Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

cucchi stefano c ansaConversazione telefonica depositata agli atti
di AMDuemila
Continuano i tentativi di depistaggio intorno all’omicidio del giovane romano Stefano Cucchi. “Mi raccomando deve avere spirito di corpo, se c'è qualche collega in difficoltà lo dobbiamo aiutare”. Questo avrebbe detto, secondo quanto riferito da un carabiniere intercettato al telefono mentre parla con un collega, il comandante del Gruppo Napoli, Vincenzo Pascale. La conversazione telefonica tra i due carabinieri è stata intercettata il 6 novembre scorso e la trascrizione è contenuta in una nota della squadra mobile di Roma del 17 gennaio ed è stata depositata agli atti del processo. Nell'intercettazione presente nella nota della Squadra mobile di Roma si fa riferimento a due telefonate tra il vicebrigadiere dei carabinieri Mario Iorio e il maresciallo Ciro Grimaldi, entrambi in servizio presso la stazione Vomero-Arenella di Napoli. Grimaldi, all'epoca dei fatti in servizio presso la stazione Casilina, è stato sentito come testimone lo scorso 6 dicembre 2018 nel corso del processo bis per la morte di Stefano Cucchi. Nell'intercettazione Iorio riferisce al collega quanto dettogli dal colonnello Pascale: “Mi raccomando dite al Maresciallo che ha fatto servizio alla Stazione - afferma nella intercettazione Iorio riportando al maresciallo Grimaldi le parole del colonnello - lì dove è successo il fatto di Cucchi... di stare calmo e tranquillo... mi stanno rompendo, loro e Cucchi”.

Foto © Ansa

ARTICOLI CORRELATI

Caso Cucchi, carabiniere confessa il pestaggio: ''È stato picchiato da due colleghi''

Sulla mia pelle: l'atto di accusa di un film da vedere

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy