Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Il fondatore di Libera a Foggia: "O ci rigeneriamo o degeneriamo"

"Le mafie per fare i propri affari hanno sempre cercato collusioni ed hanno sempre cercato di creare osmosi con il mondo della politica. Oggi però dobbiamo parlare delle responsabilità che abbiamo noi come cittadini, come associazioni e movimenti. O ci rigeneriamo o degeneriamo". Lo ha detto a Foggia il presidente di Libera, don Luigi Ciotti, in un convegno sull'antimafia al quale ha partecipato anche il procuratore nazionale Federico Cafiero de Raho. "Ci vuole un cambiamento vero - ha aggiunto - non un adattamento". Secondo don Ciotti per sconfiggere le mafie "ci vuole una grande risposta culturale" perché "la cultura è responsabilità. Ci vuole una risposta educativa e di politiche sociali. Abbiamo problemi del lavoro, della casa - ha rilevato - c’è il problema di creare quelle condizioni per creare dignità e libertà alle persone”.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy