Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"In questo momento no, assolutamente no, non c'è una progettualità, c'è una stanchezza per contrastare le mafie, le mafie si sono modificate velocemente, sono facilmente mimetizzate, non uccidono più, le mafie oggi vendono droga e fanno riciclaggio prevalentemente. Quindi sono due tipologie di reati che non richiedono il morto a terra e spari alle serrande, l'opinione pubblica non se ne rende conto ritiene che non sia un problema mafia, quindi il potere politico non è costretto a interessarsi del problema". Lo ha detto il procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri, ieri a Chieti a margine della presentazione del suo libro "Ossigeno illegale" nell'auditorium dell'università "D'Annunzio", rispondendo alla domanda di un giornalista 'se c'è una vera lotta antimafia, a parte lei, da parte di tutte le istituzioni'. Gratteri e' intervenuto al convegno organizzato dal professor Antonello Canzano della facoltà di Sociologia e Criminologia. "Ormai non esiste più una regione immune dalla presenza delle mafie - ha detto ancora Gratteri rispondendo ad una domanda su mafia e Abruzzo - anche dove non c'è un radicamento, dove non c'è una situazione di sistematicità delle mafie, nel momento in cui ci sono ad esempio dei consumatori di cocaina, le mafie sono qui ad offrire quantità di cocaina, eroina, hashish, ecstasy, le mafie sono qui per comprare alberghi ristoranti, pizzerie, attività commerciali . Le mafie sono dove ci sono attività economiche. Tutto ciò che è riferibile all'economia, se anche i pascoli sono economia, se anche i pascoli sono un affare, è ovvio che la criminalità organizzata cerca di infiltrarsi, di inserirsi per ottenere un guadagno". Gratteri si sente solo? "No, io ho l'affetto e la stima di migliaia di persone - ha risposto - non sono mai solo, ho la stima delle forze dell'ordine, l'affetto delle forze dell'ordine e dei miei colleghi".

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Gratteri: ''Draghi e Cartabia? Nessuna chiamata dopo notizia della minaccia sul mio attentato''

Riforma Giustizia, Gratteri: ''Proposte dannose. Sento odore di punizione''

Gratteri critico sulla nomina di Renoldi al Dap

Riforma giustizia. Gratteri: ''Fatti passi avanti. Ma 'tagliola' non velocizza i processi''

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy