Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

marsala claudiadi Lorenzo Baldo 
Varazze piange per la scomparsa dell’avvocato Claudia Marsala
La notizia è di ieri pomeriggio. Lutto nel foro di Savona per la morte dell’avvocato Claudia Marsala. Figlia dell’ex maresciallo dei carabinieri di Varazze (Sv), Giuseppe Marsala, era sposata con Pierluigi Stendardo, anche lui sottufficiale dei carabinieri, attualmente in forza alla Compagnia di Arenzano (Ge). Un male incurabile ha stroncato la vita di questa giovane avvocata a soli 49 anni. Tra coloro che ha difeso nella sua carriera va ricordato indubbiamente il colonnello dei Carabinieri Michele Riccio. Al processo di Genova, nel quale l’ex ufficiale del Ros era accusato ingiustamente, assieme ad altri colleghi dell’Arma, di avere svolto con metodi illegali indagini su traffici di stupefacenti negli anni '80, ad affiancare Claudia Marsala c’era anche l’avv. Metello Scaparrone. Durante il dibattimento i difensori del col. Riccio avevano illustrato punto per punto la coerenza dell’operato dell’ufficiale. I due legali avevano focalizzato quella che era stata definita una “insalata gigante” all’interno della quale “è stato messo di tutto allo scopo di ridicolizzare e sminuire l’operato di quei carabinieri onesti”: Gian Mario Doneddu, Angelo Piccolo, Giuseppe Sesto e Michele Riccio “trattati come pusher di basso livello che si fanno pagare addirittura con assegni”. L’avv. Marsala aveva quindi precisato che il col. Riccio per lavorare “ha intascato solo ed esclusivamente il proprio stipendio e spesso e volentieri lo ha anche utilizzato per il servizio, non ha mai chiesto un prestito a nessun collaboratore. Quando sono stati rubati i soldi dalla cassaforte ha acceso un prestito per ripianarlo, non ha trafficato in droga, si è venduto un portatile e un orologio”. Dati oggettivi che si contrapponevano ad accuse a dir poco fantascientifiche.
Tra i primi a dare notizia della scomparsa dell'avv. Marsala è stato il consigliere comunale di Varazze Gianantonio Cerruti che ieri sera, sulla sua pagina Facebook, ha scritto testualmente: “Mi hanno appena informato dell’improvvisa scomparsa di una nostra concittadina, l’avvocato Claudia Marsala, donna e professionista molto stimata, esempio di altruismo, valore e onestà per tutti noi varazzini. Le più sentite condoglianze al maresciallo Stendardo e a tutta la sua splendida famiglia”.
I funerali si terranno mercoledì 22 agosto alle ore 9 nella chiesa di Sant’Ambrogio a Varazze.

Alla famiglia dell’avv. Marsala l’abbraccio forte di tutta ANTIMAFIADuemila.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy