Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

ilardo luigi effConcluse le arringhe il 17 marzo previste le repliche dei pm
di AMDuemila
Battute finali per il processo sull’omicidio del confidente Luigi Ilardo, assassinato il 10 maggio del 1996, che si celebra davanti alla prima sezione della Corte d'Assise di Catania. Sotto processo vi sono i vertici di Cosa nostra catanese e della famiglia di Caltanissetta: Giuseppe Piddu Madonia e Vincenzo Santapaola, i presunti mandanti, Maurizio Zuccaro, l'accusa ipotizza essere l'organizzatore del delitto, e Benedetto Cocimano, componente del gruppo di fuoco. Per tutti e quattro gli imputati il pm Pasquale Pacifico ha già chiesto l’ergastolo e due anni di isolamento diurno. Del commando di fuoco che uccide la “fonte Oriente” (questo il nome in codice di Ilardo) avrebbero fatto parte anche Maurizio Signorino e Pietro Giuffrida, entrambi poi deceduti.
Nella requisitoria il magistrato ha ricordato come Luigi Ilardo, confidente del colonnello Michele Riccio, "fin dall'inizio svolse una vera e propria attività di infiltrato all'interno di Cosa nostra”. Secondo l'accusa, Cosa nostra scoprì che aveva l'intenzione di collaborare con la giustizia, usando il nome in codice 'Oriente', e lo ammazzò pochi giorni prima che formalizzasse la sua decisione.
Ieri è stato l’ultimo giorno delle arringhe dei difensori degli imputati che, ovviamente, hanno ribadito l’estraneità dei propri assistiti nell’organizzazione dell’omicidio. Il processo è stato rinviato al prossimo 17 marzo dove sono previste le repliche dei pm. Se non ci saranno ulteriori interventi i giudici si ritireranno in Camera di consiglio per poi emettere la sentenza.

ARTICOLI CORRELATI

Processo omicidio Ilardo: ad un passo da Provenzano

Processo sull'omicidio Ilardo: condanna a morte per una fuga di notizie?

Omicidio Ilardo, chiesta l'acquisizione della corrispondenza con Provenzano

Omicidio Ilardo, riprende il processo in Corte d’assise

Pentito Barbieri sull'omicidio Ilardo: ''Solo i vertici potevano stabilirlo''

Omicidio Ilardo: per il pentito Cosenza ''fu cosa partita da Madonia''

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy