Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Inflitti tre mesi di perdita di anzianità
di AMDuemila
Questa mattina la Commissione disciplinare del Csm ha aggravato la condanna a uno dei magistrati coinvolto nel caso che investì la Sezione delle misure di prevenzione del tribunale di Palermo quando era guidata da Silvana Saguto, che venne poi radiata dall'ordine giudiziario. E ha inflitto tre mesi di perdita di anzianità al giudice Lorenzo Chiaramonte, in precedenza condannato alla censura. Una sentenza che era stata annullata dalle Sezioni unite civili della Cassazione. La condanna riguarda uno solo dei cinque illeciti contestati a Chiaramonte (per gli altri è stato assolto), oggi giudice al tribunale di Marsala.
A carico di Chiaramonte, all'epoca dei fatti contestati giudice del Tribunale di Palermo e giudice delegato delle procedure di prevenzione, il sostituito pg della Cassazione Mario Fresa, nel corso della requisitoria, aveva chiesto la perdita di anzianità di 6 mesi, a fronte della censura precedentemente inflitta dalla Sezione disciplinare. Quella di oggi è stata infatti un'udienza di annullamento con rinvio della precedente sentenza, da parte delle sezioni unite civili della Cassazione. Il dispositivo è stato letto dal presidente della Sezione disciplinare supplente, il consigliere laico in quota M5S Filippo Donati.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy