Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.



Sequestrate 1,8 tonnellate di sostanze stupefacenti di origine naturale e sintetica, più di 1.200 prodotti farmaceutici, 10.000 euro in contanti, 20 arrestati e 29 denunciati a piede libero. E' questo il bilancio dell'operazione 'Home Delivery' condotta ieri dai finanzieri del Comando Provinciale di Varese , avviata a cavallo del 2019 e del 2020 in collaborazione con i funzionari del locale Ufficio dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Lo scopo dell’operazione è quello di contrastare il traffico internazionale di sostanze stupefacenti, realizzato tramite le spedizioni di pacchi e plichi postali da e verso l'Italia e divenuto crescente con l'inizio del periodo pandemico. In particolare, i militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Malpensa hanno posto in essere una capillare attività di monitoraggio del flusso di spedizioni postali ed espresse presso i Magazzini di Temporanea Custodia situati nell'area Cargo dell'aeroporto di Malpensa (c.d. ''Cargo City’’). Grazie all’aiuto delle unità cinofile sono state poi sequestrate a fini probatori centinaia di spedizioni tra quelle che quotidianamente giungono presso i magazzini dell'aeroporto di Malpensa, provenienti principalmente dalla Spagna, dagli Stati Uniti d'America e da alcuni Paesi dell'Africa orientale come Kenya e Somalia, oltre che dai paesi del centro-sud America, contenenti complessivamente circa 1,8 tonnellate di sostanze stupefacenti (tra le altre, oltre 1.600 kg di khat denominata “droga dei poveri” - si tratta di un arbusto coltivato nel corno d'Africa - 95 kg di marijuana, 35 kg di hashish, circa 0,5 kg di cocaina e 43 kg di altre sostanze stupefacenti, tra cui droghe naturali come l'ayahuasca, detta anche ''la droga degli sciamani'', nonché molte droghe sintetiche, destinate alle principali piazze di spaccio italiane. L'attività di polizia economico-finanziaria ha interessato tutto il territorio nazionale, in piena emergenza pandemica, coinvolgendo varie località, tra cui Varese, Milano, Monza Brianza, Pavia, Bergamo, Venezia, Trieste, Genova, Ravenna, Roma, Napoli, Palermo. Nel contempo, almeno 1000 soggetti sono stati segnalati ai Reparti del Corpo come destinatari di plichi dal contenuto illecito per gli ulteriori approfondimenti di carattere investigativo.

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy