Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

klaus davi 500E la Rai licenzia il massmediologo
di AMDuemila
Il massmediologo Klaus Davi ha annunciato al prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari di voler rinunciare alle misure di prevenzione di cui era oggetto durante i suoi viaggi in Calabria. Davi e la sua troupe, infatti, venivano seguiti dagli agenti della Digos da un anno, a seguito della decisione presa dal Comitato per l’ordine della sicurezza, che aveva giudicato potenzialmente rischiosa l’attività giornalistica del massmediologo, soprattutto nei quartieri ad alta densità mafiosa.
Davi ha sottolineato la propria stima per il prefetto ed il questore di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, nonché per il procuratore capo Federico Cafiero de Raho, “ai quali dobbiamo continue vittorie dello Stato, come dimostrato con le catture di Giuseppe Giorgi, Marcello Pesce e Vincenzo Macrì, boss di spessore internazionale”. “Ho la massima fiducia nello Stato che a Reggio sta ottenendo grandi risultati - ha detto Davi all’AdnKronosma per come faccio io i servizi e cioè andando a casa dei mafiosi, la presenza della Digos è incompatibile. Comunque tengo anche a precisare che non ho ricevuto alcuna minaccia diciamo diretta. Insulti sì, non minacce”.
Nei giorni scorsi il massmediologo aveva rivolto un appello al governo sulla questione delle querele temerarie, “ma non ho avuto alcuna risposta”, ha dichiarato. Recentemente, poi, il programma di Klaus Davi L’Arena, condotto da Massimo Giletti sulla Rai, è stato cassato dai vertici su indicazione politica, come sostiene il consigliere Giancarlo Mazzuca. Sul punto, il massmediologo ha affermato: “Non commento scelte editoriali di una grande azienda come la Rai. Per me Massimo Giletti è di gran lunga il numero uno. Vuol dire che sarò più spesso in Calabria”. Domani Davi dovrà confrontarsi con il Prefetto della DDA, la polizia ed i carabinieri.

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy