Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Eugenio Gaudio nominato commissario alla sanità. Gino Strada: “Tandem non esiste, disponibile su cose concrete”

La scorsa settimana è stata a dir poco impegnativa per il Governo. Dopo polemiche e pressioni sull’esecutivo, e in particolare sul ministero della Salute guidato da Roberto Speranza, sono arrivate le tanto richieste dimissioni di Giuseppe Zuccatelli da commissario della sanità della regione Calabria. A prendere il suo posto però non è Gino Strada, la cui nomina è stata spinta dalle Sardine e dai 5Stelle, ma il rettore uscente dell'università La Sapienza di Roma Eugenio Gaudio, medico originario di Cosenza che Il Fatto Quotidiano ricorda essere indagato a Catania nella maxi-inchiesta sui presunti concorsi truccati nell’università etnea. Per il fondatore di Emergency il governo ha ritagliato un ruolo (ancora da definire ufficialmente). A Strada - che ha confermato la sua disponibilità a far parte della squadra che in Calabria sta fronteggiando le criticità dell'attuale emergenza sanitaria - andrà una delega speciale. Strada, comunque, in una lettera aperta ha tenuto a precisare che non c'è alcun tandem con Gaudio perché "questo tandem semplicemente non esiste". Strada ha invece ribadito di avere dato al Premier la disponibilità a dare una mano in Calabria, ma dobbiamo ancora definire per "che cosa e in quali termini". Tra Strada e il premier Conte, hanno spiegato fonti di Governo, c'è stato un lungo colloquio nel corso del quale sarebbe stato concordato un impegno di Strada sull'emergenza Covid in Calabria. Quale sia questo incarico lo si dovrebbe formalizzare, secondo le stesse fonti, dopo un incontro tra Strada e il neo commissario. "Sono abituato a comunicare quando faccio le cose, a volte anche dopo averle fatte, quindi mi trovo a disagio in una situazione in cui si parla di qualcosa ancora da definire", ha aggiunto il fondatore di Emergency. Intanto, in attesa di sapere come l'impegno di Strada potrà aiutare la Calabria, Zuccatelli ha ripercorso le ultime tappe della sua avventura calabrese. "Il ministro mi ha telefonato e non ha avuto bisogno di darmi spiegazioni. Mi ha chiesto di dimettermi ed io l'ho fatto", ha riferito annunciando anche le dimissioni dagli incarichi di commissario dell'Azienda ospedaliera e del Policlinico universitario Mater Domini di Catanzaro che già aveva.
La soluzione scelta per cercare di riordinare la Sanità della regione, è stata sostanzialmente accolta con favore da entrambe le forze di governo, e anche dal presidente della Regione Nino Spirlì, che pur rinnovando la sua contrarietà al commissariamento in quanto tale, ha visto nella nomina del calabrese Gaudio il recepimento da parte del Governo delle "insistenti richieste" di avere una guida all'ufficio del commissario una delle tante eccellenze originarie della Calabria. Tuttavia la scelta di Gaudio non ha convinto il movimento delle Sardine che dopo averlo definito "un uomo di sistema che non segna alcuna volontà di discontinuità con il passato da parte del Governo", ha annunciato l'intenzione di mobilitare "tutto quello che possiamo per fermare questo ennesimo errore che ricade sui calabresi. #GinoStradaCommissario"". Anche da ambienti pentastellati prevalgono dubbi e disapprovazione. La parlamentare calabrese Margherita Corrado, infatti, si è dissociata dal nome dell'ex rettore e anche l'ex ministro Barbara Lezzi, prima che la nomina fosse formalizzata, aveva invitato a mettere "da parte tutti gli altri nomi che girano. Si proceda - aveva insistito - con la nomina di Gino Strada come commissario della sanità calabrese". Ad ogni modo da Palazzo Chigi si percepisce ottimismo: quelli di Gaudio e Strada sono "due nomi autorevoli che possono aiutare la sanità calabrese a ripartire”, fanno sapere alcune fonti.

Fonte: ANSA

Foto originali © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

L'opportunità di una scelta: Gino Strada Commissario in Calabria per l'emergenza sanitaria

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy