Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Marcello Viola, attuale procuratore generale a Firenze, ha revocato la domanda per procuratore generale di Palermo. Una mossa a sorpresa che complica la partita aperta per la guida della Procura di Roma. Viola, infatti, recentemente ha vinto il ricorso contro la designazione a capo dei pm della Capitale di Michele Prestipino. Una sua eventuale nomina alla Procura Generale di Palermo lo avrebbe escluso dunque dalla competizione per Roma che vede in partita ancora anche Francesco Lo Voi, attuale procuratore di Palermo in attesa dell'esito del ricorso presentato sempre contro Prestipino. Per la Procura Generale di Palermo, lasciata libera da Roberto Scarpinato che ha compiuto gli 8 anni di permanenza nell'incarico, restano in lizza lo stesso Lo Voi, Lia Sava, procuratore generale di Caltanissetta, Giuseppe Fici, sostituto procuratore generale a Palermo, Luigi Patronaggio, procuratore di Agrigento, e Carlo Caponcello, avvocato generale a Catania.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Marcello Viola, Pg Firenze: ''La mafia è il male assoluto''

Caos Procure, Viola: ''Nessuno al Csm mi disse 'voterò per te''

Il Pg Viola presenta ricorso contro nomina a procuratore capo Roma Prestipino

Nomina procuratore Roma, Consiglio Stato boccia ricorso Csm

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy