I pm Turco e Tescaroli hanno fatto anche domande riguardo alla foto mostrata da Baiardo a Giletti raffigurante Berlusconi, Graviano e il generale Delfino

L’editore di La7, Urbano Cairo, è stato sentito ieri in qualità di testimone dai magistrati della Dda di Firenze che indagano sulle stragi mafiose del 1993. Al centro delle quattro ore di verbale, la vicenda della chiusura anticipata della trasmissione televisiva “Non è l’Arena” di La7, proprio a ridosso di una puntata speciale in cui il conduttore Massimo Giletti annunciava nuove rivelazioni sui rapporti tra mafia e politica.
Il procuratore facente funzioni Luca Turco e il procuratore aggiunto Luca Tescaroli, titolari dell’inchiesta sui mandanti occulti degli attentati del ’93, hanno chiesto i motivi dell’improvvisa sospensione del programma, che nelle ultime puntate aveva affrontato tra le altre cose la figura - rilevante nelle indagini della Dda di Firenze - di Salvatore Baiardo, favoreggiatore dei fratelli Graviano salito alla ribalta per aver “profetizzato” a Giletti la cattura della Primula rossa di Cosa Nostra Matteo Messina Denaro.
Altro argomento toccato dai pm riguardo le rivelazioni fatte da Baiardo a Giletti su una foto che ritrarrebbe Silvio Berlusconi insieme a Giuseppe Graviano e al generale dei carabinieri Francesco Delfino. Una foto (o più foto) che dimostrerebbe i rapporti tra la mafia stragista e la politica.
Turco e Tescaroli avrebbero insistito proprio su questo dettaglio, chiedendo a Cairo se avesse parlato con il giornalista dell’immagine. Una testimonianza particolarmente lunga, durante la quale l’editore ha risposto a tutte le domande. Ai pm non resta che fare riscontri su quanto raccontato da Cairo in attesa dell’udienza del 14 luglio in cui si deciderà sulla richiesta di arresto di Baiardo, rigettata dal Gip a fine maggio.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Giletti, il caso Baiardo e la sospensione di ''Non è l'Arena''

Chiusura di 'Non è l'Arena': pm di Firenze convocano l'editore Urbano Cairo

Cairo e Berlusconi si sono sentiti prima della chiusura di ''Non l'Arena''? Indaga Firenze

Morte di Berlusconi non ferma l'indagine di Firenze sui mandanti esterni delle stragi

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos