Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Il carico veniva dalla Colombia. È il secondo più grande sequestro in Italia

Quattrocento milioni di euro. E' questo il valore stimato delle oltre 3 tonnellate di cocaina che ieri sono state sequestrate su una nave battente bandiera delle Isole Marshall, proveniente dalla Colombia, attraccata nel porto di Livorno, che poi ha fatto sosta a Genova prima di approdare oggi a Marsiglia. I tre trafficanti (l'identità non è stata resa nota, come anche la nazionalità per esigenze investigative) che hanno prelevato il carico nel porto francese sono stati arrestati quando sono entrati in una villa. Si tratta del secondo più grande sequestro di cocaina mai avvenuto in Italia.
L'operazione è scattata lunedì scorso quando, a seguito di un ordine europeo d'indagine della Procura di Marsiglia diretto alla Procura di Firenze, è stato comunicato l'arrivo al porto di Livorno.
Le attività di perquisizione condotte dai carabinieri, su delega della Direzione distrettuale di Firenze, hanno consentito di verificare che la nave trasportava un container al cui interno era nascosta la droga, diretta in Francia.
La cocaina - peso complessivo 3 tonnellate, 3 quintali e 30 chilogrammi - era nascosta in un container, all'interno di numerosi zaini, ciascuno dei quali conteneva circa 37-38 chili di sostanza. I militari hanno prima svuotato tutti gli zaini tranne uno e poi li hanno nuovamente riempiti con altro materiale, in modo che avessero lo stesso peso, e rimessi al loro posto all'interno del container. La nave è quindi ripartita per poi attraccare al porto di Genova. Durante questa sosta gli investigatori hanno piazzato delle microspie. Quando poi è entrata in acque territoriali francesi è iniziata l'attività di intercettazione. Ieri infine la nave ha raggiunto Marsiglia e all'arrivo nel porto si sono presentati i tre uomini poi arrestati, con un camion: hanno prelevato gli zaini e li hanno portati in una villa. A quel punto è entrata in azione la polizia francese e i tre sono stati bloccati.
La notizia della maxi operazione antidroga nel Mediterraneo è stata data in una conferenza stampa dal procuratore di Marsiglia collegato in videoconferenza con il procuratore di Firenze, Giuseppe Creazzo, i pm Luca Tescaroli, Eligio Paolini e Beatrice Giunti, il comandante provinciale dell'Arma dei Carabinieri di Livorno, colonnello Massimiliano Sole, il comandante del reparto operativo di Livorno, tenente colonnello Armando Ago, e il comando del nucleo investigativo di Livorno, il maggiore Michele Morelli.

Foto © Imagoeconomica

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy