Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Video e Audio-intervista
di AMDuemila

Una serata in ricordo delle vicende di mafia, quella tenutasi a Cattolica lo scorso 11 dicembre. Nella cittadina romagnola si è svolta, presso il teatro Snaporatz, la presentazione del libro del caporedattore di ANTIMAFIADuemila, Aaron Pettinari, dal titolo “Quel terribile ’92”, edizione Imprimatur. L’appuntamento con il giornalista è stato l’ultimo di una giornata dedicata all’informazione e alla legalità intitolata “Cattolica contro la mafia” frutto di una collaborazione tra il movimento Our Voice, la redazione di ANTIMAFIADuemila e il comune di Cattolica.
Quel terribile ’92 non è un libro d’inchiesta, ma un’opera che vuole fare memoria attraverso i ricordi di 25 voci di personaggi conosciuti che all’epoca dei fatti non erano addetti ai lavori. Le 25 voci racchiuse all’interno della pubblicazione raccontano momenti salienti o particolari avvenuti agli intervistati quando a Palermo vennero fatti saltare in aria i magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e le loro scorte. Sulla morte di quest’ultimo si è aperto un nuovo processo, l’ennesimo, che vuole far luce sul depistaggio definito dai giudici “il più grande della storia d’Italia” e in particolare sugli “uomini che hanno indottrinato a mentire Vincenzo Scarantino come ha ricordato Salvatore Borsellino, fratello del giudice Paolo, intervenuto telefonicamente all’evento. Di queste tematiche “oggi non se ne parla più” ha detto Pettinari, anche alla luce della recente sentenza di primo grado del processo Trattativa Stato-Mafia e della seguente motivazione di giudizio attorno alla quale “è calato il silenzio della stampa”. Non solo, Aaron Pettinari ha parlato anche dell’acceso dibattito politico riguardo i finanziamenti pubblici alle radio, le tv e i giornali. “Può essere giusto regolamentarli - ha commentato il cronista - specie se si pensa che spesso la politica ha una forte ingerenza sull’informazione, ma va trovato un punto di equilibrio”. Pettinari ha poi citato Radio Radicale “tagliando completamente i fondi (a questa radio, ndr) accade che molto probabilmente moltissimi processi ed eventi pubblici, oggi alla portata di tutti, rischiano di non essere più seguiti. Una volta che c’è un giornale che fa un vero servizio pubblico - ha concluso - dovremmo difenderlo piuttosto che attaccarlo”. Durante l’appuntamento sono intervenuti anche i giovani di Our Voice che hanno portato in scena alcuni estratti dello spettacolo che hanno eseguito sullo stesso palco la mattina per le scuole medie dell’Istituto Comprensivo Emilio Filippini. A precedere la presentazione di “Quel terribile '92”: 25 voci per raccontare l’anno che cambiò la storia” si è tenuta l’intervista di Radio Talpa all’autore del libro e ad alcuni membri di Our Voice

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy