Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Nonostante il Tribunale del riesame di Reggio Calabria abbia disposto la revoca della custodia cautelare in carcere per l'avvocato Gianfranco Pittelli e la concessione degli arresti domiciliari, al momento "non è ancora uscito dal carcere". Lo rendono noto gli avvocati Guido Contestabile e Salvatore Staiano, difensori dell'ex senatore di Forza Italia arrestato con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa nell'ambito dell'inchiesta "Mala pigna", condotta dalla Dda di Reggio Calabria contro la cosca Piromalli della 'Ndrangheta, . Alla base della mancata scarcerazione di Pittelli ci sarebbe un cavillo procedurale legato al braccialetto elettronico che dovrebbe essere applicato all'ex parlamentare su disposizione del Tribunale di Vibo Valentia davanti al quale è in corso il processo scaturito dall'inchiesta "Rinascita Scott" in cui lo stesso Pittelli è accusato sempre di concorso esterno in associazione mafiosa. Che proprio la riapplicazione a Pittelli del braccialetto elettronico sia la causa della sua mancata scarcerazione, lo confermano anche i suoi difensori. "Abbiamo investito gli organi competenti - affermano gli avvocati Contestabile e Staiano - poiché ancora stasera, nonostante la concessione degli arresti domiciliari disposta dal Tribunale della Libertà di Reggio Calabria, Pittelli si trova ancora inspiegabilmente in carcere. Dalla casa circondariale di Reggio Calabria parlano di difficoltà a contattare il Tribunale di Vibo Valentia per risolvere la questione. Ci auguriamo che questa situazione venga prontamente risolta".

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Inchiesta ''Mala Pigna'': l'avvocato Giancarlo Pittelli va ai domiciliari

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy