato accoltellato la scorsa notte da coloni israeliani vicino alla città di Holon (Israele). Secondo la ricostruzione fornita dal sito Arab 48, un gruppo di settler avrebbe aggredito l’uomo, che proviene dalla città cisgiordana di Hebron, e lo avrebbe colpito con i coltelli dopo un blitz compiuto nel suo posto di lavoro.
Detto ciò il cessate il fuoco è un ottimo risultato, ma r(e)sistono ancora le violazioni dei diritti umani, i soprusi, l'oppressione e l'apartheid israeliana ai danni della popolazione palestinese. Per una "battaglia" vinta non si può cantar vittoria.

ARTICOLI CORRELATI

Genocidio!

Gaza: 220 morti, 63 i bambini. Biden chiama Netanyahu invitandolo al cessate il fuoco

Gaza: piovono ancora bombe, 212 i morti e 17mila sfollati

Allerta a Gaza: ''Israele vuole bombardare due scuole ONU ospitanti sfollati''

Manifestazione di solidarietà verso il popolo palestinese

Papa Francesco: ''In nome di Dio basta bombe su Gaza''

Palestina, Papa Francesco: ''Cessi il frastuono delle armi''

A Roma per la Palestina: Israele non è democrazia, ma apartheid e segregazione

Roger Waters a Joe Biden: ''Come reagiresti se bombardassero la tua casa?''

Gaza: tra stallo ONU, carezze USA e ''attenzione'' della CPI muoiono ancora civili

Un urlo per la Palestina: ''A Gaza bambini trucidati ed oppressione di un popolo''

Palestina: salgono a 30 i palestinesi uccisi a Gaza, 13 i bambini

Unicef, tra Gaza e Israele uccisi almeno 15 bambini

Palestina: sangue e menzogne

Facciamo pace a Gerusalemme

Palestina: Israele bombarda la Striscia di Gaza, 9 morti di cui 3 bambini

Rai e Palestina, non chiamatelo ''servizio pubblico’'

Sentenza storica, la Cpi dice sì all'indagine su Israele per crimini di guerra

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy