Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Laddove non arriva il giudice tedesco è la società civile ad intervenire, anche se con qualche ritardo. I proprietari della pizzeria "Falcone e Borsellino" di Francoforte, dopo le numerose critiche ricevute, hanno deciso di rinunciare al nome del proprio locale.
"In nessun momento è stata nostra intenzione banalizzare la mafia, offendere i due magistrati antimafia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e le vittime innocenti della mafia", si legge in una lettera inviata dalla proprietà del ristorante all'ambasciata italiana a Berlino. L'agenzia stampa Dpa aveva scritto ieri che il nome "non figurava più sulla facciata del locale". Maria Falcone, sorella del magistrato, si era rivolta alla giustizia contro il nome del locale tedesco, dove la celebre foto del fratello assieme a Borsellino veniva accostata a quella di Don Vito Corleone nel film Il Padrino. Ma la Corte di Francoforte aveva respinto l'istanza, suscitando molte polemiche in Italia. Amareggiata, Maria Falcone aveva detto di voler ricorrere in Appello.
Il 4 dicembre, l'ambasciata italiana aveva espresso "profondo rammarico" nel vedere il nome di Falcone e Borsellino "utilizzato per un'attività commerciale in cui viene banalizzata la criminalità organizzata". "Riteniamo opportuno sottolineare - si leggeva- che molti Italiani si sentono a disagio vedendo il nome e l'immagine di due noti eroi dell'antimafia utilizzati per una pizzeria di Francoforte, per giunta accostati a fotografie che esaltano la mafia. Tale scelta sconcertante si presta a danneggiare l'immagine dell'Italia e soprattutto reca una inaccettabile offesa alla sensibilità dei familiari dei due magistrati e di tutte le vittime innocenti della mafia".

ARTICOLI CORRELATI

Dire che Falcone è sconosciuto, come affermare che è morto per niente

Tartaglia: ''Pizzeria con nome Falcone e Borsellino? Ingiusto e pericoloso''

A Berlino c’è un giudice un po’ coglione

Maria Falcone: ''Sentenza tedesca è un affronto''

Centro Pio La Torre: ''Sentenza tribunale tedesco attacca l'antimafia''

Morra: ''Germania non ha compreso la strage di Duisburg''

La mafia in Europa: in Germania l'omertà che odora di compromesso

La Mafia in Germania: il pm Lombardo spiega il livello alto della 'Ndrangheta in Europa

Le mafie italiane regnano in Europa

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy