Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Un nuovo libro, scritto da Danilo Sulis sulle esperienze radiofoniche che si sono susseguite a Palermo e provincia dalla nascita delle prime radio libere ai nostri giorni, con particolare riguardo al passaggio, com’è scritto nel titolo, “Da Radio Aut a radio Cento Passi”. Editore Navarra, da sempre sensibile alla pubblicazione di tutto ciò che riguarda la storia di Peppino Impastato.
Sulis è stato, nel 77, assieme a un cugino di Peppino, Francesco Impastato, uno dei promotori della nascita di Radio Aut, adoperandosi per l’individuazione e l’acquisto del trasmettitore e dell’antenna e offrendo suggerimenti e istruzioni su come installare la radio. Ha continuato ad occuparsi di delle vicende di Peppino Impastato con la creazione di Radio Cento passi, che sul web cura ancora oggi l’informazione antimafia e trasmette buona musica. Dopo avere installato la radio nella casa che fu del boss Gaetano Badalamenti, dove ha tenuto corsi di avvio al giornalismo radiofonico, per i giovani di Cinisi, attualmente gestisce a Palermo un locale confiscato alla mafia a Palermo, dove egli ha raccolto ed esposto materiale e attrezzature di Radio Aut, libri, dischi e dove avvia alla conduzione radiofonica e giornalistica diversi giovani delle scuole superiori di Palermo, con le quali ha stipulato una convenzione.
Nel suo libro parla delle sue esperienze musicali e radiofoniche in un lungo, dettagliato e documentato percorso di quasi mezzo secolo di storia, nel corso del quale la radio è stato uno strumento d’informazione in gran parte al servizio di potenti gruppi politici e commerciali e in minima parte gestita da coraggiosi anchorman, ragazzi che ne hanno fatto uno strumento d’informazione diversa da quella ufficiale. Il libro di Danilo è un compendio di come siano nate e si siano affermate le radio libere in Sicilia, negli anni ’70, di vari momenti della storia dell’informazione da quegli anni ai nostri giorni, del connubio di politica ribelle e musica. Di questo percorso Sulis, che è un raffinato musicista e profondo conoscitore delle tendenze musicali, in particolare di quelle che, passando dal jazz al rock, alla musica sudamericana, al metal, alla canzone politica, è stato attore e protagonista. Il libro riporta anche i testi del programma “Onda pazza” e le immagini delle locandine, degli avvenimenti, proiezioni, spettacoli, concerti, soprattutto del tempo di Peppino Impastato, tutti nel segno di un forte impegno civile e della voglia di cambiare questa società. La prefazione è di Gian Carlo Caselli, ex Procuratore della Repubblica a Palermo, e la postfazione del pioniere delle radio Red Ronnie. La tecnica narrativa è quella siciliana del “cuntu”, ovvero di un racconto fatto a una immaginari platea di studenti.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy