Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

In un'operazione congiunta tra Polizia nazionale, Guardia civile e Agenzia delle Entrate è stato individuato  a circa 230 miglia nautiche a nord delle Isole Canarie un peschereccio di 19 metri denominato "Mestre Doca I", battente bandiera brasiliana, dentro il quale stavano venendo trasportati 560 chilogrammi di cocaina. Durante l’operazione sono state arrestate sette persone, tra cui sei brasiliani e un francese.
La notizia del trasporto di droga era stata comunicata alle autorità spagnole attraverso la collaborazione internazionale tra il MAOC-N (Centro di analisi e operazioni atlantiche) e il CITCO (Centro di intelligence contro il terrorismo e la criminalità organizzata).
Da quel momento la Vigilanza doganale dell'Agenzia delle Entrate ha stabilito l'opportuno dispositivo aeronavale che ha localizzato  il peschereccio nelle prime ore del 19 gennaio. Al momento dell'imbarco, si è constatato che il peschereccio stava trasportando un numero significativo di fasci di quelli solitamente utilizzati per il traffico di cocaina.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy