Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

woodcock henry primo piano c imagoeconomicadi AMDuemila
Ritenuto colpevole per le dichiarazioni a Repubblica. Assolto per la gestione dell’inchiesta assieme alla collega Celestina Carrano

La sezione disciplinare del CSM ha condannato il PM di Napoli, Henry John Woodcock, alla sanzione della censura per le dichiarazioni comparse in un articolo sul caso Consip, pubblicate sul quotidiano La Repubblica. Secondo l'accusa il magistrato napoletano aveva espresso l'opinione che il falso per il quale il capitano del Noe, Gianpaolo Scafarto, era stato indagato a Roma doveva essere il frutto di un errore e non di un dolo. Alle precedenti udienze Woodcock aveva spiegato che "il colloquio con Liana Milella (l'autrice dell'articolo, ndr) fu salottiero, cioè tra due amici che si conoscono da più di 20 anni, e si chiuse la conversazione con il giuramento solenne da parte sua che non avrebbe pubblicato nulla. Fu un tradimento”. Evidentemente i giudici non hanno ritenuto sufficiente la spiegazione.
Diversamente hanno deciso di assolvere il pm, assieme alla collega Celestina Carrano, dall'accusa di aver violato i diritti di difesa dell'ex consigliere di Palazzo Chigi Filippo Vannoni. “Non sono soddisfatto, mi riservo di valutare il ricorso in Cassazione” ha detto il rappresentante della procura generale della Cassazione Mario Fresa. “Leggeremo le motivazioni, ma sicuramente ricorreremo in Cassazione” ha detto l’ex procuratore di Torino Marcello Maddalena, difensore di Woodcock davanti alla Sezione disciplinare del Csm. Woodcock e Carrano, invece, hanno lasciato Palazzo dei marescialli senza fare alcun commento.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Caso Consip, il Pg chiede al Csm la condanna di Woodcock e Carrano

Caso Consip, difesa Woodcock avverte il Csm: ''Così si interferisce su processo in corso''

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy