Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
La posizione del camorrista sarà riesaminata il prossimo 22 maggio dal magistrato di sorveglianza di Sassari

Il “ministro dell’economica” del clan dei Casalesi, Pasquale Zagaria, fratello del superboss Michele, sottoposto al regime di 41 bis, lo scorso 24 aprile aveva chiesto e ottenuto gli arresti domiciliari per rischio di contagio legato al Coronavirus, visto che il Dap non avrebbe indicato al giudice di Sorveglianza di Sassari Riccardo De Vito una struttura alternativa dove il camorrista potesse essere curato. Adesso, lo stesso giudice De Vito riesaminerà il 22 maggio prossimo il provvedimento in quanto il posto letto sarebbe stato trovato. Secondo quanto si apprende, il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria ha individuato una possibile collocazione per il boss a Viterbo, in un reparto di Medicina protetta - Malattie infettive del Presidio ospedaliero Belcolle di Viterbo. Tutto questo è sorto in base a quanto previsto dal decreto contro le scarcerazioni firmato qualche giorno fa dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e approvato dal Consiglio dei ministri sabato scorso, secondo cui il magistrato di Sorveglianza dovrà valutare se sussistano ancora le ragioni che avevano portato all'uscita dal carcere del condannato. E’ stata proprio la scarcerazione del camorrista a innescare le polemiche, cosa che ha portato poi alle dimissioni del capo del Dap Francesco Basentini, sostituito dai pm antimafia Nino Petralia e come vice capo Roberto Tartaglia.

ARTICOLI CORRELATI

Cosa nostra: revocati i domiciliari al capomafia Nino Sacco

Scarcerazioni boss, Gratteri: ''Effetto devastante, minata fiducia nello Stato''

Coronavirus e mafia, ecco i boss stragisti che usciranno dal carcere (?)

Dal carcere ai domiciliari: la speranza dei boss stragisti di fronte al silenzio di Governo

Catello Maresca su scarcerazioni: ''Al Dap manca una programmazione per gestire emergenza''

Le recensioni di AntimafiaDuemila

NARCOS CARIOCA

NARCOS CARIOCA

by Mattia Fossati

...


LA CASA DI PAOLO

LA CASA DI PAOLO

by Marco Lillo, Sara Loffredi

...

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

...


U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

...

A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

...


LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

...


ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy