Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Sentito il colonnello Giuseppe De Donno

La Procura di Caltanissetta sta sviluppando un filone d'indagine, rispetto alle stragi ed in particolare alla morte del giudice Paolo Borsellino, legato all'archiviazione del dossier 'Mafia e appalti' a Palermo. Secondo l'Adnkronos, che ieri ha riportato per prima la notizia, i magistrati nisseni Claudia Pasciuti e Pasquale Pacifico (anche se quest'ultimo non sarebbe nel pool sull'inchiesta mafia e appalti) avrebbero interrogato il colonnello Giuseppe De Donno, che condusse l’inchiesta con l’allora colonnello Mario Mori. 
La vicenda dell'inchiesta mafia-appalti, archiviata dopo la strage di via D’Amelio (il 14 agosto 1992 dopo la richiesta dei pm titolari d'indagine, scritta nel 13 luglio 1992 e inviata al Gip il 22 luglio) è particolarmente complessa e nel corso della sua storia ha visto lo sviluppo di vicende processuali contrastanti.
Il dossier, nato da una delega conferita nel 1989 dalla Procura di Palermo ai Ros, era incentrato sui condizionamenti di Cosa Nostra negli appalti pubblici. Titolari dell’indagine erano i pm Guido Lo Forte e Roberto Scarpinato
Quest'ultimo, sentito nel processo sul depistaggio della strage di via d'Amelio, in aula ha spiegato che “quella archiviazione non riguardava mafia-appalti, ma solo la posizione di alcuni soggetti”.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Scarpinato: ''Mafia appalti? Indegna falsità dire che l’inchiesta fu chiusa''

La Trattativa Stato-Mafia e la morte di Paolo Borsellino

La strage di via d'Amelio, i mandanti esterni e l'attentato a Nino Di Matteo

Depistaggio via d'Amelio: ammessi gli esami di Ingroia, Scarpinato, Lo Forte e Pignatone

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy