Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Indetta nuova udienza preliminare nel capoluogo siciliano, Firenze è incompetente

E’ stato interrotto a Firenze il processo a carico di 29 presunti esponenti di un gruppo criminale che avrebbe riciclato i proventi illeciti di Cosa Nostra nell'economia toscana, in particolare nelle zone di Prato e Firenze. Alla terza udienza il tribunale di Firenze ha accolto un'eccezione di incompetenza territoriale presentata Daniele Regi e Guido Galipò, avvocati di alcuni imputati, e ha disposto il trasferimento dell'intero fascicolo al tribunale di Palermo, considerato competente per territorio, dove verrà fissata una nuova udienza preliminare. Per le indagini della Dda di Firenze, coordinate dai pm Giuseppina Mione e Francesco Sottosanti, la presunta associazione a delinquere avrebbe immesso, nel circuito economico legale, denaro di provenienza illecita, attraverso la creazione di una rete di 33 imprese con sedi in tutta Italia, in particolare in Toscana, Sicilia e Lazio, tutte aventi per oggetto sociale il commercio dei pallets, le pedane in legno usate per il trasporto e la movimentazione di materiale. Il gruppo criminale avrebbe riciclato, anche attraverso l'emissione di fatture false, oltre 48 milioni di euro di proventi illeciti derivanti dagli affari criminali della famiglia mafiosa di Corso dei Mille di Palermo, capeggiata da Pietro Tagliavia. L'udienza preliminare, celebrata lo scorso aprile a Firenze, si era conclusa con 29 persone rinviate a giudizio, la cui posizione sarà ora valutata di nuovo dal gup di Palermo. Inoltre l'udienza preliminare a Firenze aveva dato 18 patteggiamenti, tre condanne e un'assoluzione in abbreviato.

Foto © Emanuele Di Stefano

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy