Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Respinta la richiesta di nuovo processo d’Appello, ora l’ex senatore di FI andrà in carcere

L’ex senatore di Forza Italia Denis Verdini è stato condannato con sentenza definitiva per la bancarotta dell’ex credito cooperativo fiorentino. I giudici della Quinta sezione penale della Cassazione, presieduta da Paolo Antonio Bruno, hanno infatti confermato la condanna a più di sei anni inflitta in Appello, ad eccezione di quattro mesi caduti per prescrizione. Una condanna che comporta il carcere per Verdini. I giudici ermellini hanno dunque respinto la richiesta del sostituto procuratore generale della Cassazione Pasquale Fimiani che, nell'udienza di ieri, aveva chiesto per Verdini un nuovo processo d'Appello sollecitando l'annullamento con rinvio per numerosi episodi relativi alla bancarotta. Dichiarata la prescrizione, come richiesto anche dalla Procura Generale, per i reati di truffa relativi ai contributi editoriali degli anni 2010-11. L'ex senatore per questa vicenda è stato condannato sia in primo che in secondo grado insieme ad altri 15 imputati: il 3 luglio 2018 la Corte d'Appello di Firenze lo aveva condannato a sei anni e dieci mesi di reclusione, riducendo la pena inflitta in primo grado che era stata di nove anni. Una sentenza che arriva dopo due rinvii dell'udienza davanti alla suprema Corte a causa dell'emergenza sanitaria: inizialmente prevista per lo scorso marzo, l'udienza era slittata prima al 17 luglio e con un nuovo rinvio disposto per poter discutere si è arrivati a novembre.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy