Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Si sono concluse oggi le arringhe dei difensori dei tre imputati - Paolo Bellini, Piergiorgio Segatel e Domenico Catracchia - nell'ambito del nuovo processo sulla strage del 2 agosto 1980. A questo punto il processo è prossimo alla conclusione. Il presidente della Corte d'Assise, Francesco Caruso, ha fissato per venerdì primo aprile e per il successivo 4 aprile, le ultime due udienze che saranno riservate alle repliche e alle eventuali controrepliche. Il 4 aprile, una volta terminate le controrepliche dei difensori, la Corte si ritirerà in Camera di Consiglio per giungere ad una decisione, che potrebbe arrivare già in giornata. Uno dei due legali Bellini, l'avvocato Antonio Capitella, nel terminare il suo intervento, rivolgendosi alla Corte ha detto di aver "impiegato 4 mesi per decidere di difendere Bellini. Ho voluto leggere le carte perché avevo detto che non avrei mai difeso uno stragista. Poi mi sono convinto a difenderlo perché lo ritengo innocente, l'ho fatto con tutta la passione possibile, a rischio della mia salute. La mia fatica finisce qui, adesso tocca a voi, fate giustizia, assolvete Paolo Bellini e che Dio vi illumini", ha detto infine Capitella con la voce rotta, tra le lacrime. Dopo di lui ha preso la parola il collega Manfredo Fiormonti. "Per la mia esperienza - ha detto -, Bellini è un ladro e un assassino, ma non è uno stragista. Questo è stato un processo pieno di suggestioni e si è partiti dal presupposto che Paolo Bellini è colpevole. Noi riteniamo che sia innocente e il processo ha dato la prova che è innocente", ha concluso il difensore dell'imputato.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Strage Bologna, Paolo Bolognesi: ''Ci sono segreti che non si possono dire''

Strage Bologna, la difesa di Bellini: ''Non ci sono prove sui collegamenti con i Nar''

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy