Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di Ignazio Cutrò*
Il Presidente dell'Associazione Nazionale Testimoni di Giustizia, il Sig. Ignazio Cutrò, lancia un appello al Presidente del Consiglio dei Ministri, Prof. Giuseppe Conte, affinchè, nella scelta del viceministro degli interni, che dovrà affiancare il Ministro Matteo Salvini, si tenga conto delle esigenze e dei diritti dei Testimoni di Giustizia, riflettendo dunque sulla possibilità di attribuire tale incarico alla neo deputata M5S, Piera Aiello.
Piera Aiello, spiega Cutrò, è la prima testimone di giustizia ad essere stata eletta deputata al Parlamento, e rappresenta oggi, più di prima, l'intera classe dei testimoni di giustizia.
Inoltre, prosegue Cutrò, poiché la legge prevede che solo il viceministro degli Interni può ricoprire l'incarico di Presidente della Commissione Centrale per la definizione e applicazione del programma di protezione, chi meglio della Aiello può rappresentare quel cambiamento da tutti noi auspicato.
Da molti anni conosciamo la Aiello e la sua nomina a Viceministro degli Interni sarebbe una vera rivoluzione culturale, civile e politica in linea con le radici che ispirano il Movimento Cinque Stelle.
Al Governo, in particolare al Ministro Luigi Di Maio, chiediamo di indicare Piera Aiello come unica candidata possibile al ruolo di viceministra degli Interni.

*Presidente Associazione Nazionale Testimoni di Giustizia

Foto © Ansa

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy