Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Durante l'udienza odierna del maxi processo Rinascita Scott, ripreso dopo la pausa estiva, il presidente del Tribunale di Vibo ha reso nota la rinuncia, risalente a circa venti giorni fa, dell’avvocato Salvatore Staiano alla difesa del noto penalista catanzarese Giancarlo Pittelli, imputato per concorso esterno in associazione mafiosa, rivelazione e utilizzazione del segreto di ufficio e abuso di ufficio. Ma l'ex parlamentare di Forza Italia, con una lettera inviata ai giudici, “ha rimesso tutto in discussione”. Infatti nella missiva Pittelli ha riconfermato la piena fiducia al suo difensore Salvatore Staiano scusandosi tra l'altro con quanti “hanno potuto ritenere oltraggioso il contenuto dell’articolo sul quotidiano il Riformista, nel quale sono riportati passi di mie personali considerazioni svolte ed inviate dal chiuso di una cella del carcere di Nuoro, alla ricerca spasmodica di motivazioni correlate alla mia cattura che reputo, tuttora, assolutamente ingiusta attesa la mia totale estraneità ai fatti che mi vengono contestati”. L'articolo in questione porta la firma di Tiziana Maiolo ed è risalente all'11 agosto 2021. "Niente libertà. Pittelli deve marcire in carcere", questo è il titolo dell'editoriale in cui si paragona la custodia cautelare dell'avvocato ad un sequestro di persona e si classifica il procuratore della repubblica Nicola Gratteri come "un procuratore permaloso che dietro l’aspetto bonario maschera anche qualche rancore". L’avvocato Staiano, contattato da Calabria7 ha dichiarato: “Pittelli ha chiesto scusa in questa lettera presentata al presidente del Tribunale, spiegando le motivazioni della mia iniziale rinuncia al mandato, scuse che mi consentono di affermare che godrò ancora del privilegio di difenderlo”.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Rinascita-Scott, Mantella in aula: ''Una rete massonica deviata per il clan''

Rinascita-Scott: finalmente viene alla luce il ruolo di Pittelli, per il quale fui cacciato

Rinascita-Scott: dai rapporti vibonesi-logge fino al ruolo di Pittelli, parla il pentito Farris

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy