Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

La commercialista ed ex revisore dei conti dell'Azienda siciliana trasporti, Maria Sole Vizzini, avrebbe subito pressioni per essersi opposta al progetto di fusione dell'Ast - l'azienda regionale - sul quale l'ex leader di Confindustria Sicilia, Antonello Montante, aveva puntato i suoi interessi. E’ questo ciò che è emerso dall’ultima udienza del processo sul cosiddetto Sistema Montante che si celebra a Caltanissetta nei confronti di 17 imputati.
La Vizzini, rispondendo alle domande del pubblico ministero Maurizio Bonaccorsi, ha affermato che "su questo progetto di fusione, che avrebbe inglobato tutte le partecipate di Ast, si sarebbe innescata una vera e propria guerra”. “La mia sensazione - ha aggiunto la teste - era che non si stesse tutelando a dovere l'azienda e che gli interessi erano puntati sul notevole parco immobili. Era come se la regione fosse diventata un nemico dell'Ast. Ho scritto anche delle lettere perché non potevo oppormi direttamente a questo progetto. Il primo a dire no fu l'ex onorevole Vincenzo Giambrone, ma poi venne indagato per un altro fatto e fu costretto a dimettersi". A ribellarsi al progetto di fusione anche l'avvocato Giulio Cusumano che subentrò a Giambrone. Cusumano raccontò di aver subito delle minacce. "Un giorno mi raggiunse - ha spiegato la commercialista - mi disse, con il volto pallido e provato che era stato avvicinato da due tipi che gli dissero che se rompeva le scatole su Ast avrebbero rovinato sia lui che la sua famiglia". Maria Sole Vizzini parlò della vicenda Ast anche all’ex governatore siciliano Rosario Crocetta, "ma con lui ebbi diversi problemi". Il progetto poi non andò in porto. La prossima udienza è fissata nell'aula bunker per il 5 ottobre alle 9.30. Sarà chiamato a deporre come teste l'assessore all'Economia Gaetano Armao, vicepresidente della Regione.

Foto © Imagoeconomica

Video

  • All
  • 'Ndrangheta
  • Bruno Caccia
  • Pablo Medina
  • Paola Caccia
  • Rosario Pio Cattafi
  • Video

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOPPIO LIVELLO

DOPPIO LIVELLO

by Stefania Limiti

...

FRATELLI TUTTI

FRATELLI TUTTI

by Jorge Mario Bergoglio

...


NARCOS CARIOCA

NARCOS CARIOCA

by Mattia Fossati

...


LA CASA DI PAOLO

LA CASA DI PAOLO

by Marco Lillo, Sara Loffredi

...

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

...


U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

...

A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

...


ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy