Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
“Virga mi chiese 50 mila euro per la campagna elettorale, mi promise 1000 voti dietro per 50 mila euro. Accettai, ma solo per potermi allontanare”

Paolo Ruggirello, l’ex deputato all'Ars del Pd arrestato a marzo scorso per associazione mafiosa, davanti ai pm di Palermo Gianluca De Leo e Claudio Camilleri ha ammesso di aver incontrato il boss trapanese Piero Virga poco prima delle regionali del 2017, ma ha sostenuto di non aver saputo, prima dell'incontro, che il capomafia sarebbe stato presente. Dopo l'interrogatorio di garanzia seguito alla richiesta di conclusione delle indagini l’ex deputato ha chiesto al gip la revoca del carcere e la sostituzione coi domiciliari, ma il giudice ha respinto l'istanza, definendo "inverosimili" le spiegazioni fornite dall'ex deputato. Ruggirello è accusato di aver cercato appoggio elettorale della "famiglia mafiosa" di Trapani, nonché di essere stato punto di riferimento delle cosche nella politica regionale, oltre ad aver fatto vincere appalti ai clan e avere incontrato il capomafia in varie occasioni. 28 furono le persone finite dietro le sbarre insieme a lui. Tra questi anche l'ex assessore comunale di Trapani Ivana Inferrera accusata di voto di scambio politico-mafioso, e l'ex consigliere comunale di Erice (Tp) Giovanni Maltese. Ruggirello ha altresì ammesso nel corso dell’interrogatorio coi magistrati che “Virga mi chiese 50 mila euro per affrontare la campagna elettorale, mi ricordo che promise 1000 voti dietro il pagamento di 50 mila euro. E io accettai, ma solo per potermi allontanare il più presto possibile da quel luogo”.
A fare da tramite tra l'ex deputato e il capomafia sarebbe stato il pregiudicato mafioso Carmelo Salerno. Proprio ieri la Procura di Palermo ha depositato la richiesta di rinvio a giudizio per l'ex deputato e gli altri 28 indagati.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Operazione Scrigno: arrestato ex deputato, Paolo Ruggirello

Operazione Scrigno, Lo Voi: ''Ruggirello ritenuto anello di congiunzione tra Cosa nostra e istituzioni''

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy