Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.



La polizia di Stato spagnola in collaborazione con le forze di polizia di Germania, Colombia, Croazia, Slovenia, Stati Uniti, Serbia - coordinate da Europol - hanno smantellato la più grande rete di distribuzione di cocaina d'Europa, procedendo al sequestro di 4 tonnellate del narcotico, di 6milioni di euro in contanti, 2.569 chilogrammi di marijuana, 173 chilogrammi di hashish, 12,5 chilogrammi di eroina, 30 litri di anfetamine e arrestando in tutto 61 persone.
L’operazione, fanno sapere gli inquirenti, ha rappresentato una sfida per Europol poiché ha necessitato di uno strettissimo coordinamento tra le forze di polizia.
L'organizzazione smantellata trafficava droga dal Sud America all'Europa ed era composta principalmente da soggetti provenienti dai paesi dell'Europa orientale, Serbia, Croazia e Montenegro. La caratteristica principale del gruppo indagato era la sua grande disponibilità economica e la sua capacità di spostarsi in giro per il mondo, riuscendo così a tenere incontri e godere di un tenore di vita alla portata di poche persone. Durante la fase investigativa sono state messe in atto inoltre speciali misure di sorveglianza mentre i criminali si spostavano avanti e indietro tra la Spagna e il Sud America per definire i dettagli dell'importazione di cocaina, per un totale di oltre 1,25 tonnellate.
Addirittura, come si legge nel rapporto l’organizzazione sfruttava anche degli agganci nel mondo del calcio colombiano per la vendita dei giocatori al fine di riciclare denaro.
L'indagine si è intensificata nel marzo di quest'anno, quando i leader di questo cartello si sono recati in Spagna per preparare l'arrivo del carico di cocaina. Questi due individui, considerati obiettivi di alto valore da Europol, fino a quel momento avevano evitato di partecipare alle riunioni di persona per eludere le forze dell'ordine.
Questa era un'occasione ottima per le forze dell'ordine: nelle prime ore del 10 marzo 2021, gli agenti della polizia nazionale spagnola (Policia Nacional) hanno effettuato raid simultanei nelle città di Tarragona, Barcellona, ​​Gerona e Valencia, arrestando tredici individui, tra cui i due boss e un ufficiale di polizia che ha collaborato con l'organizzazione criminale.
Gli investigatori spagnoli hanno anche smantellato i flussi di entrate alternativi del cartello, come la produzione e il traffico di marijuana e la vendita di veicoli di lusso.

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy